“UN'EVENTUALE NUOVA PANDEMIA RISCHIA DI COGLIERCI IMPREPARATI” - IL RAPPORTO DELL'INTERNATIONAL PANDEMIC PREPAREDNESS SECRETARIAT EVIDENZIA I LIMITI DELLA PREVENZIONE: “SI È FATTO POCO SUGLI ALTRI AGENTI PATOGENI CON POTENZIALE PANDEMICO IDENTIFICATI DALL'OMS: AGENTI COME ZIKA, IL VIRUS NIPAH, LA FEBBRE DI LASSA. GLI INVESTIMENTI SONO INSUFFICIENTI E C’E’ UN CALO DELL'ATTENZIONE ALLA PREPARAZIONE ALLE PANDEMIE. SERVONO RISORSE E UN QUADRO NORMATIVO CHE FACILITI LA COLLABORAZIONE TRA PUBBLICO, PRIVATO E TERZO SETTORE”

-

Condividi questo articolo


(ANSA) - ROMA, 24 GEN - Un'eventuale nuova pandemia rischia di coglierci impreparati: dopo l'avvento di Covid-19 la comunità internazionale ha infatti fatto progressi, soprattutto nello sviluppo di alcuni vaccini, ma si scontano molti ritardi nella capacità di mettere a punto in maniera tempestiva terapie e strumenti diagnostici qualora ci si trovasse nuovamente di fronte a una minaccia pandemica.

terapia intensiva covid terapia intensiva covid

 

È quanto emerge dal terzo rapporto annuale sulla 'Missione dei 100 giorni' dell'International Pandemic Preparedness Secretariat, che si riunisce oggi a Roma all'Accademia dei Lincei. La "Missione dei 100 giorni" (in sigla 100DM) è stata lanciata nel corso del G7 di Carbis Bay nel 2021, con l'obiettivo di porre i presupposti affinché, in caso di nuova pandemia, il mondo sia pronto a rendere disponibili test diagnostici rapidi, una terapia iniziale e vaccini da produrre in larga scala entro i primi 100 giorni dall'identificazione della minaccia.

 

pandemia 3 pandemia 3

"Non possiamo dimenticare la devastazione di Covid-19 e l'impatto a lungo termine che ha avuto sulle persone, i sistemi sanitari e l'economia globale", ha affermato Mona Nemer, a capo dello steering group della 100 Days Mission.

 

Il rapporto mostra progressi in diverse aree: siamo ormai attrezzati contro Covid-19, che ha visto un investimento di 14,5 miliardi di dollari tra il 2019 e il 2022; si registrano progressi nel contrasto a Ebola; nel 2023 è stato approvato dall'Fda il primo vaccino contro la Chikungunya e sono stati completati i primi test su un vaccino contro la febbre emorragica Crimea-Congo (CCHF).

covid covid

 

Tuttavia, si è fatto poco sugli altri agenti patogeni con potenziale pandemico identificati dall'Oms: agenti come Zika, il virus Nipah, la febbre di Lassa, per esempio. In generale, il rapporto segnala insufficienti investimenti e un calo dell'attenzione alla preparazione alle pandemie. Servono invece risorse, un quadro normativo che faciliti la preparazione, collaborazione tra pubblico, privato e terzo settore.

 

"Dobbiamo rimanere concentrati sulla visione originale della "Missione dei 100 giorni": prepararsi in anticipo, in modo da essere pronti a produrre prodotti diagnostici, terapeutici e vaccini (DTV) in modo da avere la risposta più efficiente ed equa possibile alla prossima pandemia", ha dichiarato presidente uscente dello steering group di 100DM.

 

"Il rapporto di oggi dovrebbe fungere da chiaro appello ai leader globali, che devono ora focalizzarsi urgentemente sulla misure concrete necessarie per prepararsi meglio alla prossima pandemia. Scienza e innovazione sono state fornite a velocità e in quantità record contro il Covid-19. Dobbiamo preservare ciò che ha reso possibile tutto ciò", ha detto Thomas Cueni, direttore generale della International Federation of Pharmaceutical Manufacturers and Associations.

 

Condividi questo articolo

ultimi Dagoreport

DAGOREPORT – L’INSOFFERENZA DI AMADEUS VERSO LA RAI È ESPLOSA DURANTE IL FESTIVAL DI SANREMO 2024, QUANDO IL DG RAI  GIAMPAOLO ROSSI, SU PRESSIONE DEI MELONI DI PALAZZO CHIGI, PROIBI' AI RAPPRESENTANTI DELLA PROTESTA ANTI-GOVERNATIVA DEI TRATTORI DI SALIRE SUL PALCO DELL'ARISTON - IL CONDUTTORE AVEVA GIÀ LE PALLE PIENE DI PRESSIONI POLITICHE E RACCOMANDAZIONI PRIVATE (IL PRANZO CON PINO INSEGNO, LE OSPITATE DI HOARA BORSELLI E POVIA SONO SOLO LA PUNTA DELLA CAPPELLA) E SI È LANCIATO SUI DOLLARONI DI DISCOVERY – L’OSPITATA “SEGRETA” DI BENIGNI-MATTARELLA A SANREMO 2023, CONSIDERATA DAI FRATELLINI D’ITALIA UN "COMIZIO" CONTRO IL PREMIERATO DELLA DUCETTA, FU L'INIZIO DELLA ROTTURA AMADEUS-PRESTA…

DAGOREPORT - DOVE VA IL PD, SENZA LA BANANA DELLA LEADERSHIP? IL FALLIMENTO DI ELLY SCHLEIN È SOTTO GLI OCCHI DI TUTTI. GENTILONI È UNA “SAPONETTA” SCIVOLATA DA RUTELLI A RENZI, PRIVO DI PERSONALITÀ E DI CARISMA. QUALITÀ ASSENTI ANCHE NEL DNA DI FRANCESCHINI, ORLANDO E GUERINI, PER NON PARLARE DI BONACCINI, CHE HA LO STESSO APPEAL DI UNA POMPA DI BENZINA - ECCO PERCHÉ, IN TALE SCENARIO DI NANI E BALLERINI, SOSTENUTO DAI MAGHI DELL’ULIVO BAZOLI E PRODI, BEPPE SALA POTREBBE FARCELA A RAGGRUPPARE LA SINISTRA E IL CENTRO E GUIDARE LE ANIME DIVERSE E CONTRADDITTORIE DEL PD. NELLO STESSO TEMPO TROVARE, ESSENDO UN TIPINO PRAGMATICO, UN EQUILIBRIO CON L’EGO ESPANSO DI GIUSEPPE CONTE E SQUADERNARE COSÌ UNA VERA OPPOSIZIONE AL GOVERNO MELONI IN CUI SCHLEIN HA FALLITO