IL POMO DI ADANI – IL COMMENTATORE RIATTIZZA LA POLEMICA CON ALLEGRI: “PERCHE’ I GRANDI CLUB NON LO CHIAMANO? PER ALLENARE UNA BIG NON BASTA AVER VINTO” (PERO’ AIUTA) - IN UN INTERVENTO SU BOBO TV, IL CANALE VIA STREAMING DI BOBO VIERI, L’EX DIFENSORE SPIEGA: “ALLE GRANDI SQUADRE EUROPEE SERVE L’ALLENATORE MANAGER, QUELLO CHE È IN GRADO DI MODIFICARE IL VOLTO COMPLESSIVO DELLA SQUADRA” - SEGUIRA' DIBATTITO TRA “GIOCHISTI” E “RISULTATISTI” – GLI EPICI SCAZZI IN TV

-

Condividi questo articolo

https://m.dagospia.com/adani-allegri-parli-di-meno-perche-barcellona-e-arsenal-non-l-hanno-chiamato-225673

 

Da sport.virgilio.it

 

allegri adani allegri adani

Massimiliano Allegri continua a restare senza panchina, a oltre un anno e mezzo dall’addio del tecnico toscano alla Juventus. Dopo l’anno sabbatico, dalla scorsa estate l’ex mister bianconero è stato accostato a più club, dal Paris Saint Germain al Real Madrid, a diversi club inglesi, ma alla fine tutte le trattative non sono andate in porto.

 

L’ultima occasione a sfumare in Francia, quando il Psg gli ha preferito Mauricio Pochettino: uno smacco per un allenatore che ha vinto 6 scudetti e 4 Coppe Italia, arrivando due volte in finale di Champions League, con un palmarés ben superiore a quello del tecnico argentino.

adani adani

 

In collegamento con il canale Twitch di Christian Vieri, l’opinionista Sky Daniele Adani ha colto la palla al balzo, rinfocolando una vecchia polemica con l’allenatore toscano: “Perché i grandi club non lo scelgono? Non basta presentare un curriculum di vittorie. Ho capito che nel calcio moderno alle grandi squadre europee serve l’allenatore manager, quello che è in grado di modificare il volto della squadra anche da un punto di vista organizzativo”.

 

massimiliano allegri massimiliano allegri

“Non è più importante essere giudicato solo un vincente o riuscire a vincere. Il calcio ha scelto che per allenare una grande squadra non basta più presentare le proprie credenziali, serve un modo di intendere il calcio”, le parole di Adani, in passato protagonista di diversi battibecchi proprio su questo tema con Allegri, che avevano aperto il dibattito tra giochisti e risultatisti.

adani vita da bomber adani vita da bomber adani adani adani adani adani adani adani adani daniele adani daniele adani ADANI ADANI ADANI ADANI trevisani adani trevisani adani VIERI ADANI VIERI ADANI adani adani adani adani adani adani adani vieri adani vieri adani adani adani adani trevisani adani trevisani adani adani adani adani adani

 

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

business

cronache

sport

cafonal

DINO VIOLA PER SEMPRE – 30 ANNI FA SE NE ANDAVA IL PRESIDENTE CHE HA FATTO GRANDE LA ROMA” (COPYRIGHT BRUNO CONTI) – CAGNUCCI: ("IL ROMANISTA"): “CI SONO UOMINI CHE VOTANO L'INTERA VITA A UNA CAUSA, VIOLA L'HA DEDICATA AL CLUB GIALLOROSSO. CI HA LITIGATO ANCHE, CI HA SOFFERTO. L'ACQUISTO DI MANFREDONIA FU UNA FERITA. COSÌ COME LE CESSIONI DI DI BARTOLOMEI, CEREZO, ANCELOTTI E LA QUERELLE LEGALE CON FALCAO. NON SOPPORTAVA CHE LA ROMA LA CHIAMASSERO ROMETTA…” – ECCO CHI C’ERA ALLA MESSA IN COMMEMORAZIONE DI VIOLA- FOTO+VIDEO

viaggi

salute