UNA GRAN ROTTURA DI NOCCIOLE PER FERRERO – IL COLOSSO DI ALBA PERDE IL RICORSO IN TRIBUNALE CONTRO LA RIGONI DI ASIAGO: IL TEMA DELLA CAUSA ERA UNO SPOT FRANCESE DELLA “NOCCIOLATA”, MARCHIO DELLA SOCIETÀ RIVALE, IN CUI SI ESALTAVA LA CREMA “SENZA OLIO DI PALMA”, A DIFFERENZA DELLA NUTELLA. FERRERO AVEVA ACCUSATO RIGONI DI DENIGRARE E FARE “FREE RIDING”, MA IL TRIBUNALE FRANCESE HA DATO TORTO ALLA MULTINAZIONALE - VIDEO: LA PUBBLICITÀ CON IL FINTO ORANGOTANGO

-

Condividi questo articolo


 

Estratto da www.rainews.it

 

spot della nocciolata rigoni contro la nutella 4 spot della nocciolata rigoni contro la nutella 4

Ferrero e Rigoni di Asiago si fanno guerra in Francia e in tribunale l'azienda di Alba perde il ricorso per difendere la Nutella. Secondo la filiale francese uno spot televisivo, andato in onda sui canali transalpini tra il 2019 e il 2020, in cui si esaltava la “Nocciolata” la crema spalmabile della società veneta “senza olio di palma”, era un modo per criticare indirettamente la Nutella.

 

L'accusa di Ferrero alla concorrente era di “denigrare” e fare “free riding”, ma il tribunale francese […] ha sconfessato le tesi dell'azienda […]. “Il colosso della crema spalmabile non solo ha perso appeal, ma ha così portato alla ribalta la sua controversa scelta di mantenere l’olio di palma nella sua ricetta - sostiene nella sua comunicazione Que Choisir - Il gruppo italiano, che conquista più del 66 per cento del mercato francese delle creme spalmabili con il marchio Nutella".

 

barattoli di nutella barattoli di nutella

Nello spot della Rigoni di Asiago si esalta il lato biologico della crema spalmabile Nocciolata, “senza olio di palma” e si vede un orangotango che abbraccia una madre e suo figlio su un'altalena in giardino. Nutella non viene mai citata, […] ma Ferrero ha comunque citato in giudizio la concorrente. E dopo una prima decisione contraria a inizio 2024 è arrivato un secondo provvedimento che ha condannato Ferrero France a pagare alla Rigoni Di Asiago 10mila euro di risarcimento.

lo stabilimento ferrero di villers ecalles, in francia lo stabilimento ferrero di villers ecalles, in francia lo stabilimento ferrero di villers ecalles, in francia 2 lo stabilimento ferrero di villers ecalles, in francia 2 michele ferrero michele ferrero nutella nutella nutella nutella nanni moretti bianca la scena della nutella nanni moretti bianca la scena della nutella lo stabilimento ferrero di villers ecalles, in francia 1 lo stabilimento ferrero di villers ecalles, in francia 1 nutella 1 nutella 1 spot della nocciolata rigoni contro la nutella 1 spot della nocciolata rigoni contro la nutella 1 NUTELLA ABBANDONATA A LOCOROTONDO NUTELLA ABBANDONATA A LOCOROTONDO NUTELLA BISCUITS SOLD OUT NUTELLA BISCUITS SOLD OUT Michele Ferrero con un barattolo di Nutella Michele Ferrero con un barattolo di Nutella nutella ferrero nutella ferrero spot della nocciolata rigoni contro la nutella 3 spot della nocciolata rigoni contro la nutella 3 spot della nocciolata rigoni contro la nutella 2 spot della nocciolata rigoni contro la nutella 2

 

Condividi questo articolo

ultimi Dagoreport

DAGOREPORT – ANCHE ROBERTA METSOLA VA IN PRESSING SU GIORGIA MELONI: LA PRESIDENTE DEL PARLAMENTO EUROPEO, RIELETTA CON UNA MAGGIORANZA RECORD DI 562 VOTI, COMPRESI QUELLI DI ECR, OGGI TELEFONERÀ ALLA DUCETTA PER CONVINCERLA A SMETTERLA DI NICCHIARE E APPOGGIARE ANCHE URSULA VON DER LEYEN – LA MELONI È CONSAPEVOLE DELL’IMPORTANZA DI NON AUTOESCLUDERSI, MA È TERRORIZZATA DALLA REAZIONE DI SALVINI, PRONTO A URLARE ALL’INCIUCIO CON I SOCIALISTI, E DAL SUO ELETTORATO EURO-SCETTICO – BIDEN O TRUMP? CHIUNQUE VINCA, PER L’UE È FINITA LA PACCHIA DELLA SICUREZZA PAGATA DAGLI USA...

DAGOREPORT – LA RESA DEI CONTI TRA BIDEN E OBAMA ARRIVERÀ A FINE LUGLIO, QUANDO SI TIRERANNO LE SOMME SULLA PENURIA DI DONAZIONI: ANCHE UN EVENTUALE SUCCESSO IN POLITICA INTERNAZIONALE (LA TREGUA A GAZA) RISCHIA DI NON ESSERE RISOLUTIVO PER “SLEEPY JOE” – I SONDAGGI CONTINUANO A FOTOGRAFARE UN TESTA A TESTA CON TRUMP: L’ATTENTATO AL TYCOON NON HA SMOSSO TROPPI CONSENSI. ORMAI L’AMERICA, SEMPRE PIÙ POLARIZZATA, RAGIONA SU ALTRI SCHEMI - IN UN PAESE CON 330 MILIONI DI ABITANTI E 450 MILIONI DI ARMI PUO' SUCCEDERE DI TUTTO…

DAGOREPORT - A MEDIASET NULLA SARÀ COME PRIMA: CON PIER SILVIO E MARINA AL COMANDO, TRAMONTA LA STELLA DEL GRAN CAPO DELL'INFORMAZIONE, MAURO CRIPPA (DA OLTRE 25 ANNI SOTTO L'ALA PROTETTIVA DI CONFALONIERI) - NELLA PROSSIMA STAGIONE TV, I CONDUTTORI-ULTRA’ CHE HANNO POMPATO I VOTI DI SALVINI E ORA TIRANO LA VOLATA ALLA MELONI (DEL DEBBIO, PORRO E GIORDANO) DOVRANNO DARSI UNA REGOLATA: PIER SILVIO VUOLE UN BISCIONE PLURALISTA - LO SCAZZO DI “PIERDUDI” CON PAOLO DEL DEBBIO - NICOLA PORRO, SE NON SI TOGLIE IL FEZ, RISCHIA DI PERDERE IL PROGRAMMA: LO STIPENDIO GLIELO PAGA MEDIASET, NON FRATELLI D’ITALIA - SILVIO NON C'E' PIU', CONFALONIERI HA 87 ANNI E CRIPPA INIZIA A PRENDERE CEFFONI: LA CACCIATA DELLA D’URSO E IL LICENZIAMENTO IN TRONCO DI DEL CORNO…

DAGOREPORT - I FRATELLINI D’ITALIA VARANO TELE-MELONI CON GIAMPAOLO ROSSI SEDUTO SULLA POLTRONA DI AMMINISTRATORE DELEGATO E SIMONA AGNES (IN QUOTA FORZA ITALIA) ALLA PRESIDENZA - ALLA LEGA, CHE VUOLE LA DIREZIONE GENERALE, NIENTE. SALVINI S'INCAZZA DI BRUTTO E SFANCULA I MELONI DI VIALE MAZZINI: LE NOMINE RAI RISCHIANO DI SALTARE A SETTEMBRE - LA DAGO-INDISCREZIONE DI UNA TRATTATIVA IN CORSO PER UN TRASLOCO DI FIORELLO A DISCOVERY NON HA FATTO PER NIENTE PIACERE (EUFEMISMO) ALLA MELONA. C’È UN ANTICO AFFETTO E SIMPATIA TRA FIORELLO E L’EX BABY SITTER DELLA FIGLIA OLIVIA DIVENTATA PRESIDENTE DEL CONSIGLIO. ED È SUBITO PARTITA UNA TELEFONATA DELLA MELONA AI “SUOI” DIRIGENTI RAI: IL SUO “FIORE ALL’OCCHIELLO” DEVE RESTARE IN AZIENDA A QUALSIASI COSTO…

DAGOREPORT - GIORGIA MELONI È AL SUO PIÙ IMPORTANTE BANCO DI PROVA: IL VOTO PER L’ELEZIONE DEL PRESIDENTE DELLA COMMISSIONE UE DEFINIRÀ IL SUO PROFILO INTERNAZIONALE. FARÀ UNO SCATTO DA STATISTA, METTENDO GLI INTERESSI ITALIANI AL CENTRO E VOTANDO PER LA RICONFERMA DI URSULA VON DER LEYEN O DIRÀ “NO, GRAZIE”, IN VERSIONE RAMBA DELLA GARBATELLA, SPINGENDO L’ITALIA IN UN MARE DI GUAI? - DAL MES AL PATTO DI STABILITA’, DALLA FINANZIARIA AL POSTO DA COMMISSARIO, CON BRUXELLES BISOGNERA’ TRATTARE: MEGLIO FARLO DA AMICO CHE DA NEMICO - LA SPINTA DI CONFINDUSTRIA, TAJANI E CROSETTO: GIORGIA, VOTA URSULA…