“SERVONO SANZIONI PER GLI ASSEMBRAMENTI DURANTE LO SHOPPING DI NATALE” - IL COORDINATORE DEL COMITATO TECNICO SCIENTIFICO, AGOSTINO MIOZZO: “CI VORRÀ UN MONITORAGGIO RIGOROSO E SANZIONI RIGOROSE. SE NON SARÀ COSÌ SALTA TUTTO E A GENNAIO SIAMO CON LA TERZA ONDATA - SUGLI SPOSTAMENTI DOBBIAMO VALUTARE L'ANDAMENTO DELLA CURVA EPIDEMICA NELLE PROSSIME DUE SETTIMANE…”

-

Condividi questo articolo

agostino miozzo agostino miozzo

MIOZZO (CTS), SANZIONI PER ASSEMBRAMENTI SHOPPING NATALE

 (ANSA) - Controlli e sanzioni "rigorose", altrimenti "salta tutto". E' l'invito che arriva dal coordinatore del Comitato tecnico scientifico Agostino Miozzo per regolare la riapertura dei negozi in vista di Natale. "Per evitare l'assembramento da shopping - dice all'ANSA- ci vorrà un monitoraggio rigoroso e sanzioni rigorose. Se non sarà così salta tutto e a gennaio siamo con la terza ondata"

 

MIOZZO (CTS),SCUOLA FONDAMENTALE, RIAPERTURA È PRIORITÀ

shopping natale 6 shopping natale 6

(ANSA) - La scuola in presenza "è un elemento fondamentale della crescita e del processo formativo dei nostri ragazzi" e, dunque, la riapertura degli istituti "deve essere una priorità". Il coordinatore del Comitato tecnico scientifico Agostino Miozzo ribadisce all'ANSA che per scienziati ed esperti quello della scuola deve essere il primo tema al centro del dibattito politico sulle riaperture.

 

MIOZZO(CTS),SU SPOSTAMENTI VALUTARE CURVA PROSSIMI 15 GIORNI

(ANSA) - "Dobbiamo valutare l'andamento della curva epidemica nelle prossime due settimane. Solo in base a quella si potrà decidere". Così il coordinatore del Cts Agostino Miozzo risponde a chi gli chiede se saranno consentiti gli spostamenti tra regioni nel periodo natalizio.

shopping natale 4 shopping natale 4

 

"Sappiamo che lo spostamento interregionale è stato una causa di importante diffusione del virus - aggiunge Miozzo - però è anche vero che in questa situazione ci sono esigenze di carattere sociale importanti. Saranno dunque fondamentali i dati ma, anche, i controlli e la possibilità di fare autonomamente dei tamponi rapidi". E' evidente però che, conclude il coordinatore del Cts, "se si potranno autorizzare gli spostamenti, ovviamente non potrà mancare il rispetto rigoroso delle regole".

 

Condividi questo articolo

media e tv

GLI STRONZETTI CHE SE NE SBATTONO DELLE LIMITAZIONI ANTICOVID - NON POTENDO FESTEGGIARE NEI RISTORANTI, SI AGGIRANO I DIVIETI ORGANIZZANDO PARTY NEGLI HOTEL PAGANDO ANCHE LA STANZA PER LA NOTTE - IL CASO ELISA DE PANICIS (CHI?) CHE HA FATTO BALDORIA FINO ALL’1 DI NOTTE CON GLI AMICI AL “THE ROOF” DI MILANO. IL CONTO DELLA CENA, CIRCA 1000 EURO, PAGATO DA UN IMPRENDITORE CHE RISIEDE IN SVIZZERA - GLI ALBERGATORI: "LA NOSTRA CATEGORIA È IN GINOCCHIO, CERCHIAMO DI SOPRAVVIVERE NEL RISPETTO DELLE REGOLE" – E PER CAPODANNO…

politica

business

GRAN CASINO A MILANO - MA COME, UNICREDIT DOVEVA PRIVATIZZARE MONTE DEI PASCHI E ORA CI TROVIAMO CHE UNA BANCA TECNICAMENTE FALLITA NAZIONALIZZI LA SECONDO BANCA ITALIANA? - DI MUSTIER SI PUÒ DIRE TUTTO IL MALE POSSIBILE MA UNA COSA ERA RIUSCITO A MANTENERE: LA BANCA FUORI DAI GIOCHI DELLA POLITICA. DOPO AVER COLLOCATO QUELL’AMEBA DI PADOAN, I SUGGERIMENTI CHE STANNO ARRIVANDO DA GUALTIERI E COMPAGNUCCI SONO MARCO MORELLI E MARINA NATALE -  PER ORA LA SOLA CERTEZZA È CHE PADOAN VUOLE IL SUO EX CAPO DI SEGRETERIA, FABRIZIO PAGANI. E CHE CLAUDIA PARZANI HA VIVAMENTE CONSIGLIATO AL SUO CARO AMICO MUSTIER DI NON ATTENDERE LA FINE DEL MANDATO E DI MOLLARE SUBITO...

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute