LUFTHANSA VUOLE RESUSCITARE LA VECCHIA ALITALIA! – IL TESORO PUNTA A SIGLARE ENTRO FINE MARZO IL CONTRATTO PRELIMINARE PER CONSENTIRE ALLA COMPAGNIA TEDESCA DI ENTRARE IN ITA AIRWAYS CON UNA QUOTA DEL 40% (CON IL PROGETTO DI SALIRE AL 51% QUANDO I CONTI SARANNO IN POSITIVO) – IL PIANO PREVEDE IL RITORNO DEL MARCHIO “ALITALIA” SUI VOLI INTERCONTINENTALI – RESTA IL NODO DELLE RETRIBUZIONI DEI DIPENDENTI...

-

Condividi questo articolo


1 – ITA AIRWAYS, ACCORDO MEF-LUFTHANSA A MARZO. E SPUNTA IL RITORNO DEL MARCHIO ALITALIA

Estratto dell’articolo di Leonard Berberi per il “Corriere della Sera”

 

ita airways 9 ita airways 9

Il Tesoro e Lufthansa puntano a siglare il contratto preliminare verso metà marzo per consentire alla compagnia tedesca di entrare in Ita Airways e avviare il piano di rilancio. Un piano che, tra le altre cose, prevede il ritorno del marchio «Alitalia» quando il vettore farà utili e solo sui voli intercontinentali, lasciando la livrea azzurra di Ita su quelli nazionali ed europei.

 

È quanto emerso ieri durante l’incontro tra i sindacati e l’ad di Ita Fabio Lazzerini – convocato per discutere sull’aumento delle retribuzioni […]

 

lufthansa lufthansa

Il 27 gennaio il Mef ha siglato il memorandum d’intesa di Lufthansa facendo scattare i 60 giorni «lavorativi» di trattativa in esclusiva che dovrebbe portare all’ingresso dei tedeschi in Ita con una quota del 40% che poi salirà al 100%.

 

L’ultimo giorno per l’accordo sarebbe il 14 aprile, ma secondo le fonti il signing dovrebbe avvenire tra il 15 e il 31 marzo.  A quel punto toccherà all’Antitrust Ue dire la sua sull’accordo dopo almeno 40 giorni […]  Salvo ulteriori intoppi la firma finale (closing) è attesa tra gli ultimi giorni di luglio e metà agosto.

 

fabio lazzerini ita airways fabio lazzerini ita airways

Ita e Lufthansa lavorano, separatamente, al piano industriale 2023-2027 per la compagnia italiana, ma la versione definitiva uscirà dal tavolo a tre con il Tesoro. Tra i nodi da affrontare ci sono anche le retribuzioni dei dipendenti. Ieri è finito con un nulla di fatto l’incontro tra l’ad Lazzerini e Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti, Ugl Ta, Anpac, Anpav e Anp […] Secondo le fonti proprio il rialzo degli stipendi potrebbe essere una delle prime decisioni di Lufthansa. […]

 

2 – LUFTHANSA AL 51% SE ITA FA UTILI

Estratto dell'articolo di Angelo Zoppo per www.milanofinanza.it

 

ITA AIRWORTH - MEME BY EMILIANO CARLI ITA AIRWORTH - MEME BY EMILIANO CARLI

[…] anche il bilaterale tra il ministro dei Trasporti, Matteo Salvini, e il suo omologo tedesco, Volker Wissing, restituisce il clima che si respira al Mef e a Palazzo Chigi sull’esito della cessione di Ita a Lufthansa. […]

 

I tempi, dopo la firma da parte del Mef della lettera d’intenti che apre alla trattativa in esclusiva, non dovrebbero andare oltre i due mesi, così da arrivare alla firma tra fine marzo e inizio aprile, per poi passare l’esame dell’Antitrust europeo. […]

 

MATTEO SALVINI MATTEO SALVINI

E a proposito di numeri, il fatto che Lufthansa abbia mantenuto una forchetta tra i 250 e i 350 milioni di euro per acquisire fino al 40% di Ita si spiega proprio con il fatto che ancora non è noto lo stato patrimoniale di Ita che emergerà dal bilancio. Un punto fermo, però, trapela da fonti vicine alle trattative: Lufthansa non vuole consolidare i conti di Ita finché la compagnia sarà in perdita. […]

 

Ma è altrettanto vero che la cura Lufthansa prevede un break-even in meno di due anni, e che a spingere i tedeschi verso il controllo potrà bastare anche un’evoluzione positiva dei conti rispetto alle perdite attuali. […]

ita airways 8 ita airways 8 ita airways 7 ita airways 7 CARSTEN SPOHR - CEO LUFTHANSA CARSTEN SPOHR - CEO LUFTHANSA ita airways 6 ita airways 6

 

Condividi questo articolo

business

SULL’AUTO VERDE BRUXELLES E BERLINO TROVANO UN ACCORDO. E L’ITALIA RESTA A PIEDI – L’ANNUNCIO DEL VICEPRESIDENTE DELLA COMMISSIONE UE, TIMMERMANS: L’UTILIZZO DEGLI E-FLUEL (I CARBURANTI SINTETICI) SARÀ CONSENTITO ANCHE DOPO IL 2035, COME CHIEDEVA LA GERMANIA. NESSUNA DEROGA INVECE PER I BIOCARBURANTI, COME PRETENDE IL GOVERNO MELONI – ORA, PER LA RATIFICA DEFINITIVA DEL REGOLAMENTO EUROPEO, NON SEMBRANO ESSERCI PIÙ PROBLEMI, ANCHE SE L’ITALIA DECIDESSE DI VOTARE NO…

L’ACCORDO ITA-LUFTHANSA NON DECOLLA – LE TRATTATIVE TRA IL MINISTERO DEL TESORO E LA COMPAGNIA TEDESCA SONO FRENATE DA QUESTIONI ECONOMICHE (L’OFFERTA PER IL 40% È SCESA A 200 MILIONI) MA ANCHE DAI DIFFERENTI OBIETTIVI INDUSTRIALI – IL GOVERNO VUOLE CHE L'EX ALITALIA ACQUISTI NUOVI AEREI E SI APRA ANCORA DI PIÙ ALLE ROTTE INTERNAZIONALI. PER LUFTHANSA ITA AIRWAYS NON PUÒ FARE CONCORRENZA AI BIG MONDIALI E DOVRÀ ESSERE COMPLEMENTARE AL GRUPPO – INTANTO LA CASSA DI ITA SI ASSOTTIGLIA...

DEUTSCHE SBANK! – AD AFFOSSARE LE BORSE, GIÀ PROVATE DA SVB E CREDIT SUISSE, IERI È STATO IL CROLLO DEL TITOLO DI DEUTSCHE BANK, CHE HA BRUCIATO 2 MILIARDI DI CAPITALIZZAZIONE – AD ALLARMARE GLI INVESTITORI LA DECISIONE DELL’ISTITUTO TEDESCO DI RIMBORSARE ANTICIPATAMENTE UN’OBBLIGAZIONE SUBORDINATA DA 1,5 MILIARDI: UNA MOSSA CHE DOVEVA DARE FIDUCIA MA CHE È STATA VISTA COME UN SEGNALE DI DEBOLEZZA – L’INNESCO DEL TRACOLLO È STATA LA SCOMMESSA AL RIBASSO DEI FONDI USA SULLE BANCHE TEDESCHE

TUTTE LE CRIPTO-TRUFFE VENGONO AL PETTINE – È STATO ARRESTATO DALL'INTERPOL IL 31ENNE COREANO KWON DO-HYEONG, NOTO COME “DO KWON”. È ACCUSATO DI ESSERE L’AUTORE DELLA “LEHMAN BROTHERS DELLE CRIPTOVALUTE” E DI AVER CREATO UN BUCO DI 40 MILIARDI DI DOLLARI – NEL 2020 AVEVA LANCIATO “TERRAUSD”, MONETA DIGITALE CON VALORE FISSO, ANCORATA A UN'ATTIVITÀ DI RISERVA STABILE – NEL SETTEMBRE 2022, QUANDO ATTACCHI SPECULATIVI HANNO FATTO CROLLARE “TERRAUSD”, DO KWON SI È DATO ALLA FUGA…