A CHI “LA FERRARI DEL MARE”? ALL’EREDE FERRARI – ALTRO CHE ARABI, CINESI E RUSSI: SARÀ IL FIGLIO DEL DRAKE, PIERO FERRARI, L’ARMATORE DEL PRIMO SUPER YACHT RIVA 50 METRI, VARATO NEL CANTIERE DI ANCONA DELLA "FERRETTI" A MARZO – L’AD ALBERTO GALASSI SPIEGA IL NUOVO CORSO DEL GRUPPO: BORSA E NUOVI SOCI…

-

Condividi questo articolo

Da www.corriere.it

riva riva

Saranno gli eredi della Ferrari ad aggiudicarsi la prima «Ferrari del mare». Non clienti arabi, russi o cinesi ma italiani doc. Sarà infatti Piero Ferrari, figlio di The Drake, l’armatore del primo super yacht Riva 50 metri, varato nel cantiere di Ancona della Ferretti a marzo.

 

Se tutto sarà confermato, avrà le chiavi a fine giugno, subito dopo la chiusura del Salone nautico all’Arsenale di Venezia. E lo ha battezzato Race, non solo perché corre veloce sul mare. Race è infatti il ticker symbol della Rossa alla Borsa di Wall Street. I legami di lavoro sono senza dubbio stati il motore di questa scelta, visto che Ferrari, una grande passione per aerei e barche, è vice presidente del gruppo Ferretti ma soprattutto ne è il secondo azionista con il 13,2% alle spalle della cinese Weichai che dal 2012 possiede il resto del capitale. È anche membro del Comitato strategico legato al prodotto di Ferretti group.

 

riva riva

alberto galassi alberto galassi piero ferrari piero ferrari piero ferrari sergio marchionne piero ferrari sergio marchionne piero ferrari sergio marchionne piero ferrari sergio marchionne PIERO FERRARI VETTEL PIERO FERRARI VETTEL piero ferrari piero ferrari piero ferrari piero ferrari riva riva

 

Condividi questo articolo

business

“FCA IN TRATTATIVE AVANZATE PER UN'ALLEANZA CON RENAULT" - IL "FINANCIAL TIMES" SGANCIA LA BOMBA E PARLA DI UN NEGOZIATO CHE DAREBBE VITA AL MAGGIORE PRODUTTORE MONDIALE DI AUTOMOBILI – L’AD DI "FCA" MANLEY: "APERTI A VALUTARE TUTTE LE PROPOSTE FAVOREVOLI CHE SI PRESENTERANNO" - NEL CASO IN CUI FCA DOVESSE ENTRARE NELL'ALLEANZA REANULT-NISSAN-MITSUBISHI, LA BILANCIA DEL POTERE ALL'INTERNO DELLA PARTNERSHIP SI SPOSTEREBBE DAL GIAPPONE VERSO L'EUROPA, "PORTANDO AL TAVOLO JOHN ELKANN", SCRIVE "FT" – LA FIOM-CGIL: IL GOVERNO APRA UN TAVOLO CON IL LINGOTTO E I SINDACATI