MATTEUCCIO BUSINESS CENTER - RENZI PREPARA LA SUA USCITA DALLA POLITICA PER DIVENTARE IMPRENDITORE LANCIANDO LA SUA SOCIETA' DI CONSULENZA A ROMA: LA MA.RE. CONSULTING SRL - FORNIRA' SERVIZI DI “CONSULENZA, ASSISTENZA, PRESTAZIONE DI SERVIZI, SVOLGIMENTO DI ANALISI, STUDI E RICERCHE DIRETTE ALLE IMPRESE IN MATERIA DI STRATEGIA AZIENDALE E INDUSTRIALE" - LA SEDE DELLA SOCIETA' E' IN CENTRO, NEL PALAZZO DELLA FAMIGLIA TORLONIA…

-

Condividi questo articolo


Da "la Repubblica"

 

matteo renzi laria che tira matteo renzi laria che tira

Matteo Renzi diventa imprenditore e apre una società nel centro di Roma con le sue iniziali. È un articolo pubblicato dal sito dell’Espresso a dare la notizia. «Non ha scelto se fare il politico o il conferenziere — scrive il settimanale - Ha scelto di fare il politico, il conferenziere e anche l’imprenditore. Il fondatore e senatore di Italia Viva, la settimana scorsa, ha aperto la società Ma.Re Consulting srl col doppio ruolo di amministratore e azionista unico.

 

mohammed bin salman e matteo renzi il murale a roma 2 mohammed bin salman e matteo renzi il murale a roma 2

Secondo lo statuto depositato alla Camera di commercio di Roma, Ma.Re Consulting si occupa di “consulenza, assistenza, prestazione di servizi, svolgimento di analisi, studi e ricerche dirette alle imprese o a favore delle stesse o di enti, soggetti e servizi in genere, in materia di strategia aziendale e industriale, operazioni straordinarie quali, a titolo esemplificativo e non esaustivo, acquisizioni, fusioni eccetera. Per i suoi affari, dunque, Renzi si trasferisce a Roma e ha indicato una sede nel centro storico, in via Bocca di Leone 78, nel palazzo della nobile famiglia Torlonia».

 

LAWRENZI D'ARABIA LAWRENZI D'ARABIA

«L’ultima volta, nell’autunno di due anni fa, ci provò a Firenze con la Digistart — ricorda l’Espresso - la ragione sociale era simile e l’intenzione pure, ma non fu mai davvero funzionante. Allora Renzi temeva questioni di incompatibilità, o almeno di opportunità, come si dice in politichese con sobrietà lessicale, perché era il periodo dell’uscita dal Pd e la nascita di Iv. Adesso Renzi ha una carriera lavorativa in piena attività e gestisce un partito, senza cariche, non proprio in piena salute: la dichiarazione dei redditi dell’ex premier ha toccato 1,092 milioni di euro nel 2020, ma Italia Viva non si schioda dal 2/3 per cento nei sondaggi, che spesso è una quota assai sensibile all’errore statistico».

 

Condividi questo articolo

business