TYSON VUOLE ANCORA FARE A PUGNI CON HOLYFIELD: IL TERZO ATTO DELLA SFIDA (MA SOLO PER BENEFICENZA) - NEL '96 VINSE EVANDER, L'ANNO DOPO FU QUELLO DEL MORSO (DOPPIO), DOVE TYSON FU SQUALIFICATO ALLA TERZA RIPRESA - TRATTATIVE PER UNA ESIBIZIONE SU 3 RIPRESE – SE È VERA LA VOGLIA DI CHARITY DI IRON MIKE LO SONO ANCHE LE SUE ESIGENZE MATERIALI (I SOLDI DELLO SPONSOR RESTEREBBERO A LUI) - VIDEO

-

Condividi questo articolo



 

Emanuela Audisio per “la Repubblica”

mike tyson mike tyson

 

Il vecchio mostro torna dopo 15 anni di altro. Rientra per fare bene e non male. Anche perché ormai è un cannibale sdentato, senza nemmeno bisogno della museruola. Il tatuaggio maori che gli copre metà del viso non spaventa più, è solo un vecchio graffito. Mike Tyson, ex campione del mondo dei pesi massimi, vuole di nuovo fare a pugni sul ring. Per esibizione, sia chiaro. E forse anche per beneficenza.

Aveva lasciato nel 2005 dopo aver perso tre degli ultimi quattro incontri: con Lennox Lewis e i non fenomenali Danny Williams e Kevin McBride.

 

L' ex re del male ne era uscito a pezzi. Un killer che non faceva più paura a nessuno. Senza munizioni e facilmente disarmabile.

MIKE TYSON MORDE L ORECCHIO DI EVANDER HOLYFIELD MIKE TYSON MORDE L ORECCHIO DI EVANDER HOLYFIELD

L' aveva riconosciuto anche lui: «Basta, smetto, sono finito». Il regista Spike Lee l' aveva aiutato a mettere su uno show dove Tyson si reinventava attore in un monologo autobiografico scritto da Randy Johnson, lo stesso di Elvis: The Concert e di A Night With Janis Joplin . Non era male lo spettacolo, Mike riusciva perfino a scherzare sulle sue ex mogli, sui suoi angoli sbagliati, tre anni in carcere per stupro, su droghe, orge, sesso e soldi. Sul suo essere brutto, sporco e cattivo. Non uno scolaro perfetto: «Credevo che il termine paranoico fosse un complimento».

 

E quindi molto accattivante, soprattutto per l' audience americana sempre disposta a perdonare chi ammette le proprie colpe.

mike tyson e donald trump 1 mike tyson e donald trump 1

«Sono diventato vecchio troppo presto e intelligente troppo tardi. Mia madre era una prostituta, quando sono tornato dal suo funerale sono andato a svaligiare case. Ero un piccolo delinquente insicuro e grasso, non proprio un Clark Gable. Ma giudicatemi per quello che sono ora, non solo per le stronzate che ho fatto quando volevo metterlo in quel posto a tutto il mondo. Vorrei essere ricordato come un funny guy , non come un mostro. Visto che Barbra Streisand è una funny girl . Voglio fare il comico, non i ruoli da duro e da ombroso, non voglio più intimidire gli altri».

 

Otto figli, una, Exodus, morta a quattro anni nel 2009 strozzandosi per sbaglio con una corda.

«E non avevo i soldi per il suo funerale, l' ho pagato con le offerte, ero in bancarotta». Già perché la vita da nababbo era finita, così some i 300 milioni di dollari in tasca, tutti bruciati. Tanti i suoi soprannomi, da King Kong al Cannibale, da Iron Mike a conte Ugolino della boxe. Ma anche tanta sostanza: il più giovane campione mondiale dei massimi della storia a soli 20 anni. Un picchiatore, il re dei ko: 44 in 58 incontri. Vi staccava la testa senza problemi.

mike tyson 2 mike tyson 2

E pure l' orecchio, masticato e sputato come un chewing-gum.

E diventato un pezzo da collezione da rivendere sul web da parte di chi lo raccolse. E proprio da quel pezzo di carne datato 1997 e dal suo proprietario, Evander Holyfield detto The Real Deal , che Tyson vuole riprendere la sfida. I due si sono incontrati nel '96 con successo di Holyfield (ko tecnico all' 11° round) e l' anno dopo, quello del morso (doppio), dove Tyson fu squalificato alla terza ripresa. Da un mondiale vero, soprannominato anche «Ego contro Umiltà» dove Mike vampirizzato si autodistrusse, a un terzo match con poche riprese. Perché il Viale del Tramonto è lì con le sue vecchie foglie: Mike ha 53 anni, Evander 57. Non sembra il caso né l' età giusta per fare a pugni, ma l' attuale conto in banca di Tyson ammonta a 3 milioni di dollari e se è vera la sua voglia di charity lo sono anche le sue esigenze materiali (i soldi dello sponsor resterebbero a lui). Non c' è più boxe nell' era della pandemia. Gli sport di contatto sono spariti. E non ci sono nemmeno più i cattivi di una volta. Per cui 23 anni dopo va bene anche un revival. E la rappresentazione di quando a mordere eravamo noi.

mike tyson e donald trump 3 mike tyson e donald trump 3 mike tyson 3 mike tyson 3 mike tyson mike tyson MIKE TYSON CON LA TIGRE MIKE TYSON CON LA TIGRE TYSON TYSON MYKE TYSON - L ARTE DELLA GUERRA MYKE TYSON - L ARTE DELLA GUERRA mike tyson mike tyson tyson tyson tyson tyson tyson tyson trump, mike tyson e fred trump trump, mike tyson e fred trump mike tyson mike tyson mike tyson 1 mike tyson 1 mike tyson 4 mike tyson 4 mike tyson e donald trump 2 mike tyson e donald trump 2

 

Condividi questo articolo



media e tv

politica

business

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute

“IL TEST CHE TROVA GLI ANTICORPI NON È SUFFICIENTE PER ESCLUDERE UN ALTRO CONTAGIO” - ALBERTO MANTOVANI, DIRETTORE SCIENTIFICO DI HUMANITAS: “LA SARS DAVA AI GUARITI UN'IMMUNITÀ DI 2-3 ANNI E QUESTO VIRUS GLI È PARENTE. IL PROBLEMA È CHE LA STRAGRANDE MAGGIORANZA DELLE PERSONE CHE INCONTRA COVID-19 O NON SI AMMALA O LO FA IN MODO BLANDO: IN QUESTO CASO NON SAPPIAMO SE LA RISPOSTA IMMUNITARIA INDOTTA, DI CUI LA PRESENZA DI ANTICORPI È UNA SPIA, SIA DAVVERO PROTETTIVA O SE QUESTE PERSONE RISCHIANO UNA NUOVA INFEZIONE”