NON È UNA SEMPLICE INFLUENCER - UN NEGAZIONISTA DEL CORONAVIRUS MUORE DI CORONAVIRUS A 33 ANNI. ESPERTO DI FITNESS UCRAINO, CON OLTRE UN MILIONE DI SEGUACI, AVEVA POSTATO IL SUO MEA CULPA SU INSTAGRAM: ''VOGLIO CONDIVIDERE COME MI SONO AMMALATO E METTERE IN GUARDIA TUTTI. ERO UNO CHE PENSAVA CHE IL COVID NON ESISTESSE, FINCHÉ NON MI SONO INFETTATO. NON HA VITA BREVE! È PESANTE''

-

Condividi questo articolo

 

Da www.huffingtonpost.it

Dmitriy Stuzhuk Dmitriy Stuzhuk

 

Un influencer ucraino con oltre un milione di follower, che aveva negato l’esistenza del Covid-19, è morto proprio a causa del virus a 33 anni.

 

Dmitriy Stuzhuk, esperto di fitness e promotore di una vita salutista, si era ammalato durante un viaggio in Turchia ed era stato ricoverato in ospedale al suo ritorno in Ucraina, dopo essere risultato positivo. In ospedale, erano subentrate complicazioni cardiache.

 

Durante il ricovero, Stuzhuk aveva postato sui social il suo mea culpa: “Voglio condividere come mi sono ammalato e mettere in guardia tutti. Ero uno che pensava che il Covid non esistesse, finché non mi sono infettato. Non ha vita breve! È pesante”.

 

Dmitriy Stuzhuk CON L EX COMPAGNA Dmitriy Stuzhuk CON L EX COMPAGNA

La sua ex moglie ha confermato che fosse “in gravi condizioni” e che il “suo cuore non ce la faceva”. I due si erano separati sei mesi fa, dopo aver avuto tre figli, la più piccola di appena nove mesi.

Dmitriy Stuzhuk Dmitriy Stuzhuk

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

business

cronache

L’OMBRA DELL’INTRIGO INTERNAZIONALE SULL’OMICIDIO-SUICIDIO DI FORMELLO: L'IRANIANO UCCISO COMPRAVA ARMI PER TEHERAN. IL MEDIATORE AVEVA APPARECCHIATO UN AFFARE DA 300 MLN € IN PRODOTTI BELLICI TRA IL GOVERNO IRANIANO E UNA DELEGAZIONE ITALIANA – CHI SONO I COMMERCIANTI DI ARMI ITALIANI IN AFFARI CON GLI IRANIANI? DA LONDRA PER L'INCONTRO ERA GIUNTO NELLA CAPITALE PERFINO UN MULLAH (INDAGATO PER TERRORISMO). 9 PERSONE INDAGATE MA LE ARMI NON SONO MAI ARRIVATE A DESTINAZIONE. I CARABINIERI AL MOMENTO PROPENDONO PER...

sport

cafonal

viaggi

CI SCRIVE TRENITALIA E AMMETTE CHE LE ESIGENZE DI MOBILITÀ DEL PERIODO NATALIZIO ''NON POSSONO ESSERE SEMPLICEMENTE RIMODULATE SULLA BASE DELLE ESPERIENZE DEGLI ANNI PASSATI, MA IMPONGONO UNA APPROFONDITA VALUTAZIONE DEL MUTATO CONTESTO''. QUINDI QUEST'ANNO I BIGLIETTI PER I TRENI NATALIZI SARANNO DISPONIBILI ''A PARTIRE DAGLI INIZI DI NOVEMBRE'', CON VARIE SETTIMANE DI RITARDO RISPETTO AL SOLITO. SEMPRE CHE IN QUESTI GIORNI NON SIA IL GOVERNO A SCONVOLGERE I PIANI DI VIAGGIO DEGLI ITALIANI…

salute