NON UN BEL GIORNO PER IL BELGIO - MORTA UNA BIMBA DI TRE ANNI DI CORONAVIRUS: LO HA ANNUNCIATO IL PORTAVOCE INTERFEDERALE COVID-19, SI TRATTA DELLA VITTIMA PIÙ GIOVANE NEL PAESE. FINORA IL MACABRO RECORD ERA DI UNA RAGAZZINA DI 12 ANNI: ''LA TENDENZA AL RIALZO NON SI È FERMATA, BISOGNA FERMARLA''

-

Condividi questo articolo

coronavirus bambini 10 coronavirus bambini 10

(ANSA) - Una bimba di tre anni è morta per il coronavirus in Belgio. Lo ha annunciato - precisa l'agenzia di stampa Belga - il portavoce interfederale Covid-19, Boudewijn Catry, nel corso di una conferenza stampa. Si tratta della più giovane vittima del Belgio. A marzo, sempre a causa del coronavirus, era morta una dodicenne. Catry ha aggiunto che il numero dei decessi è aumentato in Belgio: in media tre al giorno la scorsa settimana. "Nessuno è immune" dal virus, ha detto.

 

"Questa notizia ci sta turbando profondamente come scienziati e come genitori. Colgo questo momento per inviare le mie più sentite condoglianze alla famiglia", della bimba, ha detto l'esperto Baudewijn Catry, precisano i media locali. Il Centro di crisi anti Covid-19 belga sta allertando la popolazione a non abbassare la guardia considerato l'aumento dei contagi.

 

coronavirus bambini 1 coronavirus bambini 1

"La tendenza al rialzo non si è ancora fermata. È della massima importanza fermarla quanto prima", ha sottolineato il portavoce delle autorità sanitarie, stando al sito del quotidiano Le Soir. Dall'inizio dell'epidemia sono stati diagnosticati in Belgio 64.847 casi di contagio, di cui 416 nella sola giornata di lunedì. La provincia di Anversa registra il più alto numero di casi. Il totale dei decessi è di 9.812.

 

Condividi questo articolo

media e tv

SLURP! LILLI-BOTOX IN SOCCORSO DI CONTE: “È  GENTILE, EDUCATO E AFFABILE". POI LE SI ALLUNGA IL NASINO: "NON CHIEDE MAI LE DOMANDE PRIMA" (INFATTI LA DOMANDA SU DRAGHI, CON SGRADEVOLE BATTUTA A SEGUIRE, ERA STRA-PREPARATA) - DA PINOCCHIA A CROCEROSSINA: "LA TOSSE? AVEVA LE CORDE VOCALI IRRITATE, CERTO NON METTEREBBE A RISCHIO LA SALUTE DI ALTRI" - INFINE SI SCIOGLIE COME UN LECCA-LECCA: "L’HO TROVATO MOLTO DETERMINATO, UN PO’ STANCO, MA È NORMALE PER UN UOMO CHE HA MESSO AL CENTRO DELLA SUA VITA IL LAVORO” (SLURP. SLURP!)

politica

business

cronache

sport

cafonal

viaggi

“SERVE IL LOCKDOWN A MILANO, GENOVA, TORINO E NAPOLI” - WALTER RICCIARDI: “LA SEMPLICE RACCOMANDAZIONE A NON MUOVERSI DI CASA RIDUCE DEL 3% L'INCIDENZA DEI CONTAGI, IL LOCKDOWN DEL 25%. SE A QUESTO ACCOPPIAMO LO SMART WORKING, CHE VALE UN ALTRO 13% E IL 15% DETERMINATO DALLA CHIUSURA DELLE SCUOLE SI ARRIVA A QUEL 60% CHE SERVE PER RAFFREDDARE L'EPIDEMIA - IL RINVIO DI RICOVERI E INTERVENTI STA FACENDO AUMENTARE DEL 10 PER CENTO LA MORTALITÀ PER MALATTIE ONCOLOGICHE E CARDIOVASCOLARI”

salute