TERREMOTO IN LEGA A: INTER, JUVE E MILAN, CON L’APPOGGIO DI ROMA E FIORENTINA SONO DECISE A RECLAMARE UN MAGGIOR PESO POLITICO (“RAPPRESENTIAMO L’80% DEL FATTURATO”) – IL PRESIDENTE DEL MILAN SCARONI: “LA SERIE A DEVE CONTARE DI PIÙ IN FEDERAZIONE: FINANZIA TUTTO IL CALCIO ITALIANO MA IN FIGC RAPPRESENTA IL 12% - SI GIOCA TROPPO, ABBIAMO GIÀ AVUTO LE 18 SQUADRE…”

-

Condividi questo articolo


Da ilnapolista.it

 

Ecco le parole di Scaroni

scaroni scaroni

«Noi abbiamo due disallineamenti tra le istituzioni e gli interessi dei club. Il primo è tra Lega e Figc. La Serie A rappresenta il 12% del potere in federazione e finanziamo l’intero calcio italiano. Un’anomalia che ci crea un senso di frustrazione perenne. La nostra voce nella Figc è flebile mentre dovrebbe essere fortissima, visto che siamo noi che paghiamo tutti conti del calcio italiano.

gabriele gravina foto di bacco gabriele gravina foto di bacco

 

Scaroni: «Poi c’è un disallineamento tra i club che giocano competizioni internazionali, che hanno molti nazionali, che lamentano troppe partite, e le altre. Il carico di partite è insopportabile, causa di troppi infortuni.

 

Scaroni: si gioca troppo, i calciatori vanno salvaguardati

Campionato a 18 squadre? Non so dire come funzionerà, ma il tema dibattuto è questo. L’abbiamo avuto già il campionato a 18 squadre. Noi vogliamo solo evitare le troppe partite non abbiamo altri obiettivi. I giocatori sono il nostro patrimonio e vanno salvaguardati.

 

La Serie A deve contare di più in federazione. È ovvio. Non so perché ne discutiamo. È un tema che deve essere corretto».

 

Lega Serie A, terremoto in vista: Juve, Milan e Inter rivogliono il potere

scaroni cardinale ibra milan borussia dortmund scaroni cardinale ibra milan borussia dortmund

La serie A comincia a marciare divisa in tre mini blocchi verso la meta delle riforme. A poche ore dall’assise milanese di domani, la spaccatura, clamorosa, è diventata pubblica al culmine dell’incontro avvenuto venerdì sera a Roma presso gli uffici del presidente Gravina (presenti Marotta per l’Inter, Scanavino e Calvo per la Juve, Scaroni per il Milan da remoto, la Roma con delega) che ha preso atto della frattura.

 

 

Inter, Juve e Milan, con l’appoggio di Roma e Fiorentina infatti sono decise a reclamare un maggior peso politico (oggi uno vale uno) all’interno della stessa Lega «visto che rappresentiamo l’80% del fatturato al pari della Lega che reclama maggiore rappresentanza in federcalcio» la spiegazione didascalica.

 

gravina gravina

Non solo ma la triade è convinta di cementare intorno alla posizione altri consensi così da guadagnare i numeri indispensabili per sfiduciare l’attuale presidenza e modificare gli equilibri attuali.

gravina a le iene gravina a le iene Paolo Scaroni Paolo Scaroni

 

Condividi questo articolo

ultimi Dagoreport

DAGOREPORT! - TRATTENETE IL RESPIRO. GOVERNATE LO SHOCK. AVVISATE I CITTADINI ABRUZZESI: IL CICLONE SARDO AVANZA E NON PERDONA - SECONDO L’ULTIMO SONDAGGIO, IL DISTACCO CHE SEPARA IL MELONE MARSILIO DAL CAMPO LARGHISSIMO DI D’AMICO SI È RIDOTTO ALLA MISERIA DELL’1,2% (APPENA QUATTRO MESI FA IN ABRUZZO LA DESTRA GODEVA DI UN VANTAGGIO DI BEN 20 PUNTI) - PARADOSSALMENTE, IN CASO DI DISFATTA, CON DUCETTA RIBASTONATA, PER MATTEO SALVINI POTREBBE ESSERE L’OCCASIONE DI AVER MAGGIOR POTERE NEL GOVERNO (FERROVIE, CDP, AISI) - SE INVECE “FASCIO TUTTO IO!” VINCE CON IL SUO MARSILIO, PER IL CAPITONE SI AVVICINA IL CAPOLINEA - A QUEL PUNTO TUTTO PUO’ SUCCEDERE: ANCHE CHE GLI PARTA L’EMBOLO DI UN PAPEETE2 SFANCULANDO IL GOVERNO MELONI (QUANTI PARLAMENTARI LO SEGUIREBBERO, SAPENDO CHE IN CASO DI VOTO ANTICIPATO, QUELLO SCRANNO NON LO VEDREBBERO PIÙ?)

DAGOREPORT - COME MAI I QUOTIDIANI DEGLI ANGELUCCI (“LIBERO” A FIRMA SECHI, “IL GIORNALE” CON MINZOLINI) HANNO SPARATO A PALLE INCATENATE CONTRO LA MELONA, DOPO LA SCONFITTA IN SARDEGNA, BEN EVIDENZIANDO I SUOI ERRORI E LA SUA ARROGANZA? - MAGARI L'ANGELUCCI FAMILY E’ SCONTENTA PER LE PROMESSE NON MANTENUTE DALLA DUCETTA? - O FORSE LE RASSICURAZIONI RICEVUTE, DOPO LA PRESA DEL SECONDO QUOTIDIANO A MILANO, SI SONO RIVELATE ARIA FRITTA? - LA CAUTELA DI SALLUSTI CHE, PER NON IRRITARE LA DUCETTA, HA LASCIATO SCRIVERE L'EDITORIALE A MINZOLINI…

DAGOREPORT - SUSSURRI MILANESI DI TERZO POLO TV: LA7 DI CAIRO, TV8 DI SKY E NOVE DEL GRUPPO WARNER BROS-DISCOVERY STANNO RAGIONANDO SULL’OPPORTUNITÀ DI CREARE UN “CARTELLO” PER ARRIVARE A PALINSESTI “RAGIONATI”, EVITANDO DI FARSI CONCORRENZA NELLE RISPETTIVE SERATE “FORTI” - FABIO FAZIO “PESCE PILOTA” PER PORTARE A NOVE ALTRI TELE-DIVI RAI (L’ARRIVO DEL DESTRISSIMO GIAMPAOLO ROSSI COME AD A VIALE MAZZINI DARÀ L’AVVIO ALLA DIASPORA DEI RANUCCI E COMPAGNI...)

DAGOREPORT! - LA SCONFITTA IN SARDEGNA AVVIA LA RESA DEI CONTI MELONI-SALVINI - DUCETTA-VENDETTA: VUOLE DISARCIONARE IL “CAPITONE” DALLA GUIDA DELLA LEGA, PER AVERE UN CARROCCIO MODERATO A TRAZIONE NORDISTA CON LA “SUPERVISIONE” DI ZAIA, FEDRIGA E GIORGETTI -  MA PER “CONQUISTARE” IL DOGE, TOCCA RISOLVERE LA GRANA DEL TERZO MANDATO: CON UNA LEGGE DI RIORDINO DEGLI ENTI LOCALI: LE REGIONI DECIDERANNO SUL NUMERO DEI MANDATI - LA ''CONCESSIONE'' CHE SI MATERIALIZZERÀ PER ZAIA SOLTANTO DOPO LA DETRONIZZAZIONE DI SALVINI DALLA GUIDA DELLA LEGA. DELLA SERIE: FRIGGERE IL “CAPITONE”, VEDERE CAMMELLO - LA CONTROMOSSA DI SALVINI: CHIEDERE AL CONSIGLIO FEDERALE DELLA LEGA UN MANDATO PER CHIARIRE LO STATO DI SALUTE DELL'ALLENZA PER POI TOGLIERE L'APPOGGIO  AL GOVERNO - QUANDO LA MELONA SI AUTO-DEFINISCE “NANA” VUOLE FAR SAPERE A SALVINI CHE CONOSCE LO SFOTTÒ CHE LUI USA PER SBERTUCCIARLA (“NANA BIONDA”) – ABRUZZO, EFFETTO TODDE: CALA IL VANTAGGIO DEL MELONIANO MARSILIO SUL CANDIDATO DEL CAMPOLARGO, D'AMICO...