IL TENNIS ITALIANO FUORI DAI GIOCHI! FOGNINI ELIMINATO DA MEDVEDEV AGLI OTTAVI. IL LIGURE SPACCA LA RACCHETTA E SOFFRE LE TEMPERATURE TORRIDE: "LE CONDIZIONI ERANO ESTREME, ERAVAMO SCOPPIATI. HO GIOCATO UN MATCH ALLA PARI COL NUMERO 2 SU QUESTA SUPERFICIE A 34 ANNI. NON È POI COSÌ MALE" (CONTENTO LUI...) - NIENTE DA FARE PER CAMILA GIORGI ELIMINATA DALLA NUMERO 6 AL MONDO SVITOLINA: "MI SENTIVO UN PO' STANCA..." - A MENO DI UN RIPESCAGGIO DEL DOPPIO MISTO, NON CI SONO PIÙ AZZURRI NEL TORNEO.

-

Condividi questo articolo


Antonino Morici per gazzetta.it

fognini fognini

Niente da fare per Camila Giorgi e Fabio Fognini, usciti di scena dai tornei del singolare all’Ariake Park Tennis. La prima è stata battuta nei quarti dalla numero 6 del mondo Elina Svitolina (4-6 4-6), il ligure ha perso dal numero 2 Daniil Medvedev in tre set (2-6 6-3 2-6).

 

fognini fognini

Anche oggi le condizioni sono estreme: 32 gradi e 65% di umidità, un mezzogiorno di fuoco. Svitolina parte bene sfruttando gli errori dell’italiana: doppio break e 4-0.

 

Ma poi la fresca signora Molfils - si sono sposati prima del torneo olimpico - subisce il ritorno di Camila (4-3). Sembra tutto riaperto ma nel finale del set l’ucraina è più precisa: 6-4. Stesso copione nel secondo set: due break e 4-1 Svitolina, sgasata della Giorgi che sul 4-5 si blocca, finendo per cedere 4-6 abbandonando le speranze di medaglia. Peccato. "Ho commesso troppi errori, non ero al meglio fisicamente, mi sentivo un po’ stanca - ha detto la numero 1 italiana, che nel suo cammino aveva liquidato anche la ex numero 1 al mondo Pliskova -. Ho avuto tante occasioni per chiudere il punto ma non le ho sfruttate".

 

fognini fognini

Sul centrale era invece di scena il terzo turno tra Fognini e Medvedev. Fabio aveva battuto all’esordio il giapponese Sugita e il bielorusso Gerasimov. Ma il russo è un’altra storia. 6-2 al primo, con Medvedev maggiormente a suo agio con queste temperature torride, 3-6 nel secondo con Fognini finalmente più sciolto e incisivo. Il terzo e decisivo set è una battaglia, molto più di quanto dica il 6-2 finale con tre palle break per l’italiano sul 4-2. "Le condizioni erano estreme - dice Fabio dopo 2 ore e 25 -, eravamo scoppiati ma io mi sentivo bene. Ho giocato un match alla pari col numero 2 su questa superficie a 34 anni. Non è poi così male".

 

CAMILA GIORGI CAMILA GIORGI CAMILA GIORGI CAMILA GIORGI camila giorgi 7 camila giorgi 7 Camila Giorgi Camila Giorgi Camila Giorgi Camila Giorgi Camila Giorgi Camila Giorgi Camila Giorgi Camila Giorgi Camila Giorgi Camila Giorgi Camila Giorgi Camila Giorgi camila giorgi 19 camila giorgi 19 camila giorgi 18 camila giorgi 18 camila giorgi 7 camila giorgi 7 camila giorgi 2 camila giorgi 2 camila giorgi 6 camila giorgi 6 camila giorgi 9 camila giorgi 9 camila giorgi 3 camila giorgi 3 camila giorgi 1 camila giorgi 1 camila giorgi 8 camila giorgi 8 camila giorgi 12 camila giorgi 12 camila giorgi 13 camila giorgi 13 camila giorgi 5 camila giorgi 5 camila giorgi 4 camila giorgi 4 camila giorgi 10 camila giorgi 10 camila giorgi 11 camila giorgi 11 camila giorgi 17 camila giorgi 17 camila giorgi 15 camila giorgi 15 CAMILA GIORGI 9 CAMILA GIORGI 9

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

business

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute