LA ROMA NE FA 4 ALL’EMPOLI, MAZZARRI SFONDA TRE PORTE PER LA RABBIA, INSIGNE RAGGIUNGE MARADONA – UNA DOPPIETTA ABRAHAM RILANCIA LA CORSA EUROPEA DI MOURINHO – MAZZARRI NON SI DA’ PACE DOPO IL PARI CON LA VIOLA: "DISPIACE AVER BUTTATO PER STUPIDITÀ E LEGGEREZZE UNA VITTORIA MERITATISSIMA. HO SFONDATO 3 PORTE A FINE GARA" - IL NAPOLI RIFILA UN POKER ALLA SALERNITANA, INSIGNE A QUOTA 115 GOL COME IL PIBE DE ORO - LA DEDICA D'AMORE AL NAPOLI DOPO AVER FIRMATO PERO' UN CONTRATTO DA 10 MILIONI D'EURO CON IL TORONTO...

-

Condividi questo articolo


Da gazzetta.it

empoli roma empoli roma

La Roma passa sul campo dell’Empoli per 4-2 e porta a casa una vittoria che dà continuità al successo sul Cagliari di una settimana fa. Giallorossi devastanti nel primo tempo, a segno con una doppietta di Abraham (24’ e 33’) e con le reti di Oliveira (35’) e Zaniolo (37’). Nel secondo tempo la squadra di Mourinho cala e i toscani tornano a sperare con i gol di Pinamonti al 55’ e di Bajrami al 72’. Alla fine la Roma conquista tre punti preziosi per la corsa europea. Brutto infortunio per Marchizza, che esce in barella tra le lacrime.

 

 

MAZZARRI

Da corrieredellosport.it

 

mazzarri mazzarri

"Ormai avevamo vinto: eravamo in vantaggio e in 11 contro 10, bastava continuare a giocare, anche se abbiamo sbagliato il 2-0. Dispiace aver buttato per stupidità e leggerezze due punti che erano meritatissimi". Lo ha dichiarato Walter Mazzarri, allenatore del Cagliari, a Sky dopo la gara con la Fiorentina: "Sono arrabbiamo di avere buttato la vittoria, ma devo fare i complimenti ai ragazzi. Hanno giocato tanti giovani, tanti che non si erano allenati, ma digerisco male aver buttato due punti, è delittuoso: il gol di Sottil è l'unico tiro del secondo tempo della Fiorentina. Dobbiamo crescere, siamo stati ingenui.

 

mazzarri mazzarri

Uscivamo con gli esterni sui loro terzini, per questo non capisco perché non si faceva più quando siamo andati in superiorità numerica. Bellanova non era al 100%, Zappa era un po' stanco dopo la Coppa Italia. Fossimo stati più aggressivi e meglio fisicamente, avremmo potuto giocare anche meglio. Guardiamo a come abbiamo perso palla e come abbiamo preso quel contropiede: so chi ha fatto una leggerezza pazzesca, ma lo dirò a lui in faccia.

 

Dovevamo anche affrontare Sottil prima. Ho sfondato tre porte a fine gara, in Serie A non si può perdere un occasione così. Da quando si sono prese alcune decisioni col mercato è cambiato qualcosa. Nel girone d'andata abbiamo buttato troppi punti. E' cambiata l'aria e da 4-5 partite si vede qualcosa di diverso. Anche col Sassuolo in Coppa Italia meritavamo di andare ai supplementari in Coppa. Speriamo di continuare così, ountando sull'organizzazione si vede che cambia tutto", ha concluso.

 

 

INSIGNE RAGGIUNGE MARADONA

Da sportmediaset.mediaset.it

insigne insigne

Con il gol realizzato su rigore contro la Salernitana, Lorenzo Insigne taglia un traguardo importante con la maglia del Napoli. L'attaccante ha raggiunto infatti Diego Armando Maradona a quota 115 reti, al terzo posto nella classifica dei migliori marcatori all-time con la casacca azzurra. Dopo il gol Insigne, che sta giocando gli ultimi mesi con il Napoli e dal primo luglio si trasferirà in Canada nel Toronto (contratto fino al 2027 da otto milioni di euro netti più bonus a stagione), nell'esultanza con i suoi compagni si è rivolto alla telecamera e con la mano sullo stemma ha urlato: "Ci sono e ci sarò sempre".

 

 

"Il rigore di Insigne lo volevo tirare io ma questo è un momento importante per lui. Ha fatto una scelta, mi mancherà, le parole a fine gara del compagno di squadra Dries Mertens. "È stato importante per questa società e non dimentichiamo quello che ha fatto per noi. Per questo gli ho lasciato il rigore, lui vuole finire bene dopo 11 anni qui. Ci dispiace vada via ma dobbiamo dargli un grande saluto. È napoletano e lo dobbiamo ringraziare", ha detto a Dazn.

 

Condividi questo articolo

media e tv

LA CANNES DEI GIUSTI - SVEGLIATEVI, METTETE DA PARTE LE SERIE CRIME DI NETFLIX, PERCHÉ IL FILM CONSIDERATO FAVORITISSIMO PER LA PALMA D’ORO È UN INCREDIBILE E VIOLENTISSIMO CRIME CON SERIAL KILLER IRANIANO, “HOLY SPIDER”, DIRETTO DA ALI ABBASI. COSTRUITO SU UN VERO CASO DI SERIAL KILLER DI PROSTITUTE, INTRODUCE IN QUELLO CHE POTREBBE SEMBRARE UN CRIME QUALSIASI ELEMENTI FORTISSIMI. A COMINCIARE DALL’AMBIENTAZIONE CON TANTO DI SCENE DI NUDO E DI DROGA IN IRAN! TUTTI GLI OMICIDI E LA TRAPPOLA PER IL KILLER SONO GIRATI DA PAURA, E GLI ELEMENTI DI GENERE FUNZIONANO BENISSIMO…

politica

business

cronache

sport

“CARESSA A TE NON RISPONDO, PERCHÉ SEI IL PRIMO CHE CI HAI FATTO UN'INFAMATA PARLANDO DELLA CESSIONE DELLA SOCIETÀ” – IL PRESIDENTE DEL CAGLIARI GIULINI IN VERSIONE MARIO BREGA AL “CLUB DI SKY” - LA REPLICA DI CARESSA: “HO RIPORTATO UNA NOTIZIA, NON E’ UN’INFAMATA, E’ INFORMAZIONE. TRE CAMBI DI ALLENATORE SONO STATI UTILI O SONO STATE UNA CAUSA DELLA RETROCESSIONE? – GIULINI NON REPLICA. E IL GIORNALISTA CHIOSA: “ORA E’ COLPA DI SKY SE SIETE RETROCESSI…” - VIDEO STRACULT

cafonal

viaggi

salute