UN UOVO AL GIORNO NON TI TOGLIE IL DIABETE DI TORNO – LE PERSONE CHE CONSUMANO REGOLARMENTE UNA O PIÙ UOVA AL GIORNO AUMENTANO DEL 60% IL RISCHIO DI DIABETE: LO RIVELA UNO STUDIO DELLA “UNIVERSITY OF SOUTH AUSTRALIA” CHE METTE IN GUARDIA ANCHE SUL CONSUMO A LUNGO TERMINE CHE AUMENTA IL RISCHIO DEL 25% - UN EFFETTO PIÙ PRONUNCIATO NELLE DONNE CHE NEGLI UOMINI…

-

Condividi questo articolo

Da "www.ilmessaggero.it"

 

uova uova

Strapazzate, in camicia o bollite le uova sono un alimento popolare in tutto il mondo, in particolare per la colazione. Occorre però moderazione nel loro utilizzo, per evitare un aumentato rischio di diabete. Questo il suggerimento che arriva da uno studio guidato dalla University of South Australia, pubblicato sul British Journal of Nutrition.

 

Condotta in collaborazione con la China Medical University e la Qatar University, la ricerca longitudinale (1991-2009) è la prima a valutare il consumo di uova in un ampio campione di adulti cinesi. É emerso che le persone che consumavano regolarmente una o più uova al giorno (equivalenti a 50 grammi) aumentavano del 60% il rischio di diabete, mentre un altrettanto importante consumo di uova a lungo termine (superiore a 38 grammi al giorno) aumentava il rischio di diabete di circa il 25%. L'effetto è risultato più pronunciato nelle donne che negli uomini.

DIABETE 4 DIABETE 4

 

«Per sconfiggere il diabete - spiega la dottoressa Ming Li, autrice principale dello studio - è necessario un approccio multiforme che non comprenda solo la ricerca, ma anche un chiaro insieme di linee guida per informare e guidare il pubblico. Questo studio è un passo verso questo obiettivo a lungo termine». 

matteo salvini uova e spremuta matteo salvini uova e spremuta obesi obesi diabete diabete insulina insulina aghi diabete 2 aghi diabete 2 diabete diabete uova uova diabete diabete uova 1 uova 1 uova uova uova in frigo 8 uova in frigo 8 DIABETE DIABETE MICRO INFUSORE DIABETE 7 MICRO INFUSORE DIABETE 7 uova uova

 

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

business

SALVA STATI O SALVA BANCHE? – LA RIFORMA DEL MES DI CUI SI PARLA IN QUESTI GIORNI RIGUARDA PRINCIPALMENTE GLI ISTITUTI DI CREDITO (DEGLI ALTRI) E NON C’ENTRA NIENTE CON IL MECCANISMO “SANITARIO” – IL RISCHIO PRINCIPALE A CUI HANNO ALLUSO GALLI E VISCO (MICA BORGHI & BAGNAI) È AVVICINARE UNA RISTRUTTURAZIONE “ALLA GRECA” DEL DEBITO PUBBLICO. IL MES E LA COMMISSIONE EUROPEA AVREBBERO IL COMPITO DI MONITORARE PREVENTIVAMENTE LA SITUAZIONE FINANZIARIA DEGLI STATI MEMBRI, INDIPENDENTEMENTE DALLE RICHIESTE DI SOSTEGNO…

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute