CHIARA PIANGE SUI SOLDI VERSATI – TRA UN LAMENTO E L'ALTRO IN DIRETTA SOCIAL, DALLO SCOPPIO DEL CASO BALOCCO, FERRAGNI È STATA ABBANDONATA DA 500 MILA FOLLOWER. E, NELL'ULTIMO TRIMESTRE, SENZA PIÙ POST SPONSORIZZATI SU INSTAGRAM, L’INFLUENCER HA PERSO UNA CIFRA PARI A 5 MILIONI DI EURO (CALCOLI DELL'AGENZIA ARCADIA) – IL CROLLO DELLE INTERAZIONI TOTALI DEL SUO PROFILO SOCIAL, PASSATE IN UN ANNO DA 44 MILIONI AL MESE A...

Condividi questo articolo


Estratto dell’articolo di Francesca Galici per “il Giornale”

 

chiara ferragni piange sui social 4 chiara ferragni piange sui social 4

La strategia del silenzio di Chiara Ferragni fino a questo momento si è rivelata «sanguinosa». È questa la conclusione alla quale è giunta l'agenzia Arcadia, con a capo Domenico Giordano, analizzando i dati social dell’influencer. Dal 15 dicembre a oggi, Ferragni ha «consumato» oltre 500mila follower, che su 29milioni che la seguono non è una cifra così elevata ma «i follower si contano e, soprattutto, si pesano».

 

E sulla bilancia, per quanto non sia nota la tipologia di quelli che hanno abbandonato l’influencer, i risultati si vedono. Non bisogna dimenticare che per Ferragni, e non solo, i follower significano soldi. […]

 

Giordano, interpellato da il Giornale, ha rivelato che secondo le attuali stime, in considerazione della platea di follower di cui dispone l’influencer, ogni post adv da lei pubblicato ha un potenziale valore di 93mila euro.

 

«Se ipotizziamo che mensilmente ne pubblicasse 10, la perdita stimata per difetto è di circa un milione di euro al mese», spiega l’analista, che a questo computo somma quello delle stories, «il cui valore di solito è di un terzo del post», quindi ne pubblicasse 20, a quel milione se ne aggiunge un altro mezzo. Quindi, a fronte di questi calcoli, «possiamo ipotizzare una perdita sul trimestre di 5 milioni di euro».

 

meme chiara ferragni 1 meme chiara ferragni 1

Facendo due conti, si nota come in tre mesi Ferragni, in termini di follower, ha perso ciò che aveva guadagnato in tutto il 2023, tornando a poco più di 29.2 milioni di seguaci. Al di là dell’emorragia di follower sono i numeri al ribasso delle pubblicazioni a dare il polso della situazione che sta vivendo l’influencer, proprio in relazione ai guadagni.

 

Dal pandoro-gate non ha più pubblicato contenuti pubblicitari che non fossero legati al suo brand. Una scelta o, più probabilmente, una necessità visto che pressoché tutte le aziende con le quali collaborava si sono defilate. Ma sta di fatto che di adv, nel suo profilo, non se ne vedono più, se non per pubblicizzare i suoi prodotti. Detto questo, nel maggio 2023 ha pubblicato oltre 70 contenuti nel suo feed, che rappresentano il picco massimo per l’anno appena trascorso. A gennaio, invece, ne ha pubblicati solo 8, salendo a 15 a febbraio.

 

chiara ferragni chiara ferragni

Marzo non sembra destinato a invertire la rotta, in considerazione del fatto che, giunti suppergiù a metà mese, il conto si è per ora fermato a 4. Ma è forse un altro il dato che dovrebbe destare più di qualche preoccupazione in Ferragni e in chi ne cura la comunicazione, perché a subire un vero crollo è stato l’engagement del suo profilo social, che può essere definito, come spiega Giordano, come il «termometro» della passione dei follower verso l’influencer e i suoi contenuti: in questo caso si può parlare di un vero e proprio precipizio nelle curve, perché è passato dal 5.8% di gennaio 2023 allo 0.54% di gennaio. E a marzo è attualmente allo 0.18%.

 

chiara ferragni che tempo che fa 2 chiara ferragni che tempo che fa 2

Quello «zero virgola» sarebbe stato impensabile per l’influencer solo tre mesi fa ed è forse il dato che più di altri segna la fine dell’era Ferragni a livello social, certificata anche dal crollo verticale delle reazioni totali del suo profilo Instagram, passate dalle quasi 44.8milioni di febbraio 2023 a meno di 5milioni di gennaio 2024.

chiara ferragni reagisce alla copertina de l'espresso 6 chiara ferragni reagisce alla copertina de l'espresso 6 chiara ferragni e i pandori della balocco chiara ferragni e i pandori della balocco tweet sulla separazione tra fedez e chiara ferragni 1 tweet sulla separazione tra fedez e chiara ferragni 1 chiara ferragni e le uova di pasqua chiara ferragni e le uova di pasqua chiara ferragni piange sui social 3 chiara ferragni piange sui social 3

 

Condividi questo articolo

ultimi Dagoreport

DAGOREPORT – ALLA VIGILIA DEL DERBY CHE FORSE CONSEGNERÀ ALL’INTER LA SECONDA STELLA IN FACCIA AI TIFOSI DEL MILAN, GIUSEPPE MAROTTA METTE A SEGNO UN ALTRO COLPO: OTTIENE DA PIMCO UN FINANZIAMENTO DA 400 MILIONI PER RIPAGARE IL DEBITO CON OAKTREE, DANDO FIATO AL SUO AZIONISTA-FANTOCCIO ZHANG – INVECE GERRY CARDINALE VINCE LO SCUDETTO DEL BILANCIO, CHE IN UNA NAZIONE DOVE COMANDANO I FURBETTI, SA TANTO DELLA COPPA DEL NONNO – OGGI AL “SOLE 24 ORE”, CARDINALE RIPETE DI NON AVER BISOGNO DI SOCI PER IL MILAN. INTANTO HA FATTO SCADERE L’ESCLUSIVA CON GLI ARABI DI PIF, CHE AVREBBERO PORTATO 550 MILIONI E ANTONIO CONTE IN OMAGGIO…

DAGOREPORT - UN PUCCINI ALL’IMPROVVISO! – SCOOP! UN BRANO INEDITO DI GIACOMO PUCCINI SARA’ ESEGUITO PER LA PRIMA VOLTA AL LUCCA CLASSICA MUSIC FESTIVAL, IL PROSSIMO 28 APRILE – COMPOSTO NEL 1877 DA UN GIOVANE PUCCINI, S’INTITOLA “I FIGLI DELL’ITALIA BELLA – CESSATO IL SUO DELL’ARMI”: ERA RIMASTO A LUNGO “NASCOSTO”, POI DISPONIBILE SOLO IN FORMA INCOMPIUTA E, INFINE, RIPORTATO ALLA LUCE NELLA SUA INTEGRITA’ GRAZIE AL CENTRO STUDI PUCCINI – IL MISTERO DIETRO ALLA PARTITURA E I DIRITTI ACQUISITI ORA DAL CONSERVATORIO “LUIGI BOCCHERINI” DI LUCCA...

DAGOREPORT – IL DIAVOLO TRA DUE FUOCHI. IL MATRIMONIO TRA LOPETEGUI E IL MILAN È A UN PASSO. L’ACCORDO ECONOMICO È STATO TROVATO. MA PER L’ARRIVO DEL BASCO AL POSTO DI STEFANO PIOLI MANCA L'OK DI IBRAHIMOVIC, NOMINATO DA CARDINALE SUO PLENIPOTENZIARIO NEL CLUB – ZLATAN SPINGE PER ANTONIO CONTE, SOLUZIONE PIÙ GRADITA ALLA PIAZZA, IN CERCA DI UN MISTER CON GLI ATTRIBUTI (E LOPETEGUI IN SPAGNA È DETTO “EL CAGON”…) – RIUSCIRÀ IBRA A CONVINCERE LA SOCIETÀ A PUNTARE SU UN TECNICO DALLA PERSONALITÀ STRARIPANTE E MOLTO COSTOSO?

MADONNA? EVITA-LA! – QUELLA VOLTA CHE MADONNA VENNE A ROMA PER LA PRIMA DI “EVITA’’ E SI INCAZZÒ FACENDO ASPETTARE IL PUBBLICO PER UN’ORA E MEZZO - IL PATTO ERA CHE SUA FIGLIA, LOURDES, VENISSE BATTEZZATA NEGLI STESSI GIORNI DAL PAPA ALLA PRESENZA DEL PADRE, CHE SI CHIAMAVA JESUS - IL PRODUTTORE VITTORIO CECCHI GORI CONOSCEVA UN CARDINALE: “PRONTO, AVREI MADONNA, L’ATTRICE, CHE VORREBBE BATTEZZARE LA FIGLIA, LOURDES, COL PADRE, JESUS… E SE FOSSE DISPONIBILE IL PAPA…” – VIDEO

DAGOREPORT - CON AMADEUS, DISCOVERY RISCHIA: NON È UN PERSONAGGIO-FORMAT ALLA STREGUA DI CROZZA E FAZIO. È SOLO UN BRAVISSIMO CONDUTTORE MA SENZA UN FORMAT FORTE CHE L’ACCOMPAGNI, SARÀ DURISSIMA FAR DIGITARE IL TASTO 9. NELLA TV DI OGGI I PRODUTTORI DI CONTENUTI VENDONO CHIAVI IN MANO IL PACCHETTO FORMAT+CONDUTTORE ALLE EMITTENTI - ALLA CRESCITA DI DISCOVERY ITALIA, NEL 2025 SEGUIRA' ''MAX'', LA PIATTAFORMA STREAMING DI WARNER BROS-HBO CHE PORTERÀ A UNA RIVOLUZIONE DEL MERCATO, A PARTIRE DALLA TORTA PUBBLICITARIA. E LE RIPERCUSSIONI RIMBALZERANNO SUI DIVIDENDI DI MEDIASET E LA7 - A DIFFERENZA DI RAI E IN PARTE DI MEDIASET, DISCOVERY HA UNA STRUTTURA SNELLA, SENZA STUDI DI REGISTRAZIONE, SENZA OBBLIGHI DI ASSUNZIONI CLIENTELARI NÉ DI FAR TALK POLITICI - LIBERI DI FARE UN CANALE5 PIÙ GIOVANE E UN’ITALIA1 PIÙ MODERNA, IL PROSSIMO 9 GIUGNO DOVRANNO DECIDERE SE FARE O MENO UNO SPAZIO INFORMATIVO. NEL CASO IN CUI PREVARRA' IL SÌ, SARÀ UN TG MOLTO LEGGERO, UNA SORTA DI ANSA ILLUSTRATA (E QUI RICICCIA L'OPZIONE ENRICO MENTANA)