MA È MAI POSSIBILE CHE NEL 2023 SERVANO ANCORA GLI SCONTRINI PER LA DICHIARAZIONE DEI REDDITI? – CONSERVARE LE RICEVUTE DELLE SPESE MEDICHE SOSTENUTE È UNO DEI CRUCCI DEI POCHI ITALIANI CHE PAGANO LE TASSE. IN TEORIA PER LA PRECOMPILATA, NON SERVIREBBE, MA MEGLIO COMUNQUE NON GETTARE NEL CESTINO LE BUSTE PIENE DI SCONTRINI COSIDDETTI “PARLANTI”. ANCHE SE È TUTTO REGISTRATO TRAMITE CODICE FISCALE, INFATTI, PUÒ ACCADERE CHE ALL’AGENZIA DELLE ENTRATE SIA…

-

Condividi questo articolo


Estratto dell’articolo di Sandra Riccio per www.lastampa.it

 

scontrini fiscali3 scontrini fiscali3

La Dichiarazione dei Redditi Precompilata è entrata nel vivo. Da ieri, 11 maggio, è possibile accettare, modificare e inviare il 730 e il modello Redditi già compilati dall'Agenzia delle Entrate. […]

 

Tra le spese che permettono di abbassare l’ammontare di tasse da pagare, la voce che le famiglie sfruttano di più è quella delle spese mediche e sanitarie. Consente una detrazione del 19% (con una franchigia che però è di 129,11 euro) degli scontrini relativi all’acquisto di farmaci e servizi medici.

 

Il contribuente dovrà quindi sommare tutte le spese sostenute e sottrarre 129,11 euro: la detrazione spettante sarà pari al 19% dell’importo ottenuto. Ovviamente, se l’insieme delle spese sostenute nell’anno non supera l’importo della franchigia, non si ha diritto ad alcuna detrazione.

 

dichiarazione dei redditi dichiarazione dei redditi

Per arrivare a questo sconto è necessario il così detto «scontrino parlante», vale a dire la ricevuta della farmacia oppure del medico e dell’ospedale che certificano l’avvenuta spesa. Nel corso dell’anno, occorre quindi conservare con cura questi scontrini. Spesso però se ne perdono le tracce e diventa molto laborioso ritrovare fatture e ricevute tra i cassetti di casa.

 

Chi invia il 730 sfruttando l’aiuto del proprio commercialista o di un centro di assistenza fiscale deve consegnare ogni anno gli scontrini o le fatture per ottenere la detrazione delle spese mediche e sanitarie.

 

scontrini fiscali1 scontrini fiscali1

Per la Precompilata invece non è più necessario conservare gli scontrini. Questa novità non è però sempre vera. Gli scontrini si possono buttare nel caso si decida di accettare la Precompilata così come è stata redatta dall’Agenzia delle Entrate. È il caso in cui si accetta in toto la somma che l’Agenzia ha registrato tra le voci relative alle spese mediche e sanitarie (se le spese sanitarie non saranno modificate non saranno previsti controlli da parte del Fisco).

 

Può però accadere che all’Agenzia sia sfuggita qualche spesa. In genere succede perché i dati non sono stati inviati o non sono stati inviati correttamente. Può succedere per esempio in caso di cure all’estero. A quel punto occorrerà mostrare lo scontrino che dovrà quindi essere stato opportunamente conservato (in questa ipotesi, il controllo formale verrà comunque previsto).

SCONTRINI FISCALI SCONTRINI FISCALI

 

In pratica, nonostante la Precompilata dia la possibilità di non dover tenere da parte tutti gli scontrini delle spese mediche e sanitarie, è meglio conservarli comunque. Per non rischiare di perdere eventuali detrazioni che non sono state registrate dal sistema.

 

Condividi questo articolo

ultimi Dagoreport

SCOOP! GAME OVER FRA CHIARA FERRAGNI E FEDEZ. IL RAPPER, DOMENICA SCORSA, SE NE È ANDATO DI CASA E NON È PIÙ TORNATO. DAL SANREMO DELL’ANNO SCORSO, LA STORIA D’AMORE TRA I DUE S’ERA INCRINATA MA L’INFLUENCER AVEVA RIMANDATO QUALSIASI DECISIONE PER STARE VICINA AL MARITO MALATO. NEL MOMENTO IN CUI LEI SI È TROVATA IN DIFFICOLTÀ, INVECE, FEDEZ SI È MOSTRATO MENO GENEROSO, RINFACCIANDOLE CHE I SUOI PROBLEMI GIUDIZIARI AVESSERO EFFETTI NEGATIVI ANCHE SUI SUOI AFFARI - COSI' FINISCE L'EPOPEA DEI "FERRAGNEZ"

DAGOREPORT! - FORZA ITALIA, SI CAMBIA MUSICA: LETIZIA MORATTI RITORNA PREPOTENTEMENTE IN FORZA ITALIA MA NON NEL RUOLO DI COMPARSA: PER IMPRIMERE UNA SVOLTA MODERATA AL PARTITO DEL FU CAVALIERE, PIER SILVIO E MARINA HANNO SCELTO UN POLITICO DISTANTE 'ANNI DUCE' DALLA DESTRA DEI FEZ-ZOLARI, UNA CHE NON MANCA MAI DI RICORDARE IL PADRE PARTIGIANO, TANT'È CHE ALLE REGIONALI IN LOMBARDIA SCESE IN CAMPO, E FU SCONFITTA, DA MELONI-SALVINI - L'ADDIO ALL'ERA POLITICA DI SILVIO BERLUSCONI E' GIÀ INIZIATO A MEDIASET CON LO SBARCO DELLA BERLINGUER. SI È AVUTA ULTERIORE PROVA DEL CAMBIO DI STRATEGIA DI PIER SILVIO CON LA MIELOSA PROFFERTA DI ASSUNZIONE RIVOLTA PUBBLICAMENTE A FABIO FAZIO, SBARCATO NON A CASO SU CANALE5 COME CONDUTTORE DELLO SPECIALE IN MEMORIA DI MAURIZIO COSTANZO - IL NUOVO BISCIONE SECONDO IL BERLUSCONINO: MENO TRALLALA' PER CASALINGHE E PIU' PROGRAMMI INTELLETTUALMENTE VIVACI. I TALK DI RETE4? CALMA. FINCHE' C'E' CONFALONIERI... - VIDEO

DAGOREPORT – SOLO IN ITALIA LE ELEZIONI EUROPEE SONO VISTE COME UNA SFIDA DE' NOANTRI PER PESARE IL CONSENSO E ARRIVARE A UN REGOLAMENTO DI CONTI TRA I DUELLANTI MELONI E SALVINI - AL DI LA' DELLE ALPI SONO INVECE CONSAPEVOLI CHE, NELL'ATTUALE DISORDINE MONDIALE, CON STATI UNITI E RUSSIA CHE HANNO DAVANTI LE PIU' DIFFICILI ELEZIONI PRESIDENZIALI, IL VOTO DEL 9 GIUGNO RAPPRESENTA UN APPUNTAMENTO CHE PUO' CAMBIARE LA STORIA DELL'UNIONE - "IO SO' GIORGIA", ATTRAVERSO IL FEDELE PROCACCINI, INVOCA L'ALLEANZA TRA ECR E IL PPE BUTTANDO FUORI I SOCIALISTI. IDEA SUBITO STRONCATA DAL LEADER DEI POPOLARI WEBER. PERCHE' IL CLIMA È CAMBIATO IN GERMANIA: CDU-CSU E SOCIALISTI MIRANO DI TORNARE ALLA 'GROSSE KOALITION' PER ARGINARE L’AVANZATA DEI NEONAZI DI AFD E SFANCULARE I VERDI…