GUALTIERI OGGI E DOMANI - SERVONO OTTANTA MILIARDI: IL MINISTRO DELL’ECONOMIA PUNTA A CONVINCERE I RISPARMIATORI A COMPRARGLI I BTP - IL GOVERNO OFFRE FINO AL 2,2% DI INTERESSE PER UN'OBBLIGAZIONE A 5 ANNI: LO 0,9% IN PIÙ DEL VALORE MEDIO DI UN BOND ANALOGO. L'OBIETTIVO È RACCOGLIERE DECINE DI MILIARDI PER SOSTENERE LE PROMESSE...

-

Condividi questo articolo

NINO SUNSERI per Libero Quotidiano

 

Gualtieri Conte Gualtieri Conte

Lunedì parte il collocamento dei nuovi Btp Italia a cinque anni. Certamente i titoli più costosi per il Tesoro da molti anni a questa parte e di conseguenza più interessanti per l' investitore. L' obiettivo è quello di raccogliere i capitali necessari a mantenere gli impegni che il governo ha elargito a piene mani nell' ultimo mese e mezzo.

 

Gualtieri e Conte hanno bisogno di ottanta miliardi per evitare che le loro parole divengano promesse da marinaio. Difficile che con una sola emissione il Tesoro riesca a coprire l' intero fabbisogno. Tuttavia del collocamento che parte lunedì si parlerà a lungo. Il mercato farà man bassa dell' emissione creando altro debito che poi andrà rimborsato. E stavolta il costo per il Tesoro si annuncia veramente elevato.

 

Il rendimento di questo titolo, infatti, è come una torta a tre strati. Sotto c' è il pan di spagna rappresentato dal minimo garantito. Poi la crema con l' indicizzazione legata al tasso d' inflazione e, infine, la panna rappresentata dal premio fedeltà per quanti tengono l' investimento fino alla scadenza dei cinque anni. Ieri sono stati comunicati i valori di due dei tre ingredienti: la parte fissa, il pan di spagna, vale l' 1,4% all' anno. Il premio fedeltà, la panna è stato raddoppiato rispetto alle quindici emissioni precedenti arrivando allo 0,8%.

conte gualtieri conte gualtieri

 

Vuol dire che lunedì, quando le sottoscrizioni verranno aperte i piccoli risparmiatori potranno contare su un rendimento sicuro intorno al 2,2%. Basterebbe questo per farne affare più che appetibile considerando che il Btp a cinque anni, il parente più vicino al Btp Italia, rende l' 1,3% l' anno. Insomma fra i due cugini c' è una differenza di circa un punto a vantaggio del nuovo arrivato.

 

Ma non è finita. Per il Btp Italia c' è ancora il terzo strato del rendimento costituito dall' indicizzazione al tasso d' inflazione.

 

giuseppe conte roberto gualtieri mes giuseppe conte roberto gualtieri mes

Una componente che potrebbe rivelarsi davvero molto ricca. I principali uffici studi stimano infatti l' aumento del costo della vita in Italia allo 0,8% nel 2021 e all' 1% nel 2022. Valori che si aggiungono all' 1,4% della parte fissa anch' essa da rivalutare di volta in volta. Calcolando anche lo 0,8% finale si può prevedere, in via del tutto presuntiva, un rendimento finale non lontano dal 3%. Insomma il Btp Italia sarà il titolo più costoso emesso negli ultimi anni dal Tesoro e di certo il più appetibile per l' investitore.

 

Ci sarà la corsa all' acquisto. Il collocamento al pubblico si chiuderà mercoledì.

Poi toccherà agli istituzionali. Non ci sarà limite: il Tesoro accoglierà tutte le richieste che, per essere ancora più interessanti, avranno un taglio molto basso: mille euro.

conte gualtieri conte gualtieri

L' obiettivo di Gualtieri è evidente: trasformare in Btp Italia la maggior quota possibile dei 1.400 miliardi che gli italiani tengono sul conto corrente.

roberto gualtieri giuseppe conte patuanelli roberto gualtieri giuseppe conte patuanelli roberto gualtieri si congratula con giuseppe conte per l'informativa sul mes roberto gualtieri si congratula con giuseppe conte per l'informativa sul mes

 

Condividi questo articolo

business