1. MISTERY UBI - CHE I SOCI DELL'IMPENETRABILE FONDO PARVUS, PRIMO AZIONISTA DI UBI BANCA LOCATO NEL PARADISCO FISCALE DELLE CAYMAN, CONOSCANO BENE LE VIE DI BERGAMO E LE PIAZZE DI BRESCIA, CI SIAMO FORSE ARRIVATI - MA ORA SBUCA UN ALTRO INQUIENTANTE INTERROGATIVO:
2. A COSA SERVIVA A MASSIAH E SOCI VARI E AVARIATI ''UBI INTERNATIONAL'', LA CONTROLLATA LUSSEMBURGHESE FATTA SPARIRE IN FRETTA E FURIA NEL 2016 DOPO ESSERE APPARSA NEI PANAMA PAPERS SUI PARADISI FISCALI? - DI PIU': COME MAI IN ASSEMBLEA PARVUS HA PORTATO SOLO IL 5% DELLE AZIONI E NON L'8% CHE HA IN MANO? MAGARI I SOCI BRESCIANI E BERGAMASCHI CHE STANNO DIETRO LA FIDUCIARIA SONO GLI STESSI DEL PATTO CAR (20%), E TEMONO CHE, SOMMANDO LE DUE QUOTE, SI SUPERI LA SOGLIA DEL 25% CHE RENDE OBBLIGATORIA L'OPA SU UBI? AH, SAPERLO...

Condividi questo articolo

DAGONEWS

 

Su Dagospia avete letto la strana storia del fondo Parvus, che dal nulla, anzi da una serie di paradisi fiscali, appare come primo socio di Ubi.

 

https://m.dagospia.com/l-ops-di-intesa-su-ubi-fa-affiorare-una-sorta-di-socio-di-maggioranza-della-banca-bresciana-238929

 

 

Massiah e Bazoli Massiah e Bazoli

''Affari Italiani'' ha poi rivelato che sia la Consob che la Procura di Milano si sono mosse per capire cosa ci sia dietro questo strano socio che ha una fetta molto rilevante di una banca quotata:

 

https://m.dagospia.com/ubi-chi-sono-i-soci-della-fiduciaria-domiciliata-nel-paradiso-fiscale-delle-isole-cayman-239285

 

Il sospetto sollevato da Dagospia è che i soci di questa fiduciaria schermatissima nel paradiso fiscale delle Cayman e sede a Londra siano signori dall'accento bergamasco e bresciano che si possono trovare nella lista dei soci dei patti che controllano di fatto Ubi.

 

Pietro Gussalli Beretta Pietro Gussalli Beretta

Adesso anche Gianni Barbacetto sul ''Fatto Quotidiano'' si chiede chi c'è dietro (e dentro) il misterioso fondo Parvus di Edoardo Mercadante.

 

''Chi ha affidato a Mercadante le sue azioni? Per provare a capirlo, bisogna forse tornare ai Panama Papers, in cui sono state trovate tracce di società offshore, basate a Panama e alle Seychelles, che apparivano legate a Ubi International, la società lussemburghese del gruppo Ubi.

 

VICTOR MASSIAH VICTOR MASSIAH

Lo denunciano, nell'aprile 2016, Elio Lannutti (Adusbef) e Giorgio Iannone (Associazione piccoli azionisti Ubi). Dopo venti giorni, la banca annuncia di voler vendere Ubi International, guscio estero diventato imbarazzante, che sarà ceduto a Efg International nel novembre 2017''.

 

Ma la storia non si ferma lì, perché come racconta Barbacetto, pochi giorni dopo quest'operazione appare dal nulla per la prima volta Parvus, citata nella "Relazione sul governo societario Ubi 2018"

 

gian maria gros pietro carlo messina giovanni bazoli gian maria gros pietro carlo messina giovanni bazoli

"Si precisa che Mercadante Edoardo, in data 16 novembre 2017, ha comunicato di detenere indirettamente per il tramite della società di gestione controllata Parvus Asset Management Europe Ltd una posizione lunga complessiva con regolamento in contanti pari al 5,091% del capitale sociale".

 

A oggi, Parvus è arrivata a controllare oltre l'8% della banca, dopo aver investito il 46,6% delle sue risorse tutte in Ubi: troppo, per un fondo "neutrale"; poco accorto, per un investitore di mercato.

 

Ora la Procura milanese vuole capire se sono trasmigrate in Parvus le grandi famiglie bresciane e bergamasche legate a Ubi fin dalla sua fondazione e che tenevano i loro soldini in Ubi International, all'ombra esotica delle palme''.

 

Edoardo Mercadante - Parvus Edoardo Mercadante - Parvus

E poi l'ultimo colpo di scena: Mercadante partecipa all'assemblea UBI dell'8 aprile 2020, ma portando solo il 5%, mentre ha in portafoglio più dell'8%. Come mai?

 

 

Conclude Barbacetto: ''Ha un pacchetto determinante per far celebrare o fallire il matrimonio tra Ubi e la banca Intesa Sanpaolo di Carlo Messina: non tutti i suoi quotisti sono d'accordo pro o contro il matrimonio con Intesa? Oppure sono gli stessi del Car e temono che, sommando l'8% di Parvus al 20% del Car, si superi la soglia del 25% che rende obbligatoria l'Offerta pubblica d'acquisto su tutto il capitale Ubi?''

 

Una domanda molto seria, che al momento non ha avuto risposta…

 

Condividi questo articolo

business

AUTOSTRADE, VINCITORI E VINTI – SORGI: “CONTE HA GUIDATO IL PARTITO DELL'ESTROMISSIONE IMMEDIATA DEI BENETTON E HA DOVUTO ACCETTARE UN COMPROMESSO FINALE CHE VEDE I CONCESSIONARI VENETI ANCORA A BORDO. AMMACCATI, CERTO, MA A BORDO - DI MAIO HA SPINTO CONTE SULLA LINEA “REVOCA E BASTA” MENTRE TRATTAVA DIETRO LE QUINTE SULLA MEDIAZIONE FINALE. ADESSO PUÒ SCARICARE SUL PREMIER IL PESO DEL FALLIMENTO DELLA LINEA DURA - MATTARELLA HA AGITO NELL'OMBRA, SILENZIOSO COME SEMPRE, UNICO CREDIBILE INTERLOCUTORE DI UNA MERKEL PREOCCUPATA PER GLI INVESTITORI TEDESCHI”

CHE VERGOGNA QUESTA EUROPA CHE BACCHETTA I GOVERNI, VINCOLA I CITTADINI E NON RIESCE A FARE PAGARE LE TASSE ALLE MULTINAZIONALI - I MECCANISMI FISCALI OLANDESI E IRLANDESI NON SONO STATI SMONTATI DALL’ARCIGNA VESTAGER: PER LA CORTE DI GIUSTIZIA EUROPEA, LA COMMISSIONE UE NON È STATA CONVINCENTE NEL DIMOSTRARE L’ELUSIONE FISCALE, VISTA LA DEMATERIALIZZAZIONE DELL'ECONOMIA DIGITALE - UN PUNTO DI VISTA CHE, IN PASSATO, ERA RIUSCITO ANCHE A “DEMATERIALIZZARE” L'IVA NEL COMMERCIO ELETTRONICO...