"CHE GODURIA! MA AL DERBY HO GODUTO DI PIÙ..." – SARRI DOPO LA SPETTACOLARE VITTORIA DELLA LAZIO 4-0 SUI RESTI DEL MILAN FA I COMPLIMENTI ALLA SQUADRA: "DAL PUNTO DI VISTA TATTICO FORSE LA MIGLIOR PARTITA. L’IDEA DELLO SCUDETTO NON C’È, IL SOGNO SÌ" – GIOCO SPUMEGGIANTE, ZACCAGNI SEMBRAVA LEAO, PEDRO E ANDERSON DEVASTANTI NEGLI SPAZI – IL CORSPORT: “LOTITO PUÒ FARE IL SALTO DI QUALITÀ, MA DEVE SPENDERE. LA CHAMPIONS È ALLA PORTATA” – VIDEO

-

Condividi questo articolo


 

 

Da corrieredellosport.it

 

sarri lazio milan sarri lazio milan

La Lazio non sbaglia contro il Milan. Un 4-0 senza storia con le reti di Milinkovic, Zaccagni, Luis Alberto su rigore e Felipe Anderson. Biancocelesti terzi e in piena zona Champions League. Maurizio Sarri, ai microfoni di Dazn, ha parlato dopo la festa dell'Olimpico: “Appena l’arbitro ha fischiato al fine ho pensato subito alla Fiorentina, match difficilissimo. Viviamo in una piazza bellissima, ma particolare. Dopo Lecce eravamo la peggior squadra d’Italia, ora la migliore. Serve equilibrio da trasmettere ai ragazzi. L’idea da scudetto non c’è, il sogno sì. Importante è pensare alla prossima, non pensare al lungo periodo. E mantenere questa adrenalina vista stasera. Purtroppo quest’anno abbiamo peccato in qualcosa”.

 

“Volevamo cercare di sfruttare gli spazi nella difesa del Milan con Felipe Anderson. Anche la costruzione bassa è stata fatta su buoni livelli. A livello di goduria vince il derby. A livello tecnico e tattico forse la miglior partita da quando sono qui. Questo gruppo sta dando grande disponibilità e sono sorpreso. Possiamo fare bene se ci togliamo la pecca di lasciare punti contro squadre inferiori a noi sulla carta. Sono abituato a giocare spesso e non mi piace.

 

lazio milan lazio milan

Mi tolgono il divertimento che ho, cioè quello di stare sul campo ad allenare. In Inghilterra ho fatto tantissime partite. Speriamo di recuperare Immobile così da far rifiatare i tre davanti. Attendo domani l’esito dei controlli. Non ci siamo mai nascosti, né esposti. Facciamo il massimo e poi tiriamo le somme. Ho espresso la mia opinione. Sulla carta ci sono squadre più attrezzate per la Champions, ma noi ce la giochiamo. Il regalo stasera ce lo siamo fatti noi. Se il Napoli è messo benissimo in classifica per me è grande motivo di soddisfazione".

 

 

 

LA LAZIO HA SBRICIOLATO I RESTI DEL MILAN

Da ilnapolista.it

lazio milan lazio milan

La Lazio ha giocato la partita perfetta ed ha “sbriciolato i resti del Milan, rientrato da Riyad senza un briciolo di carattere e di orgoglio”, scrive Alberto Dalla Palma sul Corriere dello Sport.

 

“Tre gol avevano preso dall’Inter, quattro dai biancocelesti che non hanno lasciato scampo a una squadra sfinita, spaesata, quasi assente e per questo Pioli deve interrogarsi al più presto su cosa stia accadendo”.

 

 

Sarri è stato bravo a reinventare la Lazio e a rilanciare il Mago, esaltando le doti dei giocatori più talentuosi.

 

 

“Nonostante appartenga alla categoria degli integralisti, Mau è stato bravissimo a tornare sui suoi passi e a promuovere nel momento più delicato della stagione proprio il Mago, pronto a ringraziare non solo con il talento ma anche con una applicazione a lui sconosciuta”.

 

lazio milan lazio milan

Ora la lotta per la Champions è apertissima, ma il presidente della Lazio, Lotito, deve cogliere l’occasione. Per guadagnare, scrive Dalla Palma, occorre spendere. E possibilmente per un mercato migliore di quello portato a termine l’estate scorsa, che ha portato al club biancoceleste giocatori non esattamente desiderati dall’allenatore, come Maximiano, Gila, Marcos Antonio e Cancellieri.

 

 

lazio milan lazio milan

“La penalizzazione della Juve, ovviamente, apre nuovi scenari in zona Champions, dove entrano in ballo anche le due romane e l’Atalanta. Ma il tecnico ha ragione quando denuncia la necessità di migliorare una rosa non troppo competitiva nel momento in cui deve pescare dalla panchina: troppo elevata la qualità dei titolari, troppo dispendiose le scelte di giocatori come Maximiano, Gila, Marcos Antonio e Cancellieri che per Sarri contano poco o niente. Il senatore Lotito è davanti a una grande occasione: fare il salto di qualità, entrare in Champions e recuperare i soldi investiti. Come dice Mau, andando avanti sempre con gli stessi giocatori, prima o poi arrivano i danni. Per guadagnare, bisogna spendere: possibilmente meglio rispetto all’estate scorsa”.

stefano pioli stefano pioli lazio milan lazio milan

 

lazio milan lazio milan lazio milan lazio milan

 

Condividi questo articolo

media e tv

“SONO STATO A UN FESTINO HARD CON MATTEO MESSINA DENARO” – A “LE IENE” ISMAELE LA VARDERA, VICEPRESIDENTE DELLA COMMISSIONE ANTIMAFIA DELLA REGIONE SICILIANA, RIVELA DI AVER PARLATO CON UN UOMO CHE SOSTIENE DI ESSERE STATO A UNA SERATA IN UNA VILLA IN PROVINCIA DI PALERMO CON IL BOSS – IL RACCONTO DEL TESTIMONE: “PRIMA DI ENTRARE A QUELLA FESTA TI PERQUISIVANO. L’ORDINE ERA DI NON RIVELARE CHI ERA PRESENTE. A MEZZANOTTE ARRIVAVANO LE ESCORT. SNIFFANO QUASI TUTTI. MESSINA DENARO ERA SEDUTO CON UNO DELLE FORZE DELL’ORDINE E CON UN MEDICO. C’ERA PURE UN NOTO POLITICO. IL BOSS SI PRESENTÒ A ME CON IL NOME DI ANDREA E…”

politica

VI RICORDATE DI VIRGINIA SANJUST DI TEULADA, EX SIGNORINA BUONASERA E GIÀ COCCA DI BERLUSCONI? LA PROCURA DI ROMA HA CHIESTO IL RINVIO A GIUDIZIO PER LA 45ENNE, CON UN PEDIGREE FAMILIARE NOBILE PER STALKING NEI CONFRONTI DELL’EX COMPAGNO E PER AVER DEVASTATO LA CASA DELLA NONNA, L'EX STELLA DEL CINEMA ANTONELLA LUALDI, CHE NON VOLEVA DARLE SOLDI – IL RAPPORTO CON L’AGENTE DEL SISDE FEDERICO ARMATI E LA “RELAZIONE PARTICOLARE” CON IL CAV: “MI AVEVA PRESO A CUORE MA È L’UOMO PIÙ IMPOTENTE DEL MONDO"

business

cronache

sport

FATE LEGGERE QUESTO PEZZO AI TIFOSI DELLA JUVENTUS - PER CAPIRE COME SIA STATA POSSIBILE LA PENALIZZAZIONE DI 15 PUNTI E PERCHE’ SIA STATA SANZIONATA SOLO LA JUVE PER LE PLUSVALENZE, BISOGNA COMPRENDERE CHE SONO CAMBIATE LE PROVE IN MANO MAGISTRATI GRAZIE ALLE CARTE DELL’INCHIESTA PRISMA - LE “EVIDENZE RELATIVE A INTERVENTI DI NASCONDIMENTO” O “MANIPOLATORI” SONO EMERSE SOLO PER LA JUVENTUS (CHE DA SOCIETÀ QUOTATA “DEVE RISPONDERE DEI PRINCIPI CONTABILI INTERNAZIONALI”), MENTRE A CARICO DELLE ALTRE SQUADRE (SAMPDORIA, EMPOLI, GENOA, PARMA, PISA, PESCARA, PRO VERCELLI, NOVARA), “NON SUSSISTONO EVIDENZE DIMOSTRATIVE SPECIFICHE”

cafonal

TENETEVI SALDI. TRATTENETE IL RESPIRO. GOVERNATE LO SHOCK. ROMA GODONA ESISTE E RESISTE. E SI SOLLAZZA AL FESTONE DI SANDRA CARRARO, STARRING PUPO CHE GORGHEGGIA CON MARA VENIER, BRU-NEO VESPA CHE TRILLA IL RITORNELLO DI “GELATO AL CIOCCOLATO, DOLCE E UN PO’ SALATO…”, MENTRE NICOLINO PORRO AGITA I PIEDINI. SCUTRETTOLA SENZA UNA CURVA FUORI POSTO MARIA ELENA BOSCHI. NON FA RIDERE, FA IMPRESSIONE ADRIANO ARAGOZZINI. INTORNO BOLGIA E PIGIA PIGIA DI PARTY-GIANI - CERTO, UN FESTONE ULTRA-CAFONAL, SPENSIERATO E GAUDENTE, MA PRIVO DELLA CILIEGINA CHE FA OGGI DI UN PARTY UN EVENTO: UN COLLEGAMENTO CON ZELENSKY DA KIEV SOTTO LE BOMBE... – VIDEO STRACULT!

viaggi

salute