FINITELA DI FARE GLI EUROSTRONZI, LO DICE ANCHE CHRISTINE LAGARDE: “IL PACCHETTO NEXT GENERATION EU DEVE DIVENTARE OPERATIVO SENZA INDUGIO” – LA PRESIDENTE DELLA BCE DICE CHIARAMENTE CHE NON BASTA IL BAZOOKONE PER SALVARE L'EUROPA: SERVONO I SOLDI DEL RECOVERY FUND! - “LE RISORSE AGGIUNTIVE POSSONO FACILITARE POLITICHE FISCALI ESPANSIVE, IN PARTICOLARE NEI PAESI CON UN MARGINE DI BILANCIO LIMITATO”

-

Condividi questo articolo


CHRISTINE LAGARDE CHRISTINE LAGARDE

(ANSA) - BRUXELLES, 19 NOV - "Gli investimenti pubblici e le riforme, soprattutto se orientati verso sfide a medio e lungo termine come la sostenibilità ambientale e la digitalizzazione, possono costruire un ponte verso una ripresa di successo e inclusiva", per questo "il pacchetto Next Generation EU deve diventare operativo senza indugio. Le risorse aggiuntive del pacchetto possono facilitare politiche fiscali espansive, in particolare nei Paesi dell'area dell'euro con un margine di bilancio limitato": lo ha detto la presidente della Bce Christine Lagarde parlando alla commissione econ del Parlamento Ue. (ANSA).

CHRISTINE LAGARDE CHRISTINE LAGARDE CONTE LAGARDE CONTE LAGARDE EMMANUEL MACRON CHRISTINE LAGARDE EMMANUEL MACRON CHRISTINE LAGARDE

 

Condividi questo articolo

business

L'ADDIO DI GAETANO MICCICHÈ AL CDA DI RCS RIACCENDE LA BATTAGLIA PER IL CONTROLLO DEL "CORRIERE" - CAIRO, IN VISTA DELLA BATTAGLIA LEGALE CONTRO BLACKSTONE CHE PUO' COSTARE 600 MILIONI, POTREBBE DILUIRE LA QUOTA DI CONTROLLO DI RCS - MA NEGLI ACCORDI PRESI CON BANCA INTESA IN CAMBIO DEL FINANZIAMENTO DELL'OPAS DEL 2016, È PREVISTO IL RIMBORSO ANTICIPATO DELLA LINEA DI CREDITO CONCESSA DALLA BANCA "QUALORA CAIRO COMMUNICATION CESSI DI DETENERE UNA PARTECIPAZIONE ALMENO PARI AL 35% DEL CAPITALE SOCIALE DI RCS" - SE URBANETTO VOLESSE USCIRE DAL "CORRIERE", DOVREBBE PRIMA SALDARE I DEBITI A CARLO MESSINA...

SALVATE IL SOLDATO ARCURI - COME HA FATTO INVITALIA A CHIUDERE IL BILANCIO 2020 CON 37 MILIONI DI UTILE? DIETRO C’È UN PIANO DI RAZIONALIZZAZIONE E DISMISSIONE DEL PATRIMONIO DELL’AZIENDA, CHE PERÒ AVREBBERO DOVUTO PEGGIORARE LA PERFORMANCE. MA A MAGGIO 2020, SOTTO IL GOVERNO GIALLOROSSO GUIDATO DA CONTE, UNA MANINA HA INSERITO NEL DECRETO RILANCIO UNA DISPOSIZIONE CHE PREVEDEVA CHE TALI EVENTUALI SVALUTAZIONI FOSSERO RILEVATE “ESCLUSIVAMENTE NELLE SCRITTURE CONTABILI PATRIMONIALI”. E COSÌ…