FRATELLI COLTELLI - DIETRO IL TEATRINO VIVENDI-MEDIASET C'È IL REDDE RATIONEM TRA PIER SILVIO/MARINA DA UNA PARTE E I FIGLI DI SECONDO LETTO DALL'ALTRA, CHE CON IL PADRE SILVIO VOGLIONO ARRIVARE ALLA PACE CON BOLLORÉ. ORA IL TEMPO STRINGE E C'È TEMPO FINO A VENERDÌ (DOPODOMANI) PER TROVARE UNA SINTESI IN FAMIGLIA. ALTRIMENTI…

-

Condividi questo articolo

silvio berlusconi con marina e pier silvio silvio berlusconi con marina e pier silvio

 

Dagonews

 

Fratelli coltelli. Che cosa c’è dietro l’incomprensibile teatrino della vendita del 20% di Mediaset di proprietà di Vivendi? Nelle strade fra Arcore e Macherio si sussurra che sulla questione si stia consumando il redde rationem fra Pier Silvio e Marina Berlusconi da una parte e i figli di secondo letto di Silvio, Eleonora, Barbara e Luigi. Così, mentre i secondi tessono la tela insieme al padre per arrivare alla pace con Vincent Bolloré, i primi come novelli Penelope la disfano. 

 

E questo succede fin dalla operazione al cuore che nel giugno del 2016 ha fatto temere per la vita di Silvio e che ha bloccato un accordo che il Cavaliere stava mettendo a punto con il finanziere bretone. Ma ora il tempo stringe, il tribunale ha dato tempo fino a venerdì 29. Se entro quella data i due rami della famiglia non troveranno una sintesi, la guerra non avrà fine.

silvio luigi piersilvio berlusconi silvio luigi piersilvio berlusconi silvio berlusconi con barbara ed eleonora silvio berlusconi con barbara ed eleonora cyrill vincent e yannick bollore cyrill vincent e yannick bollore

 

Condividi questo articolo

business