INCUBO ALLA FABBRICA DEI SOGNI: WALT DISNEY LICENZIA 32 MILA DIPENDENTI - IL CLIMA DI AUSTERITÀ DETTATO DALLA PANDEMIA METTE ALL'ANGOLO IL GRUPPO COSTRETTO AI TAGLI NEI SUOI PARCHI A TEMA - PERDERANNO IL LAVORO 4 MILA LAVORATORI IN PIÙ RISPETTO A QUANTO ANNUNCIATO ALLA FINE DI SETTEMBRE - PER GLI INVESTITORI, IL COMPARTO DEI VIAGGI E DELL'INTRATTENIMENTO SARÀ IL PIÙ LENTO A RIPRENDERSI DALLA CRISI DEL CORONAVIRUS…

-

Condividi questo articolo

Francesco Semprini per "la Stampa"

 

walt disney walt disney

Il clima di austerità dettato dalla pandemia mette all' angolo Walt Disney costretta a lasciare a casa 32 mila dipendenti dei suoi parchi a tema. Si tratta di 4 mila lavoratori in più rispetto a quanto annunciato alla fine di settembre.

 

Il taglio sarà esecutivo già nella prima metà dell' anno fiscale iniziato ad ottobre. Il colosso americano dell' intrattenimento lamenta ingenti danni al business dei parchi in tutto il mondo, a quello delle crociere e alla sua industria cinematografica, dichiarando una perdita di 2,8 miliardi di dollari fino al 30 settembre a fronte di un guadagno di 10,4 miliardi dello scorso anno.

 

the walt disney company the walt disney company

Il contraccolpo La crisi causata dal Coronavirus ha costretto alla chiusura di tutti i parchi in Nord America, Asia ed Europa fra marzo e maggio, dopo di che hanno riaperto solo quelli di Shanghai e della Florida, mentre sia California Adventure che Disneyland non saranno operativi per tutto il 2020. EuroDisney di Parigi, infine, ha dovuto chiudere di nuovo i battenti in ottobre. La misura, drammatica, riguarda oltre il 67% lavoratori part-time, e rischia di avere contraccolpi sul titolo nelle prossime sedute (Wall Street ha osservato ieri un turno di riposo in occasione della festa del Ringraziamento).

 

Il timore è che potrebbe innescare un effetto contagio per l' andamento di altre società quotate che operano nello stesso settore o in quelli affini. Il taglio mostra, secondo gli investitori, come il comparto dei viaggi e dell' intrattenimento sarà il più lento a riprendersi dalla crisi del Coronavirus. Il segmento dei parchi, delle attività di intrattenimento e del merchandising è una porzione di vitale importanza dell' attività di Disney.

statua di walt disney a disneyland statua di walt disney a disneyland

 

L' anno scorso ha rappresentato il 37% dei 69,6 miliardi di dollari del fatturato generale. Nel secondo trimestre, la società ha riportato una perdita nel reddito operativo di 1 miliardo di dollari a causa della chiusura dei suoi parchi, hotel e compagnie di crociera; nel terzo trimestre, il passivo è stato maggiore di 3,5 miliardi di dollari. In un comunicato inviato ai dipendenti, Josh D' Amaro, responsabile dei parchi Disney, aveva descritto in dettaglio già a settembre diverse «decisioni difficili» che l' azienda avrebbe dovuto prendere, inclusa la fine del congedo temporaneo di migliaia di dipendenti.

Walt Disney presento la prima animazione robotica Walt Disney presento la prima animazione robotica

 

Condividi questo articolo

business

TUTTE LE VIE DELLA SETA PORTANO A BUDAPEST - UN PROGETTO PRIVATO UNGHERESE MIRA A COSTRUIRE QUEST'ANNO, AL CONFINE UCRAINO, UN NUOVO TERMINAL FERROVIARIO PER I TRENI PROVENIENTI DALLA CINA - ENTRO IL 2024 IL PRIMO CAMPUS DI UNA GRANDE UNIVERSITÀ CINESE IN EUROPA POTREBBE NASCERE PROPRIO NEL PAESE DI VIKTOR ORBAN - MA PER GLI ANALISTI NON SONO PROGETTI CHE PORTEREBBERO GRANDI VANTAGGI ECONOMICI: "SEMBRA UN MODO CON CUI L'UNGHERIA VUOLE MOSTRARE A BRUXELLES CHE HA AMICI POTENTI..."