- -

IL BLOCCO DELL'INDUSTRIA PESA SU PIAZZA AFFARI (-3,5%), FCA PRIMA AFFONDA POI LIMA LE PERDITE CON L'ANNUNCIO DI MIKE MANLEY SULLA RICONVERSIONE DI UNO STABILIMENTO PER LA PRODUZIONE DI MASCHERINE FACCIALI - MALISSIMO CNH: COI CANTIERI FERMI LE MACCHINE DA LAVORO CHI LE COMPRA? - MA SONO TUTTI I LISTINI D'EUROPA DI NUOVO IN AFFANNO - SPREAD A 204

-

Condividi questo articolo

 

1.BORSA: MILANO SCONTA BLOCCO DELL'INDUSTRIA (-3,5%), PESA CNH

 (ANSA) - Piazza Affari si conferma pesante (Ftse Mib -3,5%) con il nuovo Dpcm che di fatto blocca tutte le attività industriali non necessarie con lo scopo di contenere l'emergenza coronavirus. A parte Juventus (+4,73%), Diasoirin /+1,52%) e Ubi Banca ( +0,55%) prevale il segno meno sul paniere dei titoli principali. Sotto pressione in particolare Cnh (-9,92%), Stm (-6,71%), Fca (-5,94%) e Leonardo (-5,81%), ossia la componente industriale del listino insieme a Buzzi (-4,56), che sconta anche il blocco dei cantieri, e Ferrari (-4%).

manley elkann manley elkann

 

Forti vendite anche su Recordati (-3,88%), Pirelli (-3,8%) e Tenaris (-3,75%), mentre Eni (-3,15%) e Saipem (-3,25%) scontano l'ennesimo celo del greggio. In difficoltà anche i bancari da Unicredit (-5%) a Intesa (-4%), Mediobanca (-3%) e Banco Bpm (-2%), con lo spread in risalita a quota 204 punti base. Contiene il calo Atlantia (-1,4%), penalizzata in apertura dalla nuova stretta sugli spostamenti.

 

2.FCA: DIMEZZA CALO BORSA DOPO ANNUNCIO SU MASCHERINE (-2%)

 (ANSA) - Dimezza il calo Fca in Piazza Affari dopo l'annuncio dell'amministratore delegato Mark Manley sulla riconversione di uno stabilimento per la produzione di mascherine facciali. Il titolo dell'ex-Lingotto, che lasciava sul campo oltre il 5% dopo l'ultimo Dpcm che blocca tutte le attività industriali non necessarie, arriva a cedere il 2,2% riportandosi sopra quota 6 euro. Sotto pressione invece Cnh (-11,7%),l scesa sotto quota 5 euro, che si conferma il titolo peggiore del paniere delle blue chips. Pesante anche Exor (-4,68%), a monte della catena di controllo.

 

3.BORSA: EUROPA ANCORA IN AFFANNO, LISTINI SOTTO PRESSIONE

mike manley mike manley

 (ANSA) - Avvio di settimana in caduta libera per le Borse europee che scontano ancora l'emergenza globale per il coronavirus. L'indice Stoxx 50 perde il 4,23% replicando il rosso delle Piazze asiatiche. Tra i listini non si salva nessuno con Parigi che lascia sul terreno oltre il 4%, Francoforte il 4,66%, Londra il 4,68%, Milano il 3,49%. Lo spread tra Btp e Bund sale a 204 punti base con il rendimento del decennale italiano all'1,67%.

 

Sul fronte dei cambi l'euro è in lieve rialzo con la moneta unica avanza dello 0,37% a 1,069 dollari. Mentre il petrolio ancora è in ribasso con il Brent che accusa il calo maggiore segnando un -5,9% a 25,4 dollari al barile. A Piazza Affari i titoli peggiori sono Cnh (-11,76%) che ha annunciato il cambio al vertice. Nella stessa galassia Fca perde il 5,18%, Exor il 6,29%. In campo bancario segnano il passo Unicredit (-5%), Intesa (-4%), Mediobanca (-3%) e Banco Bpm (-2%). In controtendenza Ubi (+0,55%) con Juventus (+4,73%), Diasoirin (+1,52%).

 

Condividi questo articolo

business

L’INCREDIBILE VIDEO-MESSAGGIO DI URBANO CAIRO PER MOTIVARE I VENDITORI DI PUBBLICITÀ – ‘’IN QUESTO MOMENTO DI EMERGENZA PER IL CORONAVIRUS, TANTE AZIENDE STANNO VENDENDO DI PIÙ. COME CONAD: 20% IN PIÙ - L’ASCOLTO DI LA7 STA ESPLODENDO, IL TRAFFICO DEL CORRIERE.IT, LE VENDITE DELLE COPIE, QUEST’ANNO PURE I DIVIDENDI… “ - AL CDR DEL CORRIERE PERÒ DICE CHE VA TUTTO MALE - IL LORO COMUNICATO - RCS DISTRIBUISCE 15 MILIONI DI DIVIDENDI AI SUOI SOCI. DEI QUALI 9 MILIONI E MEZZO CIRCA ANDRANNO DIRETTAMENTE A CAIRO… - VIDEO