VARIANTE DI PANICO? AL MOMENTO NO – TUTTO QUELLO CHE DOVETE SAPERE SULLA KRAKEN, LA MUTAZIONE DEL COVID CHE FA PIÙ PAURA DOPO ESSERSI RAPIDAMENTE DIFFUSA NEGLI USA: NELL’ULTIMA SETTIMANA È STATA RESPONSABILE DEL 27.6% DEI CONTAGI ANCHE SE NON ESISTE INDICAZIONE DI UNA MAGGIORE GRAVITÀ. NON SOLO: I VACCINI REGGONO PERFETTAMENTE CON LE NUOVE VARIANTI E…

-

Condividi questo articolo


Da www.tgcom24.mediaset.it

 

variante globale covid variante globale covid

La variante Kraken (il cui nome scientifico è XBB.1.5) è la mutazione del virus Covid che in questo momento fa più paura.

 

Secondo l'ultima rilevazione dei Centers for Disease Control and Prevention (Cdc) americani nell'ultima settimana XBB.1.5 è stata responsabile del 27,6% dei contagi e tallona la sotto-variante Cerberus BQ.1.1 che resta ancora dominante con il 34,4% delle infezioni. Segue la sottovariante Gryphon BQ.1 al 21,4%. Nei giorni scorsi l'European Centre for Disease Prevention and Control ha dichiarato in una nota che "esiste la possibilità che questa variante possa avere un effetto sulla crescita del numero di casi di Covid-19" anche in Europa. Non però nell'immediato, dato che la sotto-variante è presente a livelli molto bassi nel Vecchio Continente.

 

covid tamponi covid tamponi

Sono almeno sei le sottovarianti del virus SarsCoV2, tutte derivate da Omicron, che stanno circolando soprattutto in Cina e rilevate anche nel resto del mondo. Ed ed è su questi virus che sono puntati i riflettori degli scienziati. La Kraken è quella che gli scienziati tengono più sotto indagine anche se al momento l'Organizzazione mondiale della sanità rassicura: "Non esiste indicazione di una maggiore gravità associata a queste sottovarianti in monitoraggio rispetto a precedenti lignaggi Omicron".

 

I virus in circolazione in Cina già presenti in Europa

varianti covid varianti covid

Il Centro europeo per il controllo delle malattie (Ecdc) ha segnalato che dal 25 al 30 dicembre 2022 sono state depositate dalla Cina 540 sequenze. Sei sono, appunto, le sottovarianti dominanti: il 35% era rappresentato dalla sotto-variante BA.5.2, il 24% da BF.7, il 18% da BQ.1 (Cerberus), il 5% da BA.2.75 (Centaurus), il 4% da XBB (Gryphon) e il 2% da BA.2. Sono state segnalate anche le sottovarianti BA.5.6, BA.4.6, BM.4.1.1 e BA.2.3.20. Questi sottolignaggi riscontrati finora in Cina sono noti da tempo e sono già circolati in Europa. Appartengono tutti alla famiglia di Omicron e nessuno desta particolare preoccupazione per la sua capacità di eludere la risposta immunitaria. 

Covid test antigenico rapido Covid test antigenico rapido

 

Cerberus e Gryphon fermate dai vaccini

Anche per Cerberus e Gryphon, che per un certo periodo avevano allertato le autorità sanitarie, studi recenti hanno confermato l'efficacia dei vaccini. A rassicurare gli esperti, inoltre, il fatto che al momento non sia stata rilevata alcuna nuova variante. Anche il gruppo tecnico sulle varianti dell'Oms (TAG-VE o Technical Advisory Group on Virus Evolution) conferma che tutte le varianti del virus SarsCov2 rilevate ad oggi in Cina sono già conosciute. 

 

Come è nata Kraken

varianti covid varianti covid

La situazione cinese continua a essere monitorata con attenzione. Allo stesso tempo il TAG-VE è in allerta per la sottovariante XBB.1.5 (ribattezzata Kraken) che sta crescendo rapidamente in Usa e in altri Paesi. Kraken deriva da una mutazione della prima sottovariante di Omicron XBB nota come Gryphon (un ricombinante delle varianti BA.2.10.1 e BA.2.75). Una notizia rassicurante arriva inoltre da uno studio, condotto da università giapponesi e statunitensi, pubblicato sul New England Journal of Medicine: gli antivirali, e in particolare il Paxlovid (nirmatrelvir), continuano a funzionare perfettamente sulle nuove varianti del virus SarsCoV2. È stato dimostrato, rileva lo studio, che "le varianti BA.2 e BA.5 hanno una minore sensibilità a determinati anticorpi monoclonali rispetto alle varianti circolanti in precedenza". 

 

COVID VARIANTE OMICRON COVID VARIANTE OMICRON

Al contrario, affermano i ricercatori a proposito degli antivirali, "i nostri risultati suggeriscono che remdesivir, molnupiravir e nirmatrelvir sono efficaci contro BQ.1.1 e XBB in vitro". Si tratta di una "buona notizia", afferma in un tweet Roberto Burioni, professore di Microbiologia e Virologia all'Università Vita-Salute San Raffaele, però, commenta, "la sanità pubblica si dia una sveglia e usiamoli".

 

tampone fai da te 6 tampone fai da te 6 tamponi 2 tamponi 2 tamponi tamponi Code a Pechino per i tamponi 2 Code a Pechino per i tamponi 2

 

Condividi questo articolo

ultimi Dagoreport

DAGOREPORT - ANZICHÉ OCCUPARSI DI UN MONDO SOTTOSOPRA, I NOSTRI SERVIZI SEGRETI CONTINUANO LE LORO LOTTE DI POTERE - C’È MARETTA AL SERVIZIO ESTERO DELL’AISE, IL VICE DIRETTORE NICOLA BOERI VA IN PENSIONE. CARAVELLI PUNTA ALLA NOMINA DEL SUO CAPO DI GABINETTO, LEONARDO BIANCHI, CHE È CONTRASTATA DA CHI HA IN MENTE UN ESTERNO – ACQUE AGITATE ANCHE PER IL CAPO DELL’AISI, BRUNO VALENSISE: IL SUO FEDELE VICE DIRETTORE CARLO DE DONNO VA IN PENSIONE, MENTRE L’ALTRO VICE, GIUSEPPE DEL DEO, USCITO SCONFITTO DALLA CORSA PER LA DIREZIONE, SCALPITA – MENTRE I RAPPORTI CON PALAZZO CHIGI DELLA DIRETTORA DEL DIS, ELISABETTA BELLONI, SI SONO RAFFREDDATI…

DAGOREPORT – GIORGIA VOTA NO E URSULA GODE – VON DER LEYEN È DESCRITTA DAI FEDELISSIMI COME “MOLTO SOLLEVATA” PER IL VOTO DI GIOVEDÌ, SOPRATTUTTO PERCHÉ ORA NON È IN DEBITO IN NESSUN MODO CON LA DUCETTA – LA PRESIDENTE DELLA COMMISSIONE UE ERA DETERMINATA A METTERSI NELLE CONDIZIONI DI NON CHIEDERE L'APPOGGIO DI FDI E AVEVA DATO DISPOSIZIONI DI CALCOLARE IN ANTICIPO IL NUMERO DEI FRANCHI TIRATORI – I DUE CONTATTI TELEFONICI CON MELONI PRIMA DEL VOTO E IL TIMORE CHE, SOTTO LA SPINTA DI TAJANI, LA SORA GIORGIA AVREBBE GIOCATO LA CARTA DEL VOTO FAVOREVOLE DI FDI PER INCASTRARLA POLITICAMENTE…

FLASH! - ALLA DIARCHIA DEI BERLUSCONI NON INTERESSA ASSOLUTAMENTE AVERE UN RUOLO POLITICO (MARINA HA IMPOSTO IL VETO A PIER SILVIO). MOLTO MEGLIO AVERE UN PESO POLITICO - DI QUI L'IDEA DI COMPRARE UN QUOTIDIANO GIA' IN EDICOLA ( "IL GIORNO" DI RIFFESER?), VISTO CHE "IL GIORNALE" DI SALLUSTI E ANGELUCCI SERVE ED APPARECCHIA SOLO PER GIORGIA MELONI - IMPOSSIBILITATI PER RAGIONI DI ANTI-TRUST, L'OPERAZIONE DI MARINA E PIER SILVIO VERREBBE PORTATA A TERMINE DA UN IMPRENDITORE AMICO, FIANCHEGGIATORE DI FORZA ITALIA... 

DAGOREPORT - SE "AMERICA FIRST" DI TRUMP CONQUISTERA' LA CASA BIANCA PER L'EUROPA NULLA SARA' COME PRIMA - NEI SUOI 4 ANNI DA PRESIDENTE TRUMP NON HA MANCATO DI EVIDENZIARE L’IRRILEVANZA DELL'UNIONE EUROPEA, ENTRANDO IN CONFLITTO PER LO SCARSO IMPEGNO ECONOMICO A FINANZIARE LA NATO - AL 'NYT' IL TRUCE VANCE HA GIA' MESSO IN CHIARO CHE IL FUTURO DELL'UCRAINA "NON E' NEL NOSTRO INTERESSE" - SE LO ZIO SAM CHIUDE I RUBINETTI, DOVE VA UN'EUROPA DISSANGUATA DALLA GUERRA RUSSO-UCRAINA? AL VECCHIO CONTINENTE NON RESTERA' ALTRO CHE RICOMINCIARE A FARE AFFARI CON IL PRINCIPALE COMPETITOR DEGLI STATI UNITI PER LA SUPREMAZIA GLOBALE, L'ONNIPRESENTE CINA DI XI JINPING - DAVANTI A UNO SCENARIO DEL TUTTO NUOVO, CON L'UE COSTRETTA A RECUPERARE I RAPPORTI CON PECHINO E MOSCA (ORBAN E' GIA' AL LAVORO), COME REAGIRA' L'EX "SCERIFFO DEL MONDO"? 

E ORA LA MELONA, RIMASTA CON UN PUGNO DI POLVERE IN MANO, CHE FA? ALL’EVITA PERON DE’ NOANTRI NON RESTA CHE ATTACCARSI ALLA GIACCHETTA DI CICCIO TAJANI PER LA PARTITA DEI COMMISSARI (PROBABILMENTE PERÒ, NON OTTERRÀ DI MEGLIO CHE LA DELEGA ALLA COESIONE) – LA DUCETTA ERA TORMENTATA DAI DUBBI SUL VOTO ALLA VON DER LEYEN, MA POI HA CEDUTO ALLA FIAMMA MAGICA DI FAZZOLARI E ARIANNA, IDEOLOGICAMENTE CONTRARIA. L’HANNO MANDATA A SBATTERE PER LA PAURA DI PERDERE IL 6% RAPPRESENTATO DALLO ZOCCOLO DURO E PURO DI VECCHI ARNESI FASCI CHE ANCORA POPOLA FDI – LA POVERA URSULA CI HA PROVATO IN TUTTI I MODI: NEL SUO DISCORSO HA PARLATO APERTAMENTE DEL PATTO SUI MIGRANTI, MA DI FRONTE ALLA FOLLE RICHIESTA ITALIANA DI OTTENERE UNA VICEPRESIDENZA, HA DOVUTO FARE PIPPA – PS: CHI SONO I DUE FRATELLI D’ITALIA CHE HANNO VOTATO SÌ A VON DER LEYEN?