SIETE SEMPRE CON IL GEL IGIENIZZANTE IN MANO? BENE, MA NON BENISSIMO! – A LANCIARE L’ALLARME È IL DOTTOR ANDREW KEMP, CAPO DEL COMITATO SCIENTIFICO DEL BRITISH INSTITUTE OF CLEANING SCIENCE, CONVINTO CHE L’USO ECCESSIVO DI QUESTI PRODOTTI CI PORTERÀ ALLA CREAZIONE DI SUPERBATTERI CAPACI DI RESISTERE ALL’ALCOL: “NON ESISTE UN DISINFETTANTE CHE UCCIDE IL 99,9% DEI BATTERI. AL MOMENTO NON CI SONO PROVE CHE UCCIDA LO STESSO CORONAVIRUS, MA…”

-

Condividi questo articolo

DAGONEWS

 

gel igienizzante 5 gel igienizzante 5

«Un uso eccessivo dei gel disinfettanti consentirà ai batteri di imparare a sopravvivere». L’allarme è del dottor Andrew Kemp, capo del comitato scientifico del British Institute of Cleaning Science che sottolinea come se superbatteri dovessero imparare a resistere all’alcol ci troveremo in una «situazione da armageddon».

 

L'igiene delle mani è fondamentale per fermare la diffusione del Covid e il lavaggio delle mani è un'arma potente. Ma ha avvertito che anche i più potenti disinfettanti non distruggono ogni singolo batterio, dando potenzialmente origine a più problemi. I batteri sopravvissuti sono resistenti all'alcol e potenzialmente molto più dannosi.

gel igienizzante e batteri 1 gel igienizzante e batteri 1

 

La sua ricerca, pubblicata sull'American Journal of Biomedical Science and Research è probabile che accenda un campanello d’allarme tra i funzionari della sanità pubblica che hanno sostenuto l'uso diffuso di gel per combattere la diffusione del coronavirus .

 

gel igienizzante e batteri 2 gel igienizzante e batteri 2

Ma per il dottor Kemp non si dovrebbe più fare affidamento sui gel per contrastare la pandemia covid-19. Gli sforzi dovrebbero invece essere concentrati sull'incoraggiare il lavaggio delle mani, durante il quale i batteri vengono risciacquati con acqua. «I gel per le mani dovrebbero essere usati solo come ultima spiaggia e come misura temporanea a breve termine o se acqua e sapone non sono disponibili. Le affermazioni su come molti gel per le mani uccidano il 99,9% dei batteri sono fuorvianti. Non sono a conoscenza di alcun disinfettante per le mani che sia stato testato contro tutte le specie di batteri. Ciò che in realtà intendono è che uccidono il 99,9% delle specie batteriche contro cui è stato testato.

gel igienizzante 7 gel igienizzante 7

 

Al momento non ci sono prove pubblicate che i gel alcolici abbiano ucciso lo stesso Covid-19. Anche se uccidessero il 99,9% di tutti i batteri, potrebbero esserci più di un milione di batteri sulle tue mani in qualsiasi momento, lasciandone 10.000 vivi dopo la sanificazione. Ricerche recenti mostrano che i batteri che non vengono uccisi dai gel alcolici sono agenti patogeni altamente pericolosi e possono proliferare. Ciò significa che l’uso quotidiano dei gel potrebbe alla fine potrebbe causarci più danni che benefici».

gel igienizzante 6 gel igienizzante 6

 

L'Organizzazione Mondiale della Sanità raccomanda di lavarsi le mani regolarmente con acqua e sapone. Suggerisce di utilizzare gel per le mani a base di alcol "se non si ha accesso immediato a acqua e sapone".

 

L'alcol scioglie la membrana grassa che circonda ogni batterio. Senza queste pareti protettive le loro proteine si sfaldano e muoiono. L'OMS ha suggerito che non ci sono prove che il disinfettante porti al proliferare di superbatteri. Ma gli studi, incluso uno nel 2018, hanno dimostrato che i batteri stanno diventando sempre più resistenti all'alcol.

gel igienizzante 4 gel igienizzante 4

 

«Entriamo in contatto con batteri e virus ogni giorno della nostra vita – ha concluso Kemp - Il nostro sistema immunitario li combatte, quindi la maggior parte delle volte non ce ne rendiamo nemmeno conto».

gel igienizzante 1 gel igienizzante 1 gel igienizzante 3 gel igienizzante 3 gel igienizzante 2 gel igienizzante 2

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

business

cronache

sport

LA ROMA TREMA, LO STADIO ORA E’ UN MIRAGGIO – IL PD SI SFILA, IL PROGETTO DEL NUOVO IMPIANTO A TOR DI VALLE SEMPRE PIU’ IN BILICO, LA RAGGI: “I DEM NON VOGLIONO LO STADIO. VIA LIBERA ENTRO NATALE” - IL CLUB GIALLOROSSO SI ASPETTAVA IN QUESTO MESE IL VIA ALL’ITER CHE DOVREBBE PORTARE ALL’APPROVAZIONE DELLA VARIANTE E DELLA CONVENZIONE URBANISTICA – LA SINDACA E’ ALLE PRESE CON UN MOVIMENTO SPACCATO E CON UN PD CHE PARTE DA UNA “POSIZIONE DI FORTE CONTRARIETA’”

cafonal

viaggi

salute