TORNIAMO A BERLINO! FABIO CARESSA E BEPPE BERGOMI COMMENTERANNO LE PARTITE DELL’ITALIA SU SKY: “IO QUEST'ANNO FACCIO 25 ANNI DI MATRIMONIO E 25 CON BEPPE. DORTMUND È LA CITTÀ DELLA MIA VITA: È LÌ CHE SONO ANDATO PER UNA TELECRONACA DOPO LA PRIMA USCITA CON MIA MOGLIE, ED È LÌ CHE ABBIAMO VINTO CONTRO LA GERMANIA AL MONDIALE DEL 2006: QUELL'"ANDIAMO A BERLINO" MI HA CAMBIATO LA VITA" – BERGOMI: “L'AVVENTURA È INIZIATA CON DUE INFORTUNI IN DIFESA CHE NON MI PIACCIONO, MA DOBBIAMO FIDARCI DI SPALLETTI…”

-

Condividi questo articolo


Manuela Croci per 7- Sette -www.corriere.it/sette - Estratti

 

 

beppe bergomi fabio caressa beppe bergomi fabio caressa

«Dortmund è un po' la città della mia vita: è lì che sono andato per una telecronaca dopo la prima uscita con mia moglie, dovevo commentare Borussia-Bayern Monaco. Ed è lì che abbiamo vinto contro la Germania al Mondiale del 2006 staccando il biglietto per una finale che ancora mi emoziona: quell'"Andiamo a Berlino" mi ha un po' cambiato la vita».

 

Così Fabio Caressa, romano, 57 anni, sposato con Benedetta parodi da cui ha avuto tre figli. «Gli italiani che vivono in Germania ti fanno sentire il loro calore, ti mettono anche un po' di pressione. Io lì ho giocato proprio sul territorio tedesco il mio unico Europeo nel 1988, convocato da Azeglio Vicini», ricorda l'ex bandiera nerazzurra Beppe Bergomi. «C'è sempre una bella atmosfera.

 

Fabio ha ricordato la semifinale del 2006: noi vinciamo e i tifosi di casa vanno via con le loro bandiere senza creare nessuna polemica, mi piace lavorare lì. Dopo la partita tutti i tifosi sono». Si aggiunge Caressa: «Ricordi, Beppe, che al fischio finale abbiamo messo il nostro tricolore sul pullman regia, avevamo delle birre e abbiamo festeggiato. I colleghi tedeschi che avevano improvvisato una grigliata, dopo la sconfitta sono venuti a portarci qualcosa. Fu un happening incredibile».

 

beppe bergomi fabio caressa beppe bergomi fabio caressa

(…)

Da quanti anni lavorate insieme?

C: «25. Io quest'anno faccio 25 anni di matrimonio e 25 con Beppe».

B: «C'è un'amicizia profonda. Abbiamo due caratteri diversi: lui è più espansivo, io un introverso milanese, e questo ci completa. Ci frequentiamo poco fuori dal lavoro».

 

C: «Come in un matrimonio ci lasciamo i nostri spazi e allo stesso tempo siamo molto legati. Beppe è l'unico che sa delle cose della mia vita proprio perché si è creato un rapporto profondo di amicizia. In più è vero che non ci vediamo sempre anche fuori, ma quando stiamo insieme - magari 40 giorni come adesso - diventiamo inseparabili».

 

Che Europeo sarà per l'Italia?

beppe bergomi fabio caressa beppe bergomi fabio caressa

B: «L'avventura è iniziata con due infortuni in difesa che non mi piacciono, ma penso che dobbiamo fidarci di Luciano Spalletti: il suo modo di essere, le sue genialità, il suo modo di trovare soluzioni, valorizzare giocatori... Aspettiamo le prime partite per vedere le sensazioni che arrivano dal campo. Nell'ultimo Europeo avevo già dalla prima giornata delle sensazioni positive, vediamo. Tendenzialmente sono abbastanza fiducioso. Qui ne passano due a girone più le quattro migliori terze. Una volta superato questo, nello scontro diretto siamo difficili da battere perché tatticamente siamo più forti».

 

Chi ci sorprenderà tra gli Azzurri?

vialli caressa bergomi vialli caressa bergomi

«Sono convinto che Chiesa farà un grande Europeo. Quest'anno ha avuto qualche difficoltà nel corso della stagione. Lui, Scamacca e Dimarco sono la chiave di quello che riusciremo a fare. Ma ho fiducia, Spalletti ha la capacità di creare sempre qualcosa di nuovo».

 

Albania, Croazia, Spagna sono le nostre avversarie nel girone: chi ci darà più filo da torcere?

C: «Tutte e tre. E credo sia fondamentale la prima partita perché l'Albania giocherà abbastanza chiusa e tenderà a difendersi».

B: «L'Albania ha tanti ragazzi italiani che giocano nel nostro campionato e ci conoscono. La Spagna la conosciamo e tendenzialmente ci fa soffrire sotto l'aspetto del palleggio, dovremo essre bravi a difendere bene per poi fargli male. I croati sono un'incognita, hanno nomi forti».

 

bergomi caressa bergomi caressa

Oltre agli Azzurri in Germania ci saranno anche altri italiani impegnati nell'Europeo: l'arbitro Orsato, che dirà addio al calcio, e Montella ct della Turchia su tutti. Cosa ci aspettiamo da loro?

C: «Spero che non facciano bene così facciamo bene noi (ride). Spero che Orsato non arbitri la finale, perché questo significa che su quel campo magari ci siamo noi. Ovviamente auguriamo fortuna a tutti».

 

La Nazionale che ci stupirà di più?

B: «Tornando sugli italiani, la Turchia di Montella potrebbe stupirci positivamente. L'Inghilterra a me piace tanto, la Germania gioca in casa quindi ha motivazioni forti, la Francia se non si arrovella su sé stessa a livello di gruppo darà filo da torcere».

C: «Concordo: soprattutto la Turchia ha fatto anche un bel percorso nelle amichevoli».

 

Come si prepara una partita?

BERGOMI E CARESSA BERGOMI E CARESSA

C: «Inizio studiando tutto quello che è stato scritto su tutti i giocatori in campo da quando hanno iniziato a giocare. Prima c'erano i fogli di giornale, gli archivi, ora con Internet devi stare più attento alle fonti. La preparazione mi occupa una quarantina di ore. Se sono squadre che ho commentato da poco, magari un po' meno. Ma vado a cercare tutte le formazioni, come hanno reso in campo, la parte tattica la lascio a Beppe».

 

B: «Anche su questo ci confrontiamo qualche giorno prima. La conoscenza di tutti i giocatori, le presenze,... è fondamentale».

bergomi caressa selfie foto mezzelani gmt090 bergomi caressa selfie foto mezzelani gmt090 caressa bergomi costacurta del piero sky calcio club caressa bergomi costacurta del piero sky calcio club caressa bergomi caressa bergomi BERGOMI CARESSA 3 BERGOMI CARESSA 3 CARESSA BERGOMI -2 CARESSA BERGOMI -2 CARESSA BERGOMI - 1 CARESSA BERGOMI - 1 CARESSA BERGOMI CARESSA BERGOMI per abatantuono bergomi guarda caressa come i vecchi guardano i cantieri per abatantuono bergomi guarda caressa come i vecchi guardano i cantieri bergomi caressa bergomi caressa

 

Condividi questo articolo

ultimi Dagoreport

DAGOREPORT - E DIVORZIO FU! CON UN ACCORDO SULLA PROPRIETÀ DI UNA VILLA A FIESOLE, OMOLOGATO DALLA PROCURA DI FIRENZE QUESTA MATTINA, È SCESO DEFINITIVAMENTE IL SIPARIO: FRANCESCA PASCALE E PAOLA TURCI HANNO SCIOLTO LA LORO UNIONE CIVILE - ORA GLI ATTI DEL DIVORZIO VERRANNO TRASFERITI AL COMUNE DI MONTALCINO, DOVE, APPENA DUE ANNI FA. FU CELEBRATO IL “MATRIMONIO” DELL'EX FIRST LADY DEL BERLUSCONISMO CON LA CANTAUTRICE - PURTROPPO, ANCHE I MIRACOLI LESBO SONO COME QUELLI ETERO: NON DURANO. FINITA L’INIZIALE PASSIONE, DA ALMENO UN ANNO L’ALCHIMIA EROTICA TRA PAOLA E FRANCESCA ERA ALLA DERIVA CON L’ENTOURAGE DELLA COPPIA CHE SUSSURRAVA DI “CADUTA DEL DESIDERIO”, “CRISI”, “SCAZZI”, “ALLONTANAMENTI”, LITIGI E RIPICCHE. QUESTA MATTINA, L’ULTIMO ATTO…

DAGOREPORT - "BENVENUTI A PAMPLONA, TURISTI DEL CAZZO"! - CRONACHE DALLA FOLLE FESTA DI SAN FERMIN, DOVE ALLE 8 DI MATTINA MIGLIAIA DI PERSONE SCAPPANO PER QUASI UN CHILOMETRO SPERANDO DI NON FARSI INCORNARE DAI TORI: NON TUTTE CI SONO RIUSCITE, DAL 1910 IL BILANCIO DELLE VITTIME E' DI 16 PERSONE - L'ARRIVO DEI BESTIONI NELL'ARENA GREMITA DI GENTE UBRIACA CHE CANTA I RICCHI E POVERI. LE NOTTI A LUCI ROSSE DEI TURISTI AMERICANI. LA FINALE DEGLI EUROPEI IGNORATA COMPLETAMENTE ("GLI SPAGNOLI? DEI FIGLI DI PUTTANA") - VIDEO

DAGOREPORT - LA DISAVVENTURA CHE VIDE GIANNI AGNELLI E IL PLAYBOY GIGI RIZZI FINIRE PER TRE GIORNI IN UNA GALERA FRANCESE - UNA BOMBASTICA STORIA RACCONTATA DA UN EX DIRIGENTE FIAT CHE, VA AMMESSO, NON È SOSTENUTA DA UN DOCUMENTO O INDISCREZIONI GOSSIP - IL FATTACCIO AVVENNE NEL1969 A CAP FERRAT: LA TRUPPA SBRONZA E SU DI GIRI CAPITANATA DA GIGI RIZZI, RINFORZATA DALLA PRESENZA CHIC DELL’AVVOCATO, MISE SOTTOSOPRA UN NIGHT CLUB. CI VOLLE L'INTERVENTO DELLA POLIZIA PER FRENARE LA BABILONIA DEGLI "ITALIENS” - RIZZI E AGNELLI FURONO BECCATI IN POSSESSO DI DOSI DI COCAINA E FINIRONO IN GATTABUIA...

DAGOREPORT – ANCHE ROBERTA METSOLA VA IN PRESSING SU GIORGIA MELONI: LA PRESIDENTE DEL PARLAMENTO EUROPEO, RIELETTA CON UNA MAGGIORANZA RECORD DI 562 VOTI, COMPRESI QUELLI DI ECR, OGGI TELEFONERÀ ALLA DUCETTA PER CONVINCERLA A SMETTERLA DI NICCHIARE E APPOGGIARE APERTAMENTE URSULA VON DER LEYEN – LA DUCETTA È CONSAPEVOLE DELL’IMPORTANZA DI NON AUTOESCLUDERSI, MA È TERRORIZZATA DI PERDERE ECR, DALLA REAZIONE DI SALVINI PRONTO A URLARE ALL’INCIUCIO CON I SOCIALISTI E DALLO ZOCCOLO POST-FASCIO DEL SUO ELETTORATO, DA SEMPRE EURO-SCETTICO – BIDEN O TRUMP? CHIUNQUE VINCA, PER L’UE È FINITA LA PACCHIA DELLA SICUREZZA MILITARE PAGATA DAGLI USA...

DAGOREPORT – LA RESA DEI CONTI TRA BIDEN E OBAMA ARRIVERÀ A FINE LUGLIO, QUANDO SI TIRERANNO LE SOMME SULLA PENURIA DI DONAZIONI: ANCHE UN EVENTUALE SUCCESSO IN POLITICA INTERNAZIONALE (LA TREGUA A GAZA) RISCHIA DI NON ESSERE RISOLUTIVO PER “SLEEPY JOE” – I SONDAGGI CONTINUANO A FOTOGRAFARE UN TESTA A TESTA CON TRUMP: L’ATTENTATO AL TYCOON NON HA SMOSSO TROPPI CONSENSI. ORMAI L’AMERICA, SEMPRE PIÙ POLARIZZATA, RAGIONA SU ALTRI SCHEMI - IN UN PAESE CON 330 MILIONI DI ABITANTI E 450 MILIONI DI ARMI PUO' SUCCEDERE DI TUTTO…