DALLA PADELLA DEI BENETTON ALLA BRACE DEL FONDO IPER-SPECULATIVO? - L'AUSTRALIANO MACQUARIE VUOLE PRENDERSI UN PEZZO DI AUTOSTRADE ITALIANE. MA LA CONSOB SPAGNOLA HA PRESENTATO UN ESPOSTO AL GOVERNO DI MADRID SULL'ECCESSIVO INDEBITAMENTO CHE I FONDI MACQUIRE E CVC STANNO CARICANDO SULLA SOCIETÀ CLH, ACCUSANDOLI ANCHE DI ''PRATICHE FINANZIARIE NON RACCOMANDABILI'', COME LA DISTRIBUZIONE DEI DIVIDENDI OLTRE IL 100% DELL'UTILE

-

Condividi questo articolo

Al.G. per ''Il Sole 24 Ore''

 

luciano benetton luciano benetton

 

Il fondo australiano Macquarie, ricco di una dote miliardaria, sta valutando seriamente il dossier Autostrade per l' Italia. Secondo indiscrezioni di fonti finanziarie, Macquarie e uno dei pochi soggetti ad aver avuto accesso alla data room sui conti di Aspi, nell' ambito della procedura che la controllante Atlantia ha avviato alcune settimane fa. Macquarie si muoverebbe in autonomia, senza legami con la cordata italiana in fase di allestimento né almeno per ora, con altri investitori internazionali.

 

 Il fondo di origine australiana (in Italia autore di una maxiplusvalenza su Adr tra il 2003 e il 2007) è presente in Europa tramite la sede di Londra e ha interessi anche in Francia e in Spagna. L' ultima notizia che lo riguarda è di pochi giorni fa, riportata dall' Expansion. La CNMV (Consob spagnola) ha presentato un esposto al Governo di Madrid sull' eccessivo indebitamento che i fondi Macquire e CVC, stanno caricando sulla società CLH accusandoli anche di «pratiche finanziarie non raccomandabili», come la distribuzione dei dividendi oltre il 100% dell' utile.

MACQUARIE MACQUARIE ATLANTIA ATLANTIA

 

Condividi questo articolo

business

DIETA A BASE DI FIBRA – I TEMPI ORMAI SONO MATURI PER LA RETE UNICA: L’IDEA DI GUALTIERI È CREARE SOTTO IL CAPPELLO DI TIM UNA NUOVA SOCIETÀ, “FIBERCOP”, SU CUI FAR CONFLUIRE LA RETE DI OPEN FIBER CON CDP CHE FAREBBE DA GARANTE SULLA NEUTRALITÀ DELL’INFRASTRUTTURA - MA RESTA DA CONVINCERE ENEL A VENDERE LA SUA METÀ DI OPEN FIBER. COSA CHE FU CHIESTA A STARACE ALL'EPOCA DELLA SUA RICONFERMA MA L'AD DELL'ENEL FECE L'INFERNO E INFINOCCHIO' FRACCARO. COME FINIRA'? MALE...