GLI INGLESI HANNO AFFITTATO I PESCHERECCI DELLA MANICA PER RIENTRARE IN PATRIA PRIMA DEL NUOVO OBBLIGO DI QUARANTENA - 500MILA TURISTI ''SCAPPANO'' DAI PAESI CHE IL REGNO UNITO HA RE-INTRODOTTO NELLA LISTA NERA, PRIMA FRA TUTTI LA FRANCIA. MIGLIAIA DI STUDENTI RISCHIANO DI NON POTER INIZIARE LA SCUOLA - ASSALTO AI TRENI EUROSTAR, AI TRAGHETTI DI CALAIS E PERSINO AI PESCHERECCI. LA FRANCIA PROMETTE RAPPRESAGLIA

-

Condividi questo articolo

Leonardo Martinelli per ''la Stampa''

 

inglesi sugli eurostar inglesi sugli eurostar

 Assalto ai treni e agli aerei in direzione del Regno Unito e anche ai traghetti in rotta verso le coste inglesi: la decisione, presa giovedì a Londra, d' imporre una quarantena (un isolamento di 14 giorni) a chiunque provenga dalla Francia, ha scatenato una corsa contro il tempo per arrivare sul suolo britannico prima delle quattro di sabato mattina, quando sono scattate le nuove misure.

 

Il Regno Unito è stato il Paese più toccato dal coronavirus in Europa, con oltre 41 mila morti. E così vuole evitare l'«importazione» della malattia da dove si registrano aumenti dei nuovi casi.

«Abbiamo fatto talmente tanti sforzi per ridurre il livello delle contaminazioni - ha dichiarato alla Bbc il ministro dei Trasporti britannico Grant Shapps -: l' ultima cosa che vogliamo è che delle persone ritornino qui e ci portino di nuovo il virus».

 

Giovedì sera la Francia aveva dichiarato 2669 nuovi contagiati in un giorno (il più alto livello da maggio) contro i 1441 indicati ieri dal Regno Unito.

inglesi in fila negli aeroporti francesi inglesi in fila negli aeroporti francesi

Secondo il giornale Le Parisien, fino a ieri erano almeno mezzo milione i turisti britannici presenti in Francia, senza considerare i numerosi francesi che vivono e studiano dall' altra parte della Manica. Nonostante l' affollamento registrato ieri alla gare du Nord, la stazione parigina da dove parte l' Eurostar direzione Londra, o all' imbarco dei voli aerei, tantissimi non sono riusciti ad arrivare in tempo per evitare i 14 giorni di quarantena (Londra prevede multe da 1200 euro per chi non la rispetterà).

 

E ieri, per assicurarsi gli ultimi posti a disposizione nei mezzi di trasporto, si sono pagati prezzi elevati: gli ultimi posti sull' Eurostar, per una semplice andata Parigi-Londra, erano venduti a 241 euro, fra il 25 e il 182% in più rispetto ai giorni precedenti.

 

Intanto, Clément Beaune, segretario francese agli Affari europei, ha promesso una «misura di reciprocità» da parte di Parigi: insomma, la stessa quarantena per chi arriverà dal Regno Unito (non è ancora stata fissata una scadenza). Assieme alla Francia, le autorità britanniche hanno preso una decisione simile riguardo ai Paesi Bassi e pure Monaco, Malta, Turks & Caicos e Aruba. A luglio Londra aveva reintrodotto la quarantena per i viaggiatori dalla Spagna. E dalla settimana scorsa per Andorra, Belgio e Bahamas.

 

pescherecci affittati da inglesi per rientrare prima della quarantena obbligatoria pescherecci affittati da inglesi per rientrare prima della quarantena obbligatoria turisti ubriachi a maiorca turisti ubriachi a maiorca turisti inglesi a magaluf 2 turisti inglesi a magaluf 2

 

turisti inglesi ubriachi a ibiza turisti inglesi ubriachi a ibiza

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

business

cronache

sport

cafonal

viaggi

“SERVE IL LOCKDOWN A MILANO, GENOVA, TORINO E NAPOLI” - WALTER RICCIARDI: “LA SEMPLICE RACCOMANDAZIONE A NON MUOVERSI DI CASA RIDUCE DEL 3% L'INCIDENZA DEI CONTAGI, IL LOCKDOWN DEL 25%. SE A QUESTO ACCOPPIAMO LO SMART WORKING, CHE VALE UN ALTRO 13% E IL 15% DETERMINATO DALLA CHIUSURA DELLE SCUOLE SI ARRIVA A QUEL 60% CHE SERVE PER RAFFREDDARE L'EPIDEMIA - IL RINVIO DI RICOVERI E INTERVENTI STA FACENDO AUMENTARE DEL 10 PER CENTO LA MORTALITÀ PER MALATTIE ONCOLOGICHE E CARDIOVASCOLARI”

salute