LA ROVINA DELLE FIGLIE SONO LE MADRI I CHIRURGHI ESTETICI RIVELANO COME A SPINGERE LE 18ENNI A RIFARSI IL SENO SIANO PROPRIO LE MADRI, MOLTE DELLE QUALI MAGARI GIA' PASSATE SOTTO LA PIALLA PER STIRARE LE RUGHE – I SOCIAL NON AIUTANO, VISTO CHE MOSTRANO SOLO VIDEO E FOTO DI ZINNONE AL VENTO - MOLTE RAGAZZE CHIEDONO L’INTERVENTO ALLE POPPE COME REGALO PER I 18 ANNI, MA POI SE NE PENTONO DOPO POCHI ANNI: UN INTERVENTO SU QUATTRO, A TUTTE LE ETÀ, FINISCE CON UN RIPENSAMENTO E…

-

Condividi questo articolo


1 - LE RAGAZZE CON IL SENO NUOVO COME REGALO PER I 18 ANNI "UNA SU QUATTRO POI SI PENTE"

Estratto dell’articolo di Elena Dusi per “la Repubblica”

 

Protesi per il seno Protesi per il seno

La piattaforma ideale per pubblicare gli scatti prima e dopo è Instagram. Il passaparola sul chirurgo migliore viaggia invece su TikTok. Il motore di ricerca di Google serve a trovare la clinica più vicina (in Svizzera) o più economica (Turchia) qualora si fosse ancora minorenni. Qualunque sia la situazione, il matrimonio fra social media e chirurgia estetica è perfetto. E sta facendo aumentare gli interventi di protesi al seno.

 

Avviene in Italia, dove il ministero della Salute ha sentito il bisogno di emanare una circolare per ribadire i punti della legge del 2012: gli interventi di chirurgia estetica sulle ragazze minorenni sono vietati. Il medico che infrange la legge rischia 20mila euro di multa e tre mesi di sospensione dalla professione.

protesi seno 6 protesi seno 6

 

La Sime — Società Italiana di Medicina Estetica — ha criticato un'abitudine diffusa tra i genitori: regalare alla figlia un intervento di chirurgia estetica per il 18esimo compleanno: «È solo una moda rischiosa, perché si tratta di soggetti troppo giovani. Lanciamo un appello ai genitori affinché non acconsentano alle richieste delle figlie. Questa è una deriva che va bloccata».

 

protesi seno protesi seno

Un intervento su quattro, a tutte le età, finisce con un ripensamento e una seconda tappa in sala operatoria per togliere la protesi, Nel 2020 un gruppo di psicologi di 40 paesi ha rivolto a 20mila donne la domanda in modo schietto: sei soddisfatta delle dimensioni del tuo seno? Solo tre su dieci hanno risposto sì. Non è un caso allora che con 1,9 milioni di interventi all'anno la protesi al seno sia la procedura chirurgica più diffusa nel mondo, secondo l'International Society of Aesthetic Plastic Surgery, l'associazione che raccoglie i chirurghi estetici di tutti i paesi.

 

protesi seno 3 protesi seno 3

Più della metà delle protesi nel mondo sono impiantate in donne con meno di 39 anni. Il 6% in ragazze tra i 19 e i 29 anni. Bassa autostima e lunghe ore sui social sono le caratteristiche che spingono le giovanissime a rivolgersi al chirurgo estetico.

[…]

 

protesi seno 4 protesi seno 4

2 - EMANUELE BARTOLETTI, CHIRURGO ESTETICO: "SPESSO A SPINGERLE SONO LE MADRI MA NON CI SI OPERA PER UN SELFIE IN PIÙ"

Estratto dell’articolo di E.D. per “la Repubblica”

 

La protesi al seno resta una scelta molto femminile.

«Una diciottenne che chiede un intervento simile è di solito accompagnata dalla madre, anche lei spesso con un'esperienza di interventi estetici alle spalle. Mai, così giovani, le ragazze si presentano con i fidanzati». Per Emanuele Bartoletti, presidente della Società Italiana di Medicina Estetica (Sime), direttore dell'ambulatorio di medicina estetica all'ospedale Fatebenefratelli - Gemelli Isola e titolare di uno studio privato a Roma, le discussioni con pazienti così giovani non sono mai facili.

protesi seno 2 protesi seno 2

 

Non è contento di avere una paziente in più?

«Diciotto anni sono un'età cui prestare molta attenzione. Le ragazze sono esuberanti, già belle senza bisogno di interventi, ma allo stesso tempo piene di dubbi. Qualche caso di asimmetria o di mancanza totale del seno può aver bisogno di essere effettivamente trattato, ma spesso a quell'età la protesi è una moda dettata dai social. La medicina, però, non deve diventare una moda dettata dai social. Non è possibile sottoporsi a un intervento chirurgico per poter postare il selfie del prima e del dopo. Quando faccio questo discorso, le ragazze sono in genere più disposte ad ascoltarmi delle madri

protesi seno 5 protesi seno 5

 

[…] Regalare una protesi al seno per i 18 anni della figlia è una deriva che va bloccata. Io lo spiego alle pazienti più giovani, ma non posso sapere se poi attraversano la strada e si rivolgono a un altro collega».

[…]

Molte diciottenni di oggi saranno mamme domani. La protesi crea problemi all'allattamento?

«Si può allattare tranquillamente, ma in ogni caso con la gravidanza il seno cambia conformazione. La protesi può deformarsi e non tornare esattamente alla forma precedente. Potrebbe essere necessario intervenire di nuovo, ma dipende dai singoli casi».

protesi seno 1 protesi seno 1

 

Le donne più adulte vengono sole o accompagnate dai compagni e mariti?

«Non è frequente che un compagno o un marito venga nel mio studio per discutere di un intervento di chirurgia estetica sulla moglie. E quando lo fa, in genere è il meno convinto»,

 

Condividi questo articolo

ultimi Dagoreport

LA SORA GIORGIA DOVRÀ FARE PIPPA: SULL'ABORTO MACRON E BIDEN NON HANNO INTENZIONE DI FARE PASSI INDIETRO. IL TOYBOY DELL'ELISEO HA INSERITO IL DIRITTO ALL'INTERRUZIONE DI GRAVIDANZA IN COSTITUZIONE, E "SLEEPY JOE" SI GIOCA LA RIELEZIONE CON IL VOTO DELLE DONNE - IL PASTROCCHIO DELLA SHERPA BELLONI, CHE HA FATTO SCOMPARIRE DALLA BOZZA DELLA DICHIARAZIONE FINALE DEL G7 LA PAROLA "ABORTO", FACENDO UN PASSO INDIETRO RISPETTO AL SUMMIT DEL 2023 IN GIAPPONE, È DIVENTATO UN CASO DIPLOMATICO - FONTI ITALIANE PARLANO DI “UN DISPETTO COSTRUITO AD ARTE DA PARIGI ”

SCURTI, LA SCORTA DI GIORGIA - SEMPRE "A PROTEZIONE" DELLA MELONI, PATRIZIA SCURTI GIGANTEGGIA PERSINO AL G7 DOVE È...ADDETTA AL PENNARELLO - LA SEGRETARIA PERSONALE DELLA DUCETTA (LE DUE SI ASSOMIGLIANO SEMPRE DI PIU' NEI LINEAMENTI E NEL LOOK) ERA L’UNICA VICINA AL PALCO: AVEVA L'INGRATO COMPITO DI FAR FIRMARE A BIDEN & FRIENDS IL LOGO DEL SUMMIT - IL SOLO CHE LE HA RIVOLTO UN SALUTO, E NON L'HA SCAMBIATA PER UNA HOSTESS, È STATO QUEL GAGA'-COCCODE' DI EMMANUEL MACRON, E LEI HA RICAMBIATO GONGOLANDO – IL SELFIE DELLA DUCETTA CON I FOTOGRAFI: “VI TAGGO TUTTI E FAMO IL POST PIU'…” - VIDEO

DAGOREPORT! GIORGIA MELONI È NERVOSA: GLI OCCHI DEL MONDO SONO PUNTATI SU DI LEI PER IL G7 A BORGO EGNAZIA. SUL TAVOLO DOSSIER SCOTTANTI, A PARTIRE DALL’UTILIZZO DEGLI ASSET RUSSI CONGELATI PER FINANZIARE L’UCRAINA - MINA VAGANTE PAPA FRANCESCO, ORMAI A BRIGLIE SCIOLTE – DOPO IL G7, CENA INFORMALE A BRUXELLES TRA I LEADER PER LE EURONOMINE: LA DUCETTA ARRIVA DA UNA POSIZIONE DI FORZA, MA UNA PARTE DEL PPE NON VUOLE IL SUO INGRESSO IN  MAGGIORANZA - LA SPACCATURA TRA I POPOLARI TEDESCHI: C'È CHI GUARDA A DESTRA (WEBER-MERZ) E CHI INORRIDISCE ALL'IDEA (IL BAVARESE MARKUS SODER) - IL PD SOGNA UN SOCIALISTA ITALIANO ALLA GUIDA DEL CONSIGLIO EUROPEO: LETTA O GENTILONI? - CAOS IN FRANCIA: MACRON IN GUERRA CON LE PEN MA I GOLLISTI FLIRTANO CON LA VALCHIRIA MARINE

DAGOREPORT – DOPO LE EUROPEE, NULLA SARÀ COME PRIMA! LA LEGA VANNACCIZZATA FA PARTIRE IL PROCESSO A SALVINI: GOVERNATORI E CAPIGRUPPO ESCONO ALLO SCOPERTO E CHIEDONO LA DATA DEL CONGRESSO – CARFAGNA E GELMINI VOGLIONO TORNARE ALL’OVILE DI FORZA ITALIA MA TAJANI DICE NO – CALENDA VORREBBE TORNARE NEL CAMPO LARGO, MA ORMAI SI È BRUCIATO (COME RENZI) – A ELLY NON VA GIÙ RUTELLI: MA LA VITTORIA DEL PD È MERITO DEI RIFORMISTI DECARO,BONACCINI, GORI, RICCI, CHE ORA CONTERANNO DI PIÙ – CONTE NON SI DIMETTE MA PATUANELLI VUOLE ACCOMPAGNARLO ALL’USCITA