L'INFLAZIONE CI UCCIDERÀ PRIMA O POI - L'AUMENTO DEL COSTO DELLA VITA NEGLI STATI UNITI COSTRINGE GLI ANZIANI A CAMBIARE IL MENU: CIBI MENO COSTOSI MA MOLTO MENO SALUTARI - IL SONDAGGIO DEL "NATIONAL POLL ON HEALTHY AGING" MOSTRA COME IL CAROVITA ABBIA COLPITO PIÙ DURAMENTE I POVERACCI  CON SCARSA ISTRUZIONE O BASSO REDDITO - INIZIA A SERPEGGIARE LA PAURA CHE NON CI SIA ABBASTANZA CIBO PER TUTTI...

-

Condividi questo articolo


INDAGINE CONDOTTA SULL ALIMENTAZIONE INDAGINE CONDOTTA SULL ALIMENTAZIONE

(ANSA) - L'aumento del costo della vita negli Stati Uniti sta mettendo a dura prova gli anziani, che hanno dovuto rinunciare anche alle loro abitudini alimentari per scegliere cibi meno costosi, come i dolci, anche se meno sani, a scapito di frutta e verdura. È quanto emerge da un sondaggio condotto a fine luglio dal National Poll on Healthy Aging dell'Università del Michigan, su oltre 2mila persone tra i 50 e gli 80 anni.

 

anziani italia 7 anziani italia 7

Il 37% degli intervistati ha dichiarato che l'aumento del costo degli alimenti ha avuto un impatto sul loro portafogli (30% nella fascia 65-80 anni), quasi un terzo ha riferito di mangiare in modo meno sano a causa dell'aumento dei prezzi del cibo. La crisi ha colpito più duramente alcuni gruppi di popolazione: quelli che valutano la propria salute fisica o mentale discreta o scarsa (rispettivamente 46% e 54%), quelli che vivono in famiglie a basso reddito (48%) o con minore istruzione (40%).

 

anziani italia 5 anziani italia 5

In questi gruppi l'impatto dell'aumento dei prezzi del cibo sulle loro disponibilità economiche è stato molto più duro (oltre il 46% lo ha dichiarato). Dal sondaggio è emerso, inoltre, che negli ultimi 12 mesi il 4% degli anziani ha avuto paura che il cibo a sua disposizione finisse prima di avere i soldi per comprarne di nuovo, il 15% lo ha pensato a volte.

 

proteggere gli anziani proteggere gli anziani

A volte questa paura è diventata realtà: è successo spesso a meno del 4% e a volte a un altro 12%. Il 38% degli intervistati ha ammesso di non mangiare abbastanza frutta e verdura, di questo gruppo facevamo parte molte delle persone che avevano maggiori probabilità di riferire che la loro dieta è diventata meno salutare a causa dell'aumento dei costi (40%). Il 29% degli anziani ha affermato di mangiare troppi dolci. Il 19% ha convenuto di non assumere abbastanza vitamine e minerali.

 

 

Condividi questo articolo

business

UN WURSTELONE PER IL GOVERNO ITALIANO – LUFTHANSA VUOLE PRENDERSI “ITA” A PREZZO DI SALDO: LA COMPAGNIA TEDESCA OFFRE 250 MILIONI PER IL 51% DELL’EX ALITALIA. MENO DELLA METÀ DEL GENNAIO 2022, QUANDO SI PROPOSE INSIEME A MSC, E VENNE RIFIUTATA DAI TECNICI DEL MEF (GUIDATI DAL DG ALESSANDRO RIVERA) – ORA LA MAGGIORANZA STA LAVORANDO PER CONVINCERE APONTE A TORNARE IN PISTA: GLI AMBASCIATORI CHE DOVREBBERO CONVINCERE IL CAPO DI MSC SONO GIANNI LETTA E/O FABRIZIO PALENZONA. MA SARÀ DURA…