NON FATEVI PRENDERE PER IL “JUUL” – SAN FRANCISCO È LA PRIMA CITTÀ NEGLI USA A VIETARE I PRODOTTI DA SVAPO ED È UNA SCONFITTA SOPRATTUTTO PER “JUUL” IL MARCHIO DI SVAPATORI CHE HA SPOPOLATO SOPRATTUTTO TRA I TEENAGER GRAZIE A UN’ARMA IMBATTIBILE: LIVELLI DI NICOTINA MOLTO ALTI. TALMENTE ALTI CHE LE CONCENTRAZIONI CONSENTITE NEGLI USA VANNO OLTRE QUANTO PERMESSO IN EUROPA

-

Condividi questo articolo

 

 

DAGONEWS

 

Secco “NO” arrivato ieri alle sigarette elettroniche negli Stati Uniti d’America, dove San Francisco è diventata la prima città a stelle e strisce a vietare la vendita dei prodotti da svapo. Le autorità hanno infatti votato ieri la messa al bando dell'acquisto di vaporizzatori e dichiarato illegali le consegne in città per i negozi online.

juul sigarette elettroniche 8 juul sigarette elettroniche 8

 

Un brutto smacco soprattutto per JUUL, il marchio di sigarette elettroniche che negli ultimi anni ha spopolato oltreoceano e che è recentemente sbarcato anche in Italia, che proprio a San Francisco ha il suo quartier generale. Tra le principali cause che hanno portato a questo divieto ci sarebbe la diffusione tra gli adolescenti proprio di JUUL, che con una quota di mercato intorno al 75% è diventata in breve tempo la “e-cigarette” più diffusa negli USA, raggiungendo una popolarità tale da coniare il termine “JUULING” per riferirsi allo svapo.

 

Un successo responsabile di quella che per le autorità americane è diventata una vera e propria "epidemia", soprattutto tra i teenager, fidelizzati al prodotto con un’arma imbattibile: livelli di nicotina molto alti, le cui concentrazioni consentite negli USA vanno ben aldilà di quanto permesso in Europa.

 

juul sigarette elettroniche 1 juul sigarette elettroniche 1

 È proprio sulla nicotina che si gioca il futuro della start-up di tutti i record, come JUUL è stata definita per i risultati finanziari ottenuti dalla sua nascita: il responsabile per l’Europa e il Mediterraneo Grant Winterton ha recentemente annunciato l’intenzione di chiedere all’Europa di innalzare i limiti alla concentrazione di nicotina previsti dalla direttiva europea sui prodotti del tabacco, più bassi rispetto a quelli consentiti negli USA: “presenteremo la nostra posizione, spiegando che riteniamo che questo limite vada innalzato” dichiarava Winterton, sorpreso dal fatto che ci fosse “una forte resistenza su questo tema”.

juul sigarette elettroniche 9 juul sigarette elettroniche 9

 

Posizione difficilmente spiegabile se non come smania di andare alla conquista indiscriminata di fette di consumatori sempre più ampie e senza troppi distinguo, in barba alle raccomandazioni della massima autorità sul tema: la Food and Drug Administration, che proprio negli Stati Uniti è l’ente responsabile dell’autorizzazione non solo per i prodotti farmaceutici, ma anche del tabacco e della nicotina, e che rispetto ai nuovi prodotti chiede evidenza di una importante garanzia: che siano appropriati per la protezione della salute pubblica, valutando tutti i rischi e i benefici.

juul sigarette elettroniche 2 juul sigarette elettroniche 2

 

Un passaggio, quello dalla FDA, che per JUUL sembra ormai obbligato non solo alla luce del “divieto di San Francisco”, ma anche per le linee guida sulle sigarette elettroniche pubblicate nei giorni scorsi dalla stessa Agenzia, che metterebbe sotto scacco il produttore di e-cigs obbligandolo a presentare le evidenze sul prodotto e sulla sua diffusione facendo i conti con una condotta fin qui tutt’altro che responsabile.

juul sigarette elettroniche 3 juul sigarette elettroniche 3

 

Come ben espresso di recente da Scott Gottlieb, ex commissario della FDA, che in una recente intervista alla CNBC, sottolineava che "Juul si trova in una situazione difficile per ottenere l'approvazione del prodotto. Hanno uno storico importante per quanto riguarda l’uso dei minori dei loro prodotti. Non so proprio come possa superare il processo di approvazione

juul sigarette elettroniche 6 juul sigarette elettroniche 6 juul sigarette elettroniche 4 juul sigarette elettroniche 4 juul sigarette elettroniche 5 juul sigarette elettroniche 5 juul sigarette elettroniche 7 juul sigarette elettroniche 7

 

Condividi questo articolo

media e tv

ARGENTO VIVO – "A SORÈ, MA CHE TE SEI PRESA STASERA? ASIA STRACULT DALLA SORA D’URSO. PRIMA ATTACCA MORGAN (“SE FAI I DEBITI CON LE BANCHE, TI PIGNORANO LA CASA”), POI SCAZZA CON KARINA CASCELLA: "IO NON SO CHI SEI E CHE POSTO HAI NEL MONDO. LA MIA RINASCITA MEDIATICA SI CHIAMA FABRIZIO CORONA? MA QUALE RELAZIONE CHE CI SIAMO VISTI DUE VOLTE.." - POI SPIEGA PERCHE’ SI E PRESENTATA A UN CONCERTO DI SALMO CON UNA VALIGETTA DI SOLDI DICENDO SE PER QUELLA CIFRA LUI GLIELO “DAVA”...

politica

GENDARMI IMPROPRI - IL PAPA ACCETTA LE DIMISSIONI DI DOMENICO GIANI, DA 20 ANNI A CAPO DELLE GUARDIE VATICANE. ACCUSATO DI AVER DIFFUSO IL DOCUMENTO DELLE INDAGINI SULLE SPERICOLATE OPERAZIONI IMMOBILIARI E PETROLIFERE PAGATE CON L'OBOLO DI SAN PIETRO (QUEL FOGLIO È STATO INVIATO A 500 GENDARMI…), C’È CHI SOSPETTA CHE LA DIFFUSIONE FOSSE PROPRIO UN MODO PER COLPIRE IL COMANDANTE. L’AVER CONDOTTO INDAGINI E PERQUISIZIONI, IN QUESTI ANNI, GLI HA PROCURATO MOLTI NEMICI INTERNI…

business

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute