"IL CALCIO NON È PER SIGNORINE? DA PETRACHI PAROLE DEL SECOLO SCORSO" – IL CT BERTOLINI E IL CAPITANO DELLA NAZONALE FEMMINILE GAMA PRENDONO A PALLONATE IL DS GIALLOROSSO – LE SCUSE DI PETRACHI – DIAWARA E DZEKO KO, SUGLI INFORTUNI C’E’ CHI CHIEDE DI RIFARE I CAMPI A TRIGORIA, CHI TIRA IN BALLO LA MALEDIZIONE DEL BERNARDINI (DOVE UNA VOLTA SORGEVA UNA CHIESA MAI SCONSACRATA”) E CHI, INVECE, DÀ RAGIONE A FONSECA: “SI GIOCA TROPPO”

-

Condividi questo articolo

Da gazzetta.it

 

milena bertolini 13 milena bertolini 13

"Il calcio è un gioco maschio, non è uno sport per ballerine, non è la danza classica". Il d.s. romanista Gianluca Petrachi ha pronunciato queste parole al termine di Roma-Cagliari, protestando per la decisione dell'arbitro Massa di annullare il gol di Kalinic, che sarebbe valso il 2-1 (spinta dello stesso Kalinic su Pisacane, poi finito in ospedale per l'impatto col portiere Olsen in uscita). Il pensiero di Petrachi non è passato inosservato e ha scatenato una scia di polemiche.

 

Oggi sulla questione prendono posizione anche Milena Bertolini e Sara Gama, rispettivamente c.t. e capitana della Nazionale femminile. "La frase ' il calcio non è uno sport per signorine' l'ha pronunciata Guido Ara. Sono passati 110 anni e credo che dovremmo andare avanti. È un modo di pensare un po' primitivo ma, nel frattempo, la società si è evoluta - commenta la Bertolini alla vigilia del quarto impegno delle azzurre nelle qualificazioni a Euro 2021 (domani ore 17.30 a Palermo, diretta Rai 2) -. Quello di Petrachi è il pensiero medio degli italiani verso le donne che fanno calcio".

 

petrachi petrachi

Il c.t. continua: "Bisogna capire cosa volesse dire con quella frase. Se intendeva che le donne sono più fragili, non sono determinate e non hanno forza, allora Petrachi non ha la conoscenza esatta di cosa significhi essere donna e fare calcio per una donna. Credo anzi che nel modo più assoluto il calcio sia uno sport per donne. Lo abbiamo dimostrato ai Mondiali, nei quali si sono visti grande aggressività, contrasti, temperamento e niente piagnistei. Quando si parla si deve stare attenti, le parole sono importanti e danno significato ai nostri pensieri. Se il pensiero di Petrachi è quello che sembra non lo condivido".

 

LA RIFLESSIONE DI GAMA—   Poi è la volta di Sara Gama: "Petrachi ha fatto un'uscita molto infelice, glielo stanno facendo notare tutti. Il linguaggio plasma la realtà, questo linguaggio forse non corrisponde a quello che lui pensa. Il linguaggio è importante e dimostra che, per quanto cerchiamo di progredire, per il cambio culturale serve tempo. Le parole di Petrachi dicono che non riusciamo a levarci queste cose di dosso e ogni retropensiero. È un'uscita ampiamente infelice in un tempo ampiamente sbagliato".

gianluca petrachi foto mezzelani gmt008 gianluca petrachi foto mezzelani gmt008

 

 

PETRACHI

Chiara Zucchelli per gazzetta.it

 

Nella tarda serata arriva la precisazione targata Gianluca Petrachi, finito nell’occhio del ciclone dopo la dichiarazione “Il calcio è un gioco maschio, non è uno sport per ballerine, non è la danza classica”. Il pensiero di Petrachi non è passato inosservato e ha scatenato una scia di polemiche.

 

“Intendo scusarmi se qualcuno si è sentito offeso dalle parole che ho utilizzato - dice il direttore sportivo della Roma all’Ansa -. Non era affatto mia intenzione insinuare che il calcio sia uno sport solo per uomini e non adatto alle donne. Ero molto arrabbiato perché non era stato convalidato un gol che ritenevo assolutamente regolare e volevo sottolineare quanto il calcio sia - ed è sempre stato - uno sport fisico e di contatto. Il calcio è di tutti e alla Roma siamo molto orgogliosi della nostra squadra femminile e di promuovere il calcio femminile”.

 

GLI INFORTUNI

Da gazzetta.it

sara gama milena bertolini sara gama milena bertolini

 

(…) Contro il Cagliari la Roma aveva fuori, oltre al capitano, anche Mkhitaryan, Perotti, Under, Cetin, Zappacosta e Pellegrini e di questi, forse, solo il turco e l’armeno rientreranno dopo la sosta. Diawara dovrà aspettare almeno un mese (“è andato tutto bene, ci vediamo presto”, ha scritto su Instagram), Dzeko potrebbe giocare con la maschera: “Fate qualcosa”, è il mantra della gente.

 

C’è chi se la prende con il terreno di Trigoria: “E’ quello che non va bene, anche se rifate i campi”, chi tira in ballo la superstizione (“c’è una maledizione al Bernardini dove una volta sorgeva una chiesa mai sconsacrata”) e chi, invece, dà ragione a Fonseca: “Si gioca troppo, più si andrà avanti più sarà peggio”.

gianluca petrachi foto mezzelani gmt009 gianluca petrachi foto mezzelani gmt009 ITALIA BRASILE SARA GAMA MARTA ITALIA BRASILE SARA GAMA MARTA sara gama sara gama petrachi petrachi gianluca petrachi foto mezzelani gmt010 gianluca petrachi foto mezzelani gmt010 sara gama sara gama paulo fonseca gianluca petrachi foto mezzelani gmt007 paulo fonseca gianluca petrachi foto mezzelani gmt007 MKHITARYAN petrachi MKHITARYAN petrachi

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

business

cronache

CI SCRIVE L’AVVOCATO DI ROBERTO FIACCHINI, FIGLIO DI RENATO ZERO, SULLE ACCUSE DI MALTRATTAMENTO DA PARTE DELLA EX MOGLIE: “IL PROCEDIMENTO PENALE HA AVUTO ORIGINE DA UNA QUERELA PROPOSTA DALLA SIG.RA VERNAGLIA IN UN MOMENTO DI CRISI CONIUGALE, IN COINCIDENZA CON LA PROCEDURA DI SEPARAZIONE. IL RAPPORTO MATRIMONIALE SI È RICOSTITUITO DA CIRCA QUATTRO ANNI, TANTO CHE LA MOGLIE NON È PARTE CIVILE NEL PROCESSO E I CONIUGI HANNO RINUNCIATO ALLA SEPARAZIONE E VIVONO FELICEMENTE INSIEME ALLE LORO DUE FIGLIE”

sport

cafonal

viaggi

salute