MUGHINI – "INTER-JUVE E’ STATA UNA PARTITA MEDIOCRE. NEL PRIMO TEMPO I NERAZZURRI CONDUCEVANO 1-0 NEL GIOCARE CONTRO UNA SQUADRA CHE IN ATTACCO NON VALEVA UN CICCA. NEL SECONDO TEMPO, QUANDO SONO ENTRATI DYBALA E CHIESA, LA JUVE S’È GUADAGNATA UN RIGORETTO E HA PAREGGIATO. RESTA A DIECI PUNTI DAL NAPOLI - SENZA L'ARGENTINO E IL MIGLIOR CHIESA LA "SIGNORA" DIVENTA UNA SQUADRETTA DA 4° O 5° POSTO – AI TEMPI DI MOGGI, BARELLA…" - PROTESTE INTER PER IL RIGORE (CHE C'ERA) ASSEGNATO DAL VAR ALLA JUVE, INZAGHI...

Condividi questo articolo


Giampiero Mughini per Dagospia

inter juve inter juve

 

Caro Dago, è molto semplice. Nel primo tempo dell’Inter-Juve di stasera i nerazzurri conducevano 1-0 nel giocare contro una squadra che in attacco non valeva un cicca. Nel secondo tempo, quando fra i bianconeri sono entrati Paulo Dybala e Federico Chiesa, la Juve s’è guadagnata un rigoretto e ha pattato 1-1. Resta dunque a tre punti dall’Inter e a dieci dal Napoli.

 

Per il resto è stata una partita mediocre nel senso che di giocate di valore se sono viste poche o pochissime. L’Inter del primo tempo stava molto sul pezzo, i suoi uomini arrivavano sulla palla per tempo né mollavano la presa quando si trattava di difendere. Sapeva pressare, correre, ragionare. Demoniaco Barella, uno che sa fare di tutto e in ogni zona del campo, un giocatore che io invidio enormemente all’Inter e di cui sono sicuro che ai tempi di Luciano Moggi avrebbe indubitabilmente vestito la maglia bianconera. Barella ha tutto, la corsa, l’inserimento in attacco, il tocco perfetto, la tigna, l’intelligenza di quello che va fatto e del come va fatto.

inter juve inter juve

 

Per quel che è della Juve, l’ho detto prima. E’ come se nei primi 45 minuti fosse stata sprovvista del reparto attaccante. Il Cuadrado attuale è l’ombra del giocatore cui da anni eravamo abituati. Il macedone Kulusevski è un giocatore di cui io non afferro l’entità, le valenze possibili, quale sia lo spicchio di campo che gli è più proprio. E dire che passava come il grande acquisto della Juve. Quanto a Morata è buono, intelligente e tutto. Di certo non fa reparto da solo. La Juve ha rinunziato a Ronaldo, e va bene così. Ma senza Dybala e il miglior Chiesa diventa una squadretta da quarto o quinto posto nel torneo di serie A. E tanto più che il nostro centrocampo ansima assai. Barella lo sovrastava da solo. Ho detto da solo.

inter juve inter juve

 

inter juve dybala inter juve dybala

Staremo a vedere. Io sono realista, non mi pare che questa Juve accederà a chissà quali risultati. E’ bene che ce lo togliamo di bocca il sapore di quei nove scudetti vinti uno dopo l’altro. E’ stato un tempo meraviglioso. Ma è finito. 

 

GIAMPIERO MUGHINI

inter juve inter juve inter juve simone inzaghi inter juve simone inzaghi

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

business

È STATO DAVVERO UN “BLACK FRIDAY” – IERI LE BORSE EUROPEE HANNO BRUCIATO 390 MILIARDI DI CAPITALIZZAZIONE PER LA PAURA CHE LA VARIANTE “OMICRON” DEL COVID PORTI A NUOVE CHIUSURE CHE DISTRUGGEREBBERO L’ECONOMIA – IGNAZIO VISCO: “IL NUOVO INCREMENTO DI CONTAGI SPOSTA IN AVANTI LA PROSPETTIVA POST-PANDEMIA”. CHE FARANNO I BANCHIERI CENTRALI, CHE STAVANO PENSANDO DI RIALZARE I TASSI PER SCONGIURARE L’INFLAZIONE? LA RISPOSTA ARRIVA DAL PETROLIO, CHE IERI È CROLLATO DEL 10%...

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute