UN CINESE S'IMPICCA DOPO AVER SCOPERTO DI ESSERE POSITIVO AL CORONAVIRUS: ERA STATO RIMBALZATO IN OSPEDALE E NON VOLEVA TORNARE A CASA A INFETTARE LA FAMIGLIA. È SUCCESSO A WUHAN, DOVE TUTTO È INIZIATO E DOVE EVIDENTEMENTE NON C'È PIÙ POSTO PER RICOVERARE I MALATI. L'UOMO È STATO TROVATO APPESO A UN CAVALCAVIA

-

Condividi questo articolo

 

Stefano Rizzuti per https://www.fanpage.it/

 

 

ospedali cina per coronavirus 8 ospedali cina per coronavirus 8

Il bilancio delle vittime del Coronavirus cresce. Così come il numero dei contagiati. E tra questi c’è anche chi non riesce ad affrontare la malattia dopo il contagio e decide di farla finita. È quanto successo a un malato, contagiato dal Coronavirus, che si è suicidato nella città cinese di Wuhan, lì dove l’epidemia si è diffusa. L’uomo si sarebbe impiccato a un cavalcavia, secondo quanto riferisce France24, precisando che la decisione del malato è arrivata dopo il rifiuto da parte di un ospedale di accoglierlo. Nello specifico, l’uomo non sarebbe stato accolto da un ospedale per essere curato e avrebbe quindi deciso di ricorrere a un gesto estremo. Il motivo che l’ha spinto al suicidio sarebbe la volontà di non tornare a casa e non rischiare di contagiare anche la sua famiglia.

 

Il panico a Wuhan sembra crescere ora dopo ora, con una città bloccata e tantissime persone terrorizzate dal virus. Come dimostra anche quanto avvenuto pochi giorni fa, quando un uomo, morto e steso sul marciapiede con le buste della spesa ancora in mano, non è stato avvicinato da nessuno per la paura di essere contagiati dal Coronavirus. La paura di contagio rimane altissima, in una città in cui i suoi milioni di abitanti sono in quarantena e hanno paura anche di uscire da casa.

 

cinesi si proteggono dal coronavirus con bottiglie di coronavirus cinesi si proteggono dal coronavirus con bottiglie di coronavirus

 Quell’episodio risale a qualche giorno fa, a giovedì mattina: la vittima era a terra, davanti a un negozio chiuso, in una via solitamente affollata per lo shopping. Ma in quel caso era deserta. Nessuno, dopo aver visto l’uomo steso, ha avuto il coraggio di avvicinarsi fino a che non sono arrivati i soccorsi medici, come ha raccontato un reporter dell'Afp.

 

 

cinesi si proteggono come possono dal coronavirus cinesi si proteggono come possono dal coronavirus ospedali cina per coronavirus 7 ospedali cina per coronavirus 7 ospedali cina per coronavirus 6 ospedali cina per coronavirus 6 cinesi si proteggono come possono dal coronavirus 1 cinesi si proteggono come possono dal coronavirus 1

 

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

business

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute