LA PAUSA NAZIONALI FA PIÙ DANNI DELLA GRANDINE – MIKE MAIGNAN SI OPERA AL POLSO: PER IL PORTIERE FRANCESE SI PROSPETTA UNO STOP MOLTO LUNGO – IL MILAN SI TUTELA INGAGGIANDO MIRANTE DA SVINCOLATO (E IL POVERO TATARUSANU DOVRÀ GUARDARE DALLA PANCHINA) – IL ROSSONERO È SOLO L’ULTIMO DELLA LISTA DEI GIOCATORI CHE TORNANO INFORTUNATI DALLA SOSTA: ABRAHAM, CORREA, CALABRIA E MOLTI ALTRI. MA HA SENSO RISCHIARE DI COMPROMETTERE IL CAMPIONATO PER GIOCARE LE PARTITE DELLA NAZIONALE?

-

Condividi questo articolo


MIKE MAIGNAN MIKE MAIGNAN

1. INFORTUNIO MAIGNAN

Da www.sportmediaset.mediaset.it

 

Il Milan continua a perdere pezzi. Dopo Calabria, Messias e Maldini, anche Mike Maignan è costretto a fermarsi. Il portiere francese da settimane sta convivendo con un dolore al polso sinistro e l'ultimo consulto ha portato alle decisione di procedere con un intervento. Dopo il parere specialistico, Maignan sarà sottoposto a una artroscopia che verrà eseguita dal Professor Loris Pegoli. 

 

antonio mirante antonio mirante

Il club rossonero non ha perso tempo e ha chiuso per Antonio Mirante, svincolato dopo l'ultima esperienza alla Roma: contratto fino a giugno con opzione per l'anno prossimo. In mattinata le visite mediche alla Clinica Columbus.

 

Contro il Verona sarà il turno del rumeno Tatarusanu tra i pali, ma Stefano Pioli dovrà fare i conti con l'emergenza in diversi reparti. Nemmeno Ibrahimovic dovrebbe essere recuperato per la sfida ai gialloblù (lo svedese ha lavorato a parte come da programma, oggi o domani potrebbe tornare ad allenarsi in gruppo. Solo dopo il suo rientro a pieno regime Pioli deciderà se inserirlo o meno tra i convocati).

TATARUSANU 1 TATARUSANU 1

 

Per Maignan i tempi di recupero sono incerti: soltanto dopo l'intervento si avrà un'idea più precisa di quanto ci vorrà per tornare in campo. Ma lo stop potrebbe essere molto più lungo dei 10-15 giorni ipotizzati all'inizio: sei settimane in caso di problemi solo allo scafoide o addirittura ritorno nel nuovo anno se sussistesse anche un problema ai legamenti del polso.

 

correa correa

2. GLI INFORTUNI IN NAZIONALE 

Da www.calciomercato.it

 

Dopo la pausa nazionali, la Serie A riparte nel weekend con un programma di tutto rispetto. Sabato, riflettori puntati su Lazio-Inter, mentre domenica sera il big match sarà Juventus-Roma. Sulla carta, una ghiotta occasione per il Napoli (in casa con il Torino) e il Milan (in casa con il Verona) per allungare. 

ibra milan lazio ibra milan lazio

 

Sono molti però i tecnici che in queste ore devono fare i conti con probabili problemi di formazione dovuti a numerosi infortuni. Ancora una volta, si paga dazio alle nazionali, con una pesante eredità in termini di problemi fisici, ma in ballo ci sono anche assenze altrimenti sopraggiunte, o che si stanno prolungando più del previsto. 

 

Facciamo il punto sul quadro degli infortunati in Serie A: attenzione in particolare a Dybala, Immobile, Correa e Ibrahimovic, ma non solo.

 

Juventus-Roma, da Dybala a Abraham: attacco a ranghi ridotti

Massimiliano Allegri già sapeva che contro la Roma avrebbe dovuto rinunciare ad Alvaro Morata, il cui infortunio muscolare era piuttosto serio. Ma nelle ultime ore si fanno largo anche i dubbi relativi alla presenza di Paulo Dybala. 

paulo dybala paulo dybala

 

L’argentino non è ancora al meglio e a questo punto potrebbe anche essere risparmiato con i giallorossi, per provare a recuperarlo in vista delle sfide che la Juventus sosterrà nella settimana successiva con Zenit e Inter. Se ne saprà di più nelle prossime ore. Di certo, se il livornese e la ‘Joya’ non ridono, non se la passa meglio la Roma, che ieri sera ha incassato la brutta notizia relativa a Tammy Abraham. 

tammy abraham foto mezzelani gmt68 tammy abraham foto mezzelani gmt68

 

Il centravanti è uscito zoppicando dalla sfida tra Inghilterra e Ungheria, Mourinho rischia di dover fare a meno del suo bomber nella complicatissima trasferta allo ‘Stadium’. Oggi si saprà se per il britannico si tratta di una distorsione alla caviglia o di un problema muscolare. Meno ansie per Pellegrini, che ha saltato l’ultimo allenamento per uno stato influenzale, ma riuscirà a recuperare in tempo.

immobile immobile

 

Lazio-Inter, corsa contro il tempo per Immobile e Correa

Anche la sfida tra Lazio e Inter rischia di vedere fermi al palo alcuni protagonisti del reparto offensivo. Ciro Immobile, fermo dal match con la Lokomotiv Mosca, sta gradualmente riassorbendo il problema muscolare alla coscia, ma non è ancora sicuro di farcela. Il provino decisivo per il bomber di Sarri si terrà quest’oggi. 

 

correa correa

Dall’altra parte, i nerazzurri potrebbero dover rinunciare a Correa, che ha accusato a sua volta un fastidio in nazionale. Nulla di particolarmente serio, ma Simone Inzaghi potrebbe essere costretto a lasciarlo fuori dal match dell’Olimpico. In più, il tecnico nerazzurro dovrà valutare le condizioni di Lautaro Martinez, non per infortuni, ma per il jet lag, arrivando l’argentino a Roma di fatto a poche ore dalla sfida.

mike maignan mike maignan

 

Milan, Maignan e Ibrahimovic ai box: Pioli nei guai

Anche il Milan, in questi giorni, ha pagato un tributo piuttosto pesante all’infermeria. L’infortunio al polso di Mike Maignan priverà per almeno qualche settimana Pioli del suo portiere titolare e ha costretto la società rossonera a cautelarsi con l’acquisto dello svincolato Mirante. 

ibra ibra

 

Ma c’è anche l’assenza di Zlatan Ibrahimovic che perdura. Lo svedese, ai box da un mese, sarà sicuramente out anche contro il Verona sabato sera e a questo punto l’obiettivo è recuperarlo almeno per la sfida di Champions League contro il Porto.

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

GUITTO POTERE - ATTENZIONE: QUANDO NEL COMUNICATO CONGIUNTO DEL CENTRODESTRA SI LEGGE “INCONTRO CORDIALE”, VUOL DIRE CHE SI SONO PRESI A SCHIAFFI. DEL RESTO, COME SI FA A SCRIVERE “IL CENTRODESTRA INTENDE MUOVERSI COMPATTO E LAVORARE COME COALIZIONE”, QUANDO DUE PARTITI SONO NEL GOVERNO E L’ALTRO È ALL’OPPOSIZIONE? SE NE È ACCORTO LO STESSO BERLUSCONI QUANDO A UN CERTO PUNTO HA INVITATO LA MELONI A ENTRARE NELL’ESECUTIVO DI DRAGHI, RICEVENDONE UN SECCO “MAI COL PD”

business

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute