MATHIAS POGBA CONTINUA AD ACCUSARE IL FRATELLO PAUL DA DIETRO LE SBARRE - SONO APPARSI DEI NUOVI VIDEO SUL SUO PROFILO SOCIAL DOVE RIVELA NUOVI DETTAGLI SULLO STREGONE INGAGGIATO DALLO JUVENTINO - IL "MARABUTTO" GLI SAREBBE STATO PRESENTATO DAL DIFENSORE SERGE AURIER E VENIVA PAGATO DAI 75MILA AI 100MILA EURO A SEDUTA, ANCHE DUE VOLTE AL MESE - TRA LE "MALEDIZIONI" CI SAREBBERO LE FALENE CHE INVASERO LO STADE DE FRANCE DURANTE LA FINALE DI EURO 2016, DEI "PIZZINI" INFILATI NEL PRATO DELL'OLD TRAFFORD PER COLPIRE GLI AVVERSARI E… - VIDEO

-

Condividi questo articolo


nuovo video di mathias pogba nuovo video di mathias pogba

Alessandro Grandesso per www.gazzetta.it

 

Le falene che invasero lo Stade de France durante la finale dell'Europeo del 2016, i pizzini piantati nel prato all'Old Trafford, la nottata da incubo di Kylian Mbappé al Parco dei Principi. Tutta opera del marabutto Ibrahim, detto Grande, pagato da Paul Pogba per influire sui risultati e colpire avversari e concorrenti.

 

Allo stregone venivano consegnati fino a 100mila euro a malocchio, sempre in contanti. Nella notte è arrivata un'altra sfilza di messaggi di Mathias Pogba, il fratello del bianconero, accusato di estorsione e in carcere, ma che continua a raccontare i retroscena della faida familiare grazie a dei video automatizzati: "Se vedete questi messaggi significa che sono in carcere...".

pogba aurier pogba aurier

 

CONFIDENTE

Dopo un preambolo di vari tweet, con tanto di lettera aperta al centrocampista, Mathias legge di nuovo un lungo testo per svelare come Paul per anni, fin dal 2015 abbia pagato uno stregone, presentandogli dall'ex parigino Serge Aurier, oggi al Nottingham Forrest. Ibrahim, alias Grande, sarebbe anche il marabutto dell'ex nazionale Alou Diarra e di molti altri giocatori e personaggi dello spettacolo.

paul e mathias pogba paul e mathias pogba

 

Negli anni, Ibrahim sarebbe diventato sempre più influente nella vita del centrocampista. Una sorta di confidente che veniva pagato dai 75mila ai 100mila euro a prestazione, anche due volte al mese. Secondo Mathias, Paul ne richiedeva gli interventi per cercare di condizionare le partite, far infortunare gli avversari, frenare l'ascesa di colleghi.

 

STREGONERIE

Come appunto Mbappé, che sarebbe stato stregato dal marabutto nella gara di ritorno di Champions League, che il Psg dopo aver vinto l'andata perse per 3-1, nonostante lo United fosse imbottito di riserve. Mbappé quella sera fu l'ombra di se stesso, ricorda Mathias che evoca anche la finale dell'Europeo del 2016: "Dove accaddero cose strane come l'invasione di falene".

 

falene allo stadio della finale di euro 2016 falene allo stadio della finale di euro 2016

Opera del marabutto a quanto pare, ma che non bastò per fermare il Portogallo, che vinse per 1-0, non però con la firma Ronaldo, infortunatosi nel corso della partita, ma grazie al meno noto Eder, ai supplementari. Così Pogba avrebbe pagato molto denaro allo stregone per il Mondiale del 2018, vinto dai Bleus, con il bianconero come protagonista. Da lì in poi il rapporto sarebbe diventato sempre più personale, tanto che lo stregone era considerato un membro della famiglia, invitato all'Old Traffod dove ha fatto piantare dei pizzini, con le maledizioni per colpire gli avversari.

 

FIDUCIA

mbappe pogba mbappe pogba

A svelare il legame ai familiari di Paul, l'amico d'infanzia, Mam's, incarcerato con l'accusa di aver partecipato all'estorsione ai danni del centrocampista. E accusato da Pogba di avergli sottratto almeno 200mila euro. Mam's, amico d'infanzia, era l'uomo di fiducia di Paul che lo incaricava di consegnare valigette piene di denaro al marabutto, all'aeroporto di Parigi. Dove un giorno lo stregone fu bloccato dalla polizia. Dovette intervenire Pogba per garantire che si trattava di soldi destinati a opere di beneficenza in Africa.

paul mathias florentin pogba paul mathias florentin pogba

 

In ogni caso, Mathias evoca nei suoi messaggi anche una rete di contatti con presunti ambienti malavitosi, che ormai minacciano la famiglia dei Pogba. Paul avrebbe così garantito una protezione alla madre, in cambio però che si schieri dalla sua parte nella faida con Mathias, indagato e in custodia cautelare dalla scorsa settimana. Da dove continua a parlare, grazie all'automazione dei suoi conti social, tramite cui dipinge il noto fratello come un "piccolo principe viziato, egoista, ipocrita e impregnato del suo ego".

ARTICOLI CORRELATI

falene allo stadio della finale di euro 2016 falene allo stadio della finale di euro 2016 mathias pogba al tours mathias pogba al tours PAUL POGBA PAUL POGBA paul mathias florentin pogba paul mathias florentin pogba il video di mathias pogba sul fratello il video di mathias pogba sul fratello mathias pogba al tours mathias pogba al tours falene allo stadio della finale di euro 2016 falene allo stadio della finale di euro 2016 falene allo stadio della finale di euro 2016 falene allo stadio della finale di euro 2016 falene allo stadio della finale di euro 2016 falene allo stadio della finale di euro 2016

 

Condividi questo articolo

media e tv

A LUME DI CANDELA - GIORGIA MELONI HA CHIESTO A FUORTES DI RIEQUILIBRARE LA RAI E NUOVI INNESTI: PER IL RUOLO DI DIRETTORE GENERALE CIRCOLA IL NOME DI ROBERTO SERGIO - ARRIVA LA SERIE TV CON LA FAMIGLIA CARRISI - ILARIA D'AMICO HA CONTRATTO BIENNALE BLINDATO CON LA RAI - MORGAN E ASIA ARGENTO INSIEME IN TV - PAURA A MATTINO 5: INCENDIO DIETRO LE QUINTE - TOMMASO ZORZI NON HA PIU’ IL TOCCO MAGICO: FA FLOP SU DISCOVERY CON DUE PROGRAMMI CANCELLATI E UN ALTRO A RISCHIO - SONIA GREY SI INTERROGA SU INSTAGRAM: DAL SEXTING ALLE DIMENSIONI DEL PENE - CONTINUA A SLITTARE IL PROGRAMMA “NON SONO UNA SIGNORA”, IL DRAG SHOW CONDOTTO DA ALBA PARIETTI DESTINATO AL PRIME TIME DI RAI2. PERCHE'?  

politica

business

cronache

sport

DOPO AVER SCASSATO IL BILANCIO DELLA JUVE, CR7 PUO’ DARE LA MAZZATA DEFINITIVA A AGNELLI - RONALDO È PRONTO A PRESENTARE LA “CARTA SEGRETA” IN PROCURA. IL PORTOGHESE È STATO RICONOSCIUTO DAI SINDACI COME “CREDITORE” DI 20 MILIONI DI EURO. LA SUA RICHIESTA DI ACCESSO AGLI ATTI È STATA RESPINTA PERCHÉ "GENERICA". MA PER GLI INQUIRENTI LUI HA IL DOCUMENTO – LA SOCIETA’ DI REVISIONE DELOITTE: "NEI BILANCI MANCANO I DEBITI" – I RISCHI DI “SANZIONI, ESCLUSIONE O LIMITAZIONE ALL'ACCESSO ALLE COMPETIZIONI” PER LE CONTROVERSIE CON LA UEFA…

cafonal

viaggi

salute

“ENTRO FINE ANNO AVREMO 10 MILIONI DI ITALIANI A LETTO CON L'INFLUENZA” - IL VIROLOGO FABRIZIO PREGLIASCO: “NEGLI ULTIMI ANNI DI VIRUS NE È CIRCOLATO POCO PER VIA DI MASCHERINE E DISTANZIAMENTO E PER QUESTO ABBIAMO UNA QUOTA MAGGIORE DI POPOLAZIONE PREDISPOSTA AL CONTAGIO - GLI ANTIBIOTICI NON VANNO MAI PRESI, NEMMENO A SCOPO PROTETTIVO PER I PIÙ ANZIANI, COME QUALCHE VOLTA ERRONEAMENTE SENTO DIRE. UNICA ECCEZIONE LA FANNO LE PERSONE CHE SOFFRONO DI BRONCHITE CRONICA O NEL CASO CI SIA UNA CONTEMPORANEA INFEZIONE BATTERICA. È SCONSIGLIATO FARE DA SÉ..."