CHE MAZZATA PER ELON MUSK: IL GIUDICE DI UN TRIBUNALE DEL DELAWARE ANNULLA IL PIANO DI COMPENSAZIONE DA 56 MILIARDI DI DOLLARI CHE GLI VENNE CONCESSO NEL 2018 DA TESLA - L’ENORME ELARGIZIONE DI DENARO CONTRIBUI’ A RENDERE MUSK L'UOMO PIU' RICCO DEL MONDO - IL GIUDICE, CHE HA DATO RAGIONE A UN AZIONISTA DI TESLA SI ERA OPPOSTO AL PIANO, HA STABILITO CHE IL TYCOON E IL CDA DI TESLA NON SONO RIUSCITI A DIMOSTRARE CHE LA MISURA FOSSE GIUSTA - E' L'ENNESIMA BATOSTA PER MUSK, DOPO IL RECENTE CROLLO DEL 12% DEL TITOLO DI TESLA, CHE HA BRUCIATO 80 MILIARDI DI DOLLARI DOPO I DELUDENTI RISULTATI DELL'ULTIMO TRIMESTRE…

-

Condividi questo articolo


Il Ceo di Tesla Elon Musk Il Ceo di Tesla Elon Musk

(ANSA) - WASHINGTON, 30 GEN - Il giudice di un tribunale dello stato del Delaware ha dato ragione a un azionista di Tesla che ha aveva chiesto la cancellazione di un piano di compensazione concesso nel 2018 al ceo Elon Musk, per un valore stimato in 56 miliardi di dollari: un piano che aveva contribuito a renderlo l'uomo piu' ricco del mondo. Il giudice ha stabilito che Musk e il cda di Tesla "avevano l'onere di dimostrare che il piano di compensazione era giusto e non sono riusciti a farvi fronte".

 

fabbrica tesla fabbrica tesla

E' l'ennesima batosta per Musk, dopo il recente crollo del 12% del titolo di Tesla, che ha bruciato in poche ore 80 miliardi di dollari dopo i deludenti risultati dell'ultimo trimestre e le previsioni di un rallentamento significativo della crescita nel 2024. Proprio nei giorni scorsi, inoltre, Musk aveva lanciato un ultimatum dalla sua piattaforma X, chiedendo il 25% delle azioni di controllo della casa automobilistica, pari ad un valore di 80 miliardi di dollari, per evitare scalate e avere un sufficiente controllo dell'azienda per continuare a sviluppare prodotti basati sull'intelligenza artificiale. Minacciando altrimenti di svilupparli fuori da Tesla.

ELON MUSK TESLA 2 ELON MUSK TESLA 2

 

Condividi questo articolo

ultimi Dagoreport

DAGONEWS – COME MAI IL NUOVO ROMANZO DI CHIARA VALERIO, “CHI DICE E CHI TACE”, È STATO PUBBLICATO DA SELLERIO E NON, COME I PRECEDENTI, DA EINAUDI? SCREZI? LITI? MACCHÉ: È TUTTA UNA STRATEGIA PER VINCERE IL CAMPIELLO, PREMIO LAGUNARE PRESIEDUTO DA WALTER VELTRONI – LA VALERIO, SCRITTRICE CON LA PASSIONE PER LE SUPERCAZZOLE (E L’AGLIO, OLIO E PEPERONCINO), È UNA DELLE FIRME PIÙ AMATE DA ELLY SCHLEIN: SE VINCESSE IL CAMPIELLO, SAREBBE UNA FESTA GRANDE PER UOLTER E PER LA SEGRETARIA MULTIGENDER…

SCOOP! GAME OVER FRA CHIARA FERRAGNI E FEDEZ. IL RAPPER, DOMENICA SCORSA, SE NE È ANDATO DI CASA E NON È PIÙ TORNATO. DAL SANREMO DELL’ANNO SCORSO, LA STORIA D’AMORE TRA I DUE S’ERA INCRINATA MA L’INFLUENCER AVEVA RIMANDATO QUALSIASI DECISIONE PER STARE VICINA AL MARITO MALATO. NEL MOMENTO IN CUI LEI SI È TROVATA IN DIFFICOLTÀ, INVECE, FEDEZ SI È MOSTRATO MENO GENEROSO, RINFACCIANDOLE CHE I SUOI PROBLEMI GIUDIZIARI AVESSERO EFFETTI NEGATIVI ANCHE SUI SUOI AFFARI - COSI' FINISCE L'EPOPEA DEI "FERRAGNEZ"

DAGOREPORT! - FORZA ITALIA, SI CAMBIA MUSICA: LETIZIA MORATTI RITORNA PREPOTENTEMENTE IN FORZA ITALIA MA NON NEL RUOLO DI COMPARSA: PER IMPRIMERE UNA SVOLTA MODERATA AL PARTITO DEL FU CAVALIERE, PIER SILVIO E MARINA HANNO SCELTO UN POLITICO DISTANTE 'ANNI DUCE' DALLA DESTRA DEI FEZ-ZOLARI, UNA CHE NON MANCA MAI DI RICORDARE IL PADRE PARTIGIANO, TANT'È CHE ALLE REGIONALI IN LOMBARDIA SCESE IN CAMPO, E FU SCONFITTA, DA MELONI-SALVINI - L'ADDIO ALL'ERA POLITICA DI SILVIO BERLUSCONI E' GIÀ INIZIATO A MEDIASET CON LO SBARCO DELLA BERLINGUER. SI È AVUTA ULTERIORE PROVA DEL CAMBIO DI STRATEGIA DI PIER SILVIO CON LA MIELOSA PROFFERTA DI ASSUNZIONE RIVOLTA PUBBLICAMENTE A FABIO FAZIO, SBARCATO NON A CASO SU CANALE5 COME CONDUTTORE DELLO SPECIALE IN MEMORIA DI MAURIZIO COSTANZO - IL NUOVO BISCIONE SECONDO IL BERLUSCONINO: MENO TRALLALA' PER CASALINGHE E PIU' PROGRAMMI INTELLETTUALMENTE VIVACI. I TALK DI RETE4? CALMA. FINCHE' C'E' CONFALONIERI... - VIDEO