CAVALLI SENZA SELLA – I VESTITI DEL GRUPPO DI ROBERTO CAVALLI NON VANNO PIÙ DI MODA, L’AZIENDA È IN CONCORDATO PREVENTIVO E I FONDI HANNO STACCATO LA SPINA –  L’AD GIACOMO FERRARIS STA CERCANDO UNA SOLUZIONE PER SALVARE I 270 POSTI DI LAVORO E IN MEZZO AGLI AMERICANI DI BLUESTAR SPUNTA RENZO ROSSO, CHE FIGURA TRA I CREDITORI DEL GRUPPO MA CHE INTANTO HA DICHIARATO BANCAROTTA IN AMERICA…

-

Condividi questo articolo

roberto cavalli roberto cavalli

È FINITO IL DIESEL – LA SOCIETÀ DI RENZO ROSSO IN AMERICA DICHIARA BANCAROTTA: I 28 NEGOZI NEGLI “STATES” SONO TROPPO COSTOSI E ALCUNI ANDRANNO CHIUSI – PER IL MOMENTO IL LIQUIDATORE CHIEDE DI ACCEDERE AL “CHAPTER 11” PER “RILANCIARE LA COMPAGNIA E NON CHIUDERLA” – IL MARCHIO NON TIRA PIÙ E L’OBIETTIVO È ATTIRARE LA GENERAZIONE Z CON GLI INFLUENCER, SPERANDO CHE NON SIA FUORI TEMPO MASSIMO

 

https://www.dagospia.com/rubrica-4/business/finito-diesel-nbsp-ndash-nbsp-societa-renzo-rosso-197547.htm

 

briatore twitta la foto di roberto cavalli con l erezione briatore twitta la foto di roberto cavalli con l erezione

MATCH BLUESTAR – RENZO ROSSO PER SALVARE LA GRIFFE CAVALLI

Sara Bennewitz per “la Repubblica”

 

ROBERTO CAVALLI A MIAMI ROBERTO CAVALLI A MIAMI

Si lavora anche nella settimana di Pasqua per mettere a punto il nuovo piano industriale e salvare il gruppo Roberto Cavalli, oggi in concordato preventivo. Oltre al buon nome della griffe, ci sono da salvaguardare circa 270 posti di lavoro e rimediare agli errori che hanno portato uno dei marchi più famosi degli anni Novanta sull' orlo del fallimento.

 

gian giacomo ferraris 2 gian giacomo ferraris 2

Il fatto è che la donna " Cavalli" vestita di tessuti leopardati è passata di moda e allo stesso tempo lo stile dell' ex direttore creativo Paul Sturridge - arrivato due anni fa - avrebbe avuto bisogno di tempo e investimenti in marketing e distribuzione per prendere piede. Così, dopo un 2018 in rosso (si parla di una perdita in linea con i 33,7 milioni del 2017) il fondo Clessidra, socio di controllo, ha staccato la spina. E neppure l' ultimo assegno da 15 milioni versato è bastato a risollevare le sorti del gruppo. Così, anche per colpa di una clausola statutaria, il fondo controllato da Italmobiliare, che aveva investito sulla griffe nel 2015, ha chiuso i rubinetti.

gian giacomo ferraris 3 gian giacomo ferraris 3

 

Il 2019 è partito in salita è nessuna delle offerte raccolte a marzo dal consulente finanziario Rothschild si è tramutata in una proposta vincolante. Il che ha costretto il gruppo a avviare la procedura del concordato e lo stilista Surridge a rassegnare le dimissioni e lasciare la parte creativa in mano i suoi vice. Ora l' amministratore delegato Gian Giacomo Ferraris starebbe lavorando insieme all' americana Bluestar Alliance, che nell' operazione è assistita dallo studio legale Nctm, per trovare la miglior soluzione per garantire l' occupazione: sia nei negozi sia quella dei 244 dipendenti del quartier generale di Sesto Fiorentino.

 

renzo rosso fedez renzo rosso fedez

C' è bisogno di oltre un centinaio di milioni per ristrutturare la società e avere le risorse con cui ripartire, ma c' è bisogno anche di continuità. Per questo nelle ultime ore si starebbe profilando una soluzione alternativa anche da parte della Otb di Renzo Rosso, tra i creditori del gruppo: Rosso si proporrebbe anche come socio di industriale, dato che da anni produce in esclusiva la linea "Just", che tutto sommato continua a dare risultati positivi. Qualcuno ha perfino azzardato una soluzione italo- americana tra i due pretendenti per meglio garantire l' azienda e creditori. Ma Rosso non è il tipo di imprenditore che ama stare in minoranza. E individuare una governance che tenga insieme due partner così diversi sembra complicato.

gian giacomo ferraris 1 gian giacomo ferraris 1

 

Il termine ultimo fissato dal tribunale di Milano scadrà ai primi di agosto (120 giorni dopo la richiesta del concordato inoltrata il 4 aprile), ma Ferraris vorrebbe provare a presentarsi con un nuovo piano industriale entro le prossime settimane, anche per dare avvio al piano di tagli e richiedere l' intervento della cassa integrazione. Del resto, il debito finanziario netto non è troppo pesante - ammonterebbe a circa 50 milioni - ma l' azienda ha bisogno sia di immediati investimenti sia di alleggerirsi di costi superflui.

 

renzo rosso renzo rosso

In proposito, Bluestar Alliance - che avrebbe fiducia in Ferraris - aveva studiato la possibilità di cedere alcuni marchi alla divisione profumi di Inter Parfums Inc. (con un incasso stimato in 40 milioni), e reinvestire invece nella distribuzione di Canada e Usa. Ma non è detto che Renzo Rosso, impegnato con il rilancio della sua Diesel e degli altri marchi tra cui Marni e Martin Margiela, alla fine non sparigli il tavolo. Anche perché l' imprenditore veneto più degli americani avrebbe sinergie da mettere a frutto.

renzo rosso e arianna alessi green carpet fashion award renzo rosso e arianna alessi green carpet fashion award Gian Giacomo Ferraris Gian Giacomo Ferraris matrimonio michelle hunziker renzo rosso matrimonio michelle hunziker renzo rosso LINA NILSON FA TOLETTA E BIDET A ROBERTO CAVALLI CIAO PIX LINA NILSON FA TOLETTA E BIDET A ROBERTO CAVALLI CIAO PIX LINA NILSON FA TOLETTA E BIDET A ROBERTO CAVALLI LINA NILSON FA TOLETTA E BIDET A ROBERTO CAVALLI LINA NILSON FA TOLETTA E BIDET A ROBERTO CAVALLI CIAO PIX LINA NILSON FA TOLETTA E BIDET A ROBERTO CAVALLI CIAO PIX matrimonio michelle hunziker renzo rosso matrimonio michelle hunziker renzo rosso renzo rosso fedez 1 renzo rosso fedez 1

 

Condividi questo articolo

business

TRIVELLA TREVI - DOPO AVER TRIVELLATO MEZZO MONDO, LA FAMIGLIA TREVISANI SI È FATTA SCAPPARE LA MANO, CON IL RISULTATO DI SCAVARE ALTRI BUCHI, MENO PIACEVOLI, QUELLI NEI CONTI DEL LEADER MONDIALE NELL’INGEGNERIA DEL SOTTOSUOLO. MA ALLA SOPRAVVIVENZA DELL’AZIENDA, I TREVISANI SEMBRANO PREFERIRE LA MESSA IN SICUREZZA DEL GRUZZOLO FAMILIARE. UN GIOCO PERICOLOSO CHE POTREBBE FAR SALTARE IL BANCO E PORTARE L’AZIENDA IN AMMINISTRAZIONE STRAORDINARIA, CON TANTI SALUTI AI 7 MILA DIPENDENTI