ALLA ROMA MANCA LA VOCE DEL PADRONE! E’ MAI POSSIBILE CHE FRIEDKIN, CHE HA POMPATO IN TRE ANNI 800 MILIONI NELLA CASSA DELLA SOCIETÀ GIALLOROSSA, NON DICA (E FACCIA) NULLA DOPO L’INIZIO DI CAMPIONATO SCONCERTANTE DELLA SQUADRA? SUL MERCATO PINTO HA SPESO (MALE) APPENA 16 MILIONI IN DUE ANNI MA LA ROSA HA UN MONTE INGAGGI DA 157 MILIONI. OGGI LA CHAMPIONS E’ PURA UTOPIA. COSA VUOLE FARE FRIEDKIN CON MOU? AVER PORTATO L’ALLENATORE IN SCADENZA LO HA, DI FATTO, INDEBOLITO NELLO SPOGLIATOIO...

-

Condividi questo articolo


Estratto dell’articolo di Massimo Cecchini per www.gazzetta.it

 

dan friedkin dan friedkin

Nella vita, in fondo, non basta invertire le priorità. Gli Stati Uniti saranno anche lontani, l’amata Hollywood sarà anche alle prese con lo sciopero degli sceneggiatori, la fascinosa Nba sarà anche è a meno di un mese dall’inizio della stagione, ma mettevi nei panni della famiglia Friedkin. Siete sbarcati nel calcio italiano poco più di tre anni fa (6 agosto 2020)...

 

(...)

Con una Roma - brand dal sapore mondiale - che naviga al quint’ultimo posto in classifica (in zona retrocessione, si sarebbe detto una volta) e si prepara ad affrontare il derby del Lazio di domenica contro il Frosinone come ultima della classe nella regione, sapendo che neppure una vittoria consentirebbe ai giallorossi di agguantare i ciociari. Fantascienza? No, malinconica realtà.

 

DAN FRIEDKIN MOURINHO DAN FRIEDKIN MOURINHO

Non possiamo certo pretendere che Dan e Ryan Friedkin diventino talent scout alla ricerca dei futuri Haaland.

 

Loro hanno fatto ciò che spetta agli imprenditori: investire. Ebbene, in meno di trentotto mesi al timone - considerando anche i 199 milioni per rilevare il club da James Pallotta - la famiglia texana ha iniettato circa 800 milioni di euro a favore della società, fra ricapitalizzazioni (tuttora in corso), pagamento di prestiti a migliori condizioni e spese per il delisting, cioè l’uscita dalla Borsa. 

 

DAN FRIEDKIN DAN FRIEDKIN

Tutto questo radendo al suolo l’intera precedente struttura dirigenziale e non dimenticando di rafforzare la squadra. In effetti, che cosa fare di meglio - ripetiamo, in tre stagioni - che costruire un percorso annuale in cui portare alla Roma prima uno degli allenatori più titolati della storia del calcio (Mourinho: 8 milioni d’ingaggio netto), una delle stelle della nostra Serie A e poi campione del Mondo (Dybala: ora a 6 milioni d’ingaggio) e uno degli attaccanti più desiderati d’Europa (Lukaku: 7 milioni)? Probabilmente nulla, anche perché nel frattempo si sono dovuti dribblare i paletti imposti dalla Uefa per le chiare sofferenze nel bilancio, ma ciò nonostante i Friedkin hanno messo in mano allo Special One una rosa con un monte ingaggi da 157 milioni, più alto rispetto a quello dello scorso anno e mediamente più alto di quello dell’era Pallotta.

dan ryan friedkin dan ryan friedkin DAN FRIEDKIN DAN FRIEDKIN DAN FRIEDKIN DAN FRIEDKIN dan friedkin 4 dan friedkin 4 ryan e dan friedkin ryan e dan friedkin dan friedkin 2 dan friedkin 2 ryan dan friedkin ryan dan friedkin dan e ryan friedkin spogliatoio roma dan e ryan friedkin spogliatoio roma dan ryan friedkin dan ryan friedkin dan ryan friedkin dan ryan friedkin

 

Condividi questo articolo

ultimi Dagoreport

DAGOREPORT - COME MAI I QUOTIDIANI DEGLI ANGELUCCI (“LIBERO” A FIRMA SECHI, “IL GIORNALE” CON MINZOLINI) HANNO SPARATO A PALLE INCATENATE CONTRO LA MELONA, DOPO LA SCONFITTA IN SARDEGNA, BEN EVIDENZIANDO I SUOI ERRORI E LA SUA ARROGANZA? - MAGARI L'ANGELUCCI FAMILY E’ SCONTENTA PER LE PROMESSE NON MANTENUTE DALLA DUCETTA? - O FORSE LE RASSICURAZIONI RICEVUTE, DOPO LA PRESA DEL SECONDO QUOTIDIANO A MILANO, SI SONO RIVELATE ARIA FRITTA? - LA CAUTELA DI SALLUSTI CHE, PER NON IRRITARE LA DUCETTA, HA LASCIATO SCRIVERE L'EDITORIALE A MINZOLINI…

DAGOREPORT - SUSSURRI MILANESI DI TERZO POLO TV: LA7 DI CAIRO, TV8 DI SKY E NOVE DEL GRUPPO WARNER BROS-DISCOVERY STANNO RAGIONANDO SULL’OPPORTUNITÀ DI CREARE UN “CARTELLO” PER ARRIVARE A PALINSESTI “RAGIONATI”, EVITANDO DI FARSI CONCORRENZA NELLE RISPETTIVE SERATE “FORTI” - FABIO FAZIO “PESCE PILOTA” PER PORTARE A NOVE ALTRI TELE-DIVI RAI (L’ARRIVO DEL DESTRISSIMO GIAMPAOLO ROSSI COME AD A VIALE MAZZINI DARÀ L’AVVIO ALLA DIASPORA DEI RANUCCI E COMPAGNI...)

DAGOREPORT! - LA SCONFITTA IN SARDEGNA AVVIA LA RESA DEI CONTI MELONI-SALVINI - DUCETTA-VENDETTA: VUOLE DISARCIONARE IL “CAPITONE” DALLA GUIDA DELLA LEGA, PER AVERE UN CARROCCIO MODERATO A TRAZIONE NORDISTA CON LA “SUPERVISIONE” DI ZAIA, FEDRIGA E GIORGETTI -  MA PER “CONQUISTARE” IL DOGE, TOCCA RISOLVERE LA GRANA DEL TERZO MANDATO: CON UNA LEGGE DI RIORDINO DEGLI ENTI LOCALI: LE REGIONI DECIDERANNO SUL NUMERO DEI MANDATI - LA ''CONCESSIONE'' CHE SI MATERIALIZZERÀ PER ZAIA SOLTANTO DOPO LA DETRONIZZAZIONE DI SALVINI DALLA GUIDA DELLA LEGA. DELLA SERIE: FRIGGERE IL “CAPITONE”, VEDERE CAMMELLO - LA CONTROMOSSA DI SALVINI: CHIEDERE AL CONSIGLIO FEDERALE DELLA LEGA UN MANDATO PER CHIARIRE LO STATO DI SALUTE DELL'ALLENZA PER POI TOGLIERE L'APPOGGIO  AL GOVERNO - QUANDO LA MELONA SI AUTO-DEFINISCE “NANA” VUOLE FAR SAPERE A SALVINI CHE CONOSCE LO SFOTTÒ CHE LUI USA PER SBERTUCCIARLA (“NANA BIONDA”) – ABRUZZO, EFFETTO TODDE: CALA IL VANTAGGIO DEL MELONIANO MARSILIO SUL CANDIDATO DEL CAMPOLARGO, D'AMICO...

DAGOREPORT - LA FESTA APPENA COMINCIATA È GIÀ FINITA? NO: MA LA SARDEGNA SARÀ L’INIZIO DELLA FINE SE LA DUCETTA NON SI FICCA NELLA TESTOLINA CHE LA POLITICA NON È “QUI COMANDO IO!” - GRAZIE A SU POPULU SARDU, IL CENTROSINISTRA UNITO HA PIÙ NUMERI DEL CENTRODESTRA A PEZZI - FINO A IERI, ALLE AVVISAGLIE DI SALVINI DI TOGLIERE L’APPOGGIO AL GOVERNO, LA MELONA GHIGNAVA MINACCIANDO DI RIPORTARE LA “NAZIONE” AL VOTO. E CON LA VITTORIA DI TRUZZU, AVREBBE CAPITALIZZATO LA SUA PREMIERSHIP DA EROE DEI DUE MONDI - CON LA DISFATTA SARDA E SALVINI AL MURO, DOVE VA “IO SO’ GIORGIA E VOI NON SIETE UN CAZZO”? - SENZA IL TERZO MANDATO, ZAIA PRONTO A SCENDERE DAL CARROCCIO E ADERIRE ALLA LIGA VENETA, LA LEGA SI SPACCA. PER LA DUCETTA INIZIANO GIORNI MOLTO, MOLTO DIFFICILI…