BITCOIN FUORI DI TESLA – LA CORSA AL RIALZO DELLA CRIPTOVALUTA POTREBBE PORTARE NEL PANCIONE DELL’AZIENDA DI MUSK UNA PLUSVALENZA POTENZIALE DI CIRCA 750 MILIONI DI DOLLARI. CIOÈ PIÙ DELL’UTILE GENERATO NEL 2020 - ELON SE LA GODE: "È UNA FORMA DI LIQUIDITÀ MENO STUPIDA DEL CONTANTE"

-

Condividi questo articolo

 

L'ARTICOLO DEL SOLE 24 ORE PLUS SUL BITCOIN E I CONTI SHOCK DI TESLA: LA PLUSVALENZA POTREBBE SUPERARE L’UTILE 2020

https://www.ilsole24ore.com/art/bitcoin-conti-shock-tesla-plusvalenza-potrebbe-superare-l-utile-2020-ADd6VrKB

 

Luca Fiore per www.money.it

elon musk mette bitcoin nella bio twitter elon musk mette bitcoin nella bio twitter

 

Negli ultimi tempi si è molto parlato dell’investimento fatto da Tesla, la casa fondata e guidata da Elon Musk, nei Bitcoin. Nello specifico, la casa automobilistica californiana ha recentemente annunciato di aver investito 1,5 miliardi di dollari, pari a quasi il 10% delle su disponibilità liquide, per acquistare Bitcoin.

 

elon musk elon musk

Anche se la stessa operazione è stata definita dallo stesso Musk “un investimento abbastanza avventuroso per una società dello S&P500”, le motivazioni che hanno indotto Tesla a scendere in maniera così decisa nel campo delle criptovalute sono sempre valide.

 

Musk (Tesla): i Bitcoin sono meno stupidi del contante

Elon Musk ha difeso la decisione di Tesla di acquistare Bitcoin alla luce delle attuali condizioni economiche globali, visto che in presenza di tassi negativi, non ha senso detenere contanti.

i tweet di elon musk su dogecoin i tweet di elon musk su dogecoin

 

Detenere Bitcoin, ha rimarcato il Musk tramite Twitter, “è semplicemente una forma di liquidità meno stupida del contante”.

 

La dichiarazione di Musk è arrivata in risposta alle parole pronunciate a Bloomberg TV dal CEO di Binance Holdings Ltd., Changpeng Zhao. Il manager nel corso di un intervento si è detto sorpreso che Tesla abbia acquistato Bitcoin se Musk è un fan di Dogecoin.

 

Musk: sono un ingegnere, non posseggo azioni

elon musk al nasdaq elon musk al nasdaq

“Io non sono un investitore, sono un ingegnere. Non possiedo azioni quotate in borsa al di fuori di Tesla”.

 

Ma, nonostante questo, “quando una moneta fiat (una moneta a corso legale il cui valore non deriva da un bene fisico o una merce ma dal governo che la emette, ndr) presenta interessi reali negativi, solo un pazzo non cercherebbe alternative”.

 

Al di là di tutto, la mossa di Tesla di acquistare Bitcoin si starebbe rivelando particolarmente profittevole: con un prezzo medio di carico che, secondo le indiscrezioni, si attesterebbe a 37 mila dollari, l’investimento in poche settimane avrebbe già reso ben 40 punti percentuali.

 

fabbrica tesla a fremont fabbrica tesla a fremont

elon musk elon musk

 

Condividi questo articolo

business