DONNE, OCCHIO A NUTRIVI SOLO DI ERBA - LA DIETA VEGETARIANA  ESPONE AL RISCHIO DI FRATTURA ALL'ANCA DEL 33% PIÙ ELEVATO RISPETTO ALLA DIETA ONNIVORA – LE ALIMENTAZIONI A BASE DI VEGETALI POSSONO ESSERE BENEFICHE O MALSANE: E' FONDAMENTALE UN APPORTO NUTRIZIONALE ADEGUATO - “LE RESTRIZIONI ALIMENTARI SONO STATE SPESSO COLLEGATE A UNA RIDOTTA SALUTE DELLE OSSA E…”

-

Condividi questo articolo


Da www.agi.it

 

dieta vegetariana dieta vegetariana

La dieta vegetariana potrebbe esporre le donne a un rischio di frattura all'anca del 33% più elevato rispetto alle controparti onnivore. A questo risultato giunge uno studio, pubblicato BioMed Central Medicine, condotto dagli atti dell'Università di Leeds, che hanno coinvolto oltre 26 mila donne britanniche di mezza età.

 

Il team, guidato da James Webster, ha esaminato il rischio di frattura dell'anca in pescetariani e vegetariani. I ricercatori hanno valutato i dati relativi a un totale di 26.318 donne, reclutate durante un'età compresa tra 35 e 69 anni. Nel considerato, sono stati osservati 822 casi di frattura dell'anca in circa 20 anni, pari a circa il 3% della coorte.

 

frattura anca 6 frattura anca 6

Dopo aver considerato fattori comportamentali e demografici, gli studiosi hanno scoperto che i vegetariani rappresentavano l'unico sottogruppo con un rischio più elevato di frattura dell'anca. Gli autori sottolineano la necessità di ulteriori ricerche all'origine di questi risultati. Le alimentazioni a base di elementi vegetali, precisano gli esperti, possono essere benefiche o malsane, ed e' pertanto fondamentale bilanciare le componenti per garantire un apporto nutrizionale adeguato.

pamela anderson testimonial vegetariana pamela anderson testimonial vegetariana

 

"Il nostro potenziale lavoro - sostiene Webster - evidenzia preoccupazioni riguardo al rischio di rottura dell'anca nelle donne che seguono una dieta vegetariana. Ciò non deve portare a una demonizzazione di questo regime alimentare. Suggeriamo che ciascuno prenda le giuste precauzioni per seguire uno stile di vita sano ed equilibrato".

 

Sempre più persone, riporta gli studiosi, stanno intraprendendo dei regimi alimentari a base vegetale, perche' optano per una dieta sana, altri per motivazioni ambientali o personali. "La frattura dell'anca - commenta Janet Cade, collega e coautrice di Webster - rappresenta un problema sanitario globale con costi economici elevati. Le restrizioni alimentari sono state spesso collegate a una ridotta salute delle ossa, ma il nostro studio rappresenta un primo passo individuare un collegamento con il rischio di rottura dell'anca".

frattura anca 4 frattura anca 4

 

"Questo lavoro - conclude Darren Greenwood, altra firma dell'articolo - costituisce una parte del quadro piu' ampio del modo in cui le abitudini alimentari possono rimuovere la salute delle ossa e dei muscoli. Saranno necessarie ulteriori ricerche per valutare i rischi di rottura dell'anca negli uomini, anche il fattore legato al peso corporeo e anche le differenze tra vegetariani e onnivori". 

frattura anca 5 frattura anca 5 frattura anca 2 frattura anca 2 frattura anca 1 frattura anca 1 VEGETARIANI VEGANI VEGETARIANI VEGANI CARNE PER VEGETARIANI CARNE PER VEGETARIANI frattura anca 3 frattura anca 3 CARNE VEGETARIANI CARNE VEGETARIANI CARNE PER VEGETARIANI CARNE PER VEGETARIANI CARNE VEGETARIANI CARNE VEGETARIANI VEGETARIANI VEGANI VEGETARIANI VEGANI

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

NON C'E “DOMANI” PER LA MELONI - NON C'E' SOLO IL BUBBONE SU COME DISINNESCARE SALVINI: SA CHE GLI ALLEATI AMERICANI NON VOGLIONO FILORUSSI NEL GOVERNO. FITTIPALDI SVELA IL CASO CROSETTO: L'IRA DELLA DUCETTA PER LA SUA INTERVISTA A "AVVENIRE", E PURE IL FATTO CHE, COME PRESIDENTE DEGLI ARMIERI DELL’AIAD, POSSA PASSARE PER UNA SORTA DI “MARCO CARRAI DELLA MELONI”. CREANDOLE PROBLEMI DI POSSIBILI CONFLITTI D’INTERESSI - ANCORA: IN SENATO LA MAGGIORANZA DEL CENTRODESTRA È DI SOLI 11 SENATORI, E DUNQUE POCHISSIMI DI LORO POTRANNO FARE I MINISTRI O I SOTTOSEGRETARI, PERCHÉ POI IN AULA O NELLE COMMISSIONI IL RISCHIO DI ANDARE SOTTO NELLE VOTAZIONI SAREBBE ALL’ORDINE DEL GIORNO - RISIKO NOMINE: BELLONI, RONZULLI, LA RUSSA, URSO, SINISCALCO, PANETTA....

business

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute

“ORA IL COVID È PARAGONABILE ALL'INFLUENZA" - MATTEO BASSETTI: “DUE ANNI FA NON AVEVAMO IN CIRCOLAZIONE UN ANTICORPO. OGGI È CAMBIATO IL GRADO DI PROTEZIONE DELLA COLLETTIVITÀ: IL 100% DELLA POPOLAZIONE È ORMAI PROTETTO, O DALLA VACCINAZIONE, O DALLA MALATTIA OPPURE DA ENTRAMBE LE COSE. DOBBIAMO PROTEGGERE SOLO LE CATEGORIE PIÙ A RISCHIO. SOLO AI FRAGILI E AGLI ANZIANI RACCOMANDATO L'USO DELLA MASCHERINA, SUI TRASPORTI E ANCHE AL SUPERMERCATO” - IO MINISTRO? NON MI HA CHIAMATO. SE LO FARÀ, VEDREMO…”