MESSI ACCHIAPPA SOLDI: DOPO I DOLLARI DEI QATARINI PRENDE ANCHE QUELLI DEI SAUDITI - IL SETTE-VOLTE PALLONE D'ORO SARA' IL TESTIMONIAL DI "VISION 2030", IL PROGRAMMA DEL PRINCIPE SAUDITA PER ATTIRARE GLI STRANIERI - L'ATTACCANTE DEL PSG SARÀ ANCHE IL VOLTO DELLA CANDIDATURA DELL'ARABIA AI MONDIALI DEL 2030 AL PROSSIMO CONGRESSO FIFA, DOVE PERÒ VUOLE PRESENTARSI ANCHE L'ARGENTINA…

-

Condividi questo articolo


G.Zon per “la Stampa”

 

argentina arabia saudita argentina arabia saudita

Anima dell'Argentina, faccia dell'Arabia Saudita: Messi si ritrova in mezzo a un conflitto di interessi che non pensava di avere. Troppo distanti le due nazionali per scatenare confronti, invece la pretendente alla vittoria mondiale perde e gli arabi srotolano il poster. Del capitano avversario. Messi è testimonial di «Visione 2030», il programma con cui i sauditi attirano gli stranieri.

 

Turismo, affari, attrazione nonostante il discutibile rapporto con i diritti umani. Per Ronaldo è stato un problema, gli avevano offerto 5 milioni l'anno (con un coinvolgimento minore) e li ha lasciati lì. Problemi di immagine e, si spera, di morale. Messi ne ha presi di più, non è dato sapere quanto, «rapporto confidenziale».

LIONEL MESSI A GEDDA LIONEL MESSI A GEDDA

 

È stato a Gedda in viaggio promozionale, dovrebbe essere il volto della candidatura ai Mondiali 2030 che verrà depositata al prossimo congresso Fifa, dove vuole presentarsi anche l'Argentina, sempre come potenziale ospite. E lui sempre in mezzo. Per la prima volta arriva a un Mondiale senza bisogno di dire se vuole più bene al Barcellona o alla Seleccion e si ritrova nel Saudigate. Mantenere i 120 milioni di dollari è faticosissimo.

argentina arabia saudita argentina arabia saudita argentina arabia saudita argentina arabia saudita argentina arabia saudita argentina arabia saudita LIONEL MESSI A GEDDA LIONEL MESSI A GEDDA

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

business

cronache

sport

cafonal

CAFONALISSIMO SBANCATO! – ALLA GALLERIA DORIA PAMPHILJ SI SONO PRESENTATI I CARICHI DA NOVANTA PER LA PRIMA EDIZIONE DEL PREMIO “BANCOR” (DALLO PSEUDONIMO USATO DA GUIDO CARLI PER I SUOI ARTICOLI SULL’’“ESPRESSO”) – IL RICONOSCIMENTO, ISTITUITO DALL'ASSOCIAZIONE GUIDO CARLI CON IL PATROCINIO DI BANCA IFIS, È ANDATO A SIR MERVYN KING, EX GOVERNATORE DI BANK OF ENGLAND – A MODERARE LUCIA ANNUNZIATA. SONO INTERVENUTI IL GOVERNATORE DI BANKITALIA, IGNAZIO VISCO, E IL PRESIDENTE DELLA CONSOB, PAOLO SAVONA. AVVISTATI ANCHE GLI EX MINISTRI DANIELE FRANCO, TIZIANO TREU E  L’INAFFONDABILE "LAMBERTOW" DINI…

viaggi

salute