QUAL È IL COLMO PER UNA FAMIGLIA CHE PRODUCE MACCHINE? FARSI FREGARE DAGLI AUTISTI – SONO ALMENO TRE I CONDUCENTI ALLE DIPENDENZE DI MARELLA CARACCIOLO, INSERITI COME TESTIMONI NELL’ESPOSTO DI MARGHERITA AGNELLI, CHE HA PORTATO ALL’INDAGINE PER REATI FISCALI NEI CONFRONTI DI JOHN ELKANN - INSIEME ALLE INFERMIERE DI FIDUCIA DI DONNA MARELLA, POTREBBERO ESSERE DETERMINANTI PER CERTIFICARE CHE LA VEDOVA DI GIANNI AGNELLI NON VIVEVA STABILMENTE IN SVIZZERA (E QUINDI, IL TESTAMENTO ELVETICO NON SAREBBE VALIDO)

-

Condividi questo articolo


Estratto dell’articolo di Ettore Boffano per “il Fatto quotidiano”

 

Marella Caracciolo Agnelli Marella Caracciolo Agnelli

Un autista, oggi, può raccontare, addirittura più di un maggiordomo o della cameriera particolare, la vita e le abitudini di una benestante. Spiegando, soprattutto, dove la signora si faceva portare, quando e come, quanto si fermava nelle sue tante case e nelle sue residenze e, infine, dove trascorreva la maggior parte della sua esistenza. E altrettanto possono fare dei piloti d’aereo e o di elicottero, assieme ai piani di volo dei loro viaggi, soprattutto quando hanno l’incarico di condurre i velivoli privati di una ricca famiglia.

 

Marella Caracciolo Agnelli Marella Caracciolo Agnelli

E sono almeno tre gli autisti che il legale di Margherita Agnelli, Dario Trevisan, ha indicato nella sua memoria nella causa civile che ha intentato a Torino contro i suoi figli John, Lapo e Ginevra Elkann.

 

Rivendicando l’eredità della madre Marella Caracciolo e […] quella di suo padre, Gianni Agnelli. Chiedendo in particolare, al Tribunale di Torino, di dichiarare la falsità della residenza svizzera di Marella e la nullità sia dei testamenti del “Signor Fiat”, sia dei patti siglati a Ginevra nel 2004 con i quali rinunciava a pretese future sul patrimonio dei genitori.

 

MARGHERITA AGNELLI MARGHERITA AGNELLI

I loro nomi sono inseriti anche nell'elenco di testimoni contenuto nell’esposto penale alla Procura subalpina che ricalca molte parti del processo civile e che […] ha portato all’apertura di un fascicolo per reati fiscali nei quali sono indagati […] John Elkann, […] Gianluca Ferrero […] e il notaio Urs von Grunigen […]

 

Fanno parte di una dozzina di membri del personale delle varie dimore italiane della dinastia Agnelli (Villar Perosa, Villa Frescot a Torino e l’attico davanti al Quirinale a Roma): almeno uno degli autisti potrebbe essere già stato sentito dalla Guardia di Finanza e dai pm, che dovranno poi vagliarne l’attendibilità, aldilà di quanto sostenuto nelle memorie di Margherita.

 

JOHN ELKANN E MARGHERITA AGNELLI JOHN ELKANN E MARGHERITA AGNELLI

Gli autisti erano dipendenti o direttamente di Fca Security o di Orione, società legate all'ex gruppo Fiat: che si occupavano di sicurezza e della mobilità dei dirigenti dell’azienda ma anche di esponenti della Famiglia. Almeno uno di loro, “ha attestato e potrà confermare come fosse lui stesso a trasferire in auto le infermiere di fiducia della signora presso le case di villeggiatura in Svizzera, partendo dalla residenza Italiana”.

 

Gli autisti, infine, potrebbero confermare l’effettiva durata di quei soggiorni elvetici della signora, poiché è probabile che si fermassero anch'essi al Lauenen, nel cantone di Berna, dove Marella Caracciolo viveva nello chalet di sua proprietà. “A lei – infatti – erano intestate in Svizzera una Jeep Renegade del 2018 e una Fiat Panda del 2013”, ma per le sue gravi condizioni di salute (era affetta dal morbo di Parkinson) “tali autovetture non potevano essere utilizzate dalla signora”.

I DOCUMENTI CONTESTATI DA MARGHERITA AGNELLI SULLA CESSIONE DELLE QUOTE DELLA DICEMBRE A JOHN ELKANN I DOCUMENTI CONTESTATI DA MARGHERITA AGNELLI SULLA CESSIONE DELLE QUOTE DELLA DICEMBRE A JOHN ELKANN

 

Ma sull’effettiva residenza […] in terra elvetica, il legale di Margherita ha già prodotto da tempo una minuziosa ricostruzione della sua vita dal 2003, dopo la morte del marito, sino alla sua scomparsa, il 23 febbraio 2019. Un dossier elaborato da un investigatore svizzero, Andrea Galli, della Swiss East Affairs, che ha studiato trasferte, viaggi e permanenze di Marella nelle case italiane di Villar Perosa, Torino e Roma, a Lauenen e in Marocco, nel suo riad di Marrakech.

 

Il risultato è che, a detta di Galli, “la signora al cento per cento non ha mai trascorso in Svizzera più di due mesi ogni anno: perlopiù a luglio ed agosto”. Il resto lo trascorreva a Torino o in Marocco”. Numeri ben lontani da quei sei mesi più tre giorni che sono necessari per la residenza estera […]

 

JOHN ELKANN JOHN ELKANN

[…] Il lavoro dell'investigatore privato è finito nella memoria civile di Margherita presentata nella causa che ha aperto a Torino contro i figli, ma molte delle indicazioni di Galli sono adesso anche all’attenzione anche dei pm e della Guardia di Finanza, dopo l’esposto penale avviato sempre nella città della Mole dalla figlia dell'avvocato.

 

Nella memoria, Dario Trevisan chiede l’esibizione dei piani di volo di due elicotteri, registrati con le sigle I-FACM e I-TAIF, entrambi riconducibili a società che gestiscono la flotta privata della famiglia Agnelli (o, a quell'epoca, della ex Fiat-fca), così come i due jet privati, identificati con le sigle 9H-FCA e I-AFIT/9H-FCB, e di ascoltare i piloti che si sono alternati in quegli anni alla loro guida. […]

MARELLA CARACCIOLO IN AEREO CON MARGHERITA, EDOARDO E DI SPALLE GIANNI AGNELLI MARELLA CARACCIOLO IN AEREO CON MARGHERITA, EDOARDO E DI SPALLE GIANNI AGNELLI

andrea agnelli john elkann andrea agnelli john elkann john elkann - exor john elkann - exor

edoardo agnelli marella caracciolo gianni agnelli edoardo agnelli marella caracciolo gianni agnelli

 

Condividi questo articolo

ultimi Dagoreport

L’ESTATE SI CONFERMA LA STAGIONE PIÙ CRUDELE PER LE CELEBRITÀ! - DOPO TOTTI-BLASI, AMENDOLA-NERI, MARCUZZI-CALABRESI, BONOLIS-BRUGANELLI, FEDEZ-FERRAGNI, DAGOSPIA È COSTRETTA AD ANNUNCIARE LA SEPARAZIONE DI CHECCO ZALONE DALLA COMPAGNA MARIANGELA EBOLI - I DUE STAVANO INSIEME DAL 2005, ANNO IN CUI IL COMICO PUGLIESE ESORDI' SUL PALCO DI ZELIG OFF - IN BARBA ALLA LORO IDIOSINCRASIA PER IL BARNUM DEL FLASH, SULLA COPPIA CIRCOLAVANO DA TEMPO VOCI DI CRISI. IL SIPARIO SI È DEFINITIVAMENTE ABBASSATO ALCUNI GIORNI FA QUANDO CHECCO, ALL’ANAGRAFE LUCA PASQUALE MEDICI, SI È PRESENTATO NELLO STUDIO DI UN AVVOCATO DI ROMA PER ATTIVARE LE PRATICHE DI FINE RAPPORTO (MALGRADO LA NASCITA DI DUE BAMBINE, NON HANNO MAI TROVATO LA STRADA VERSO L’ALTARE PER IL FATIDICO “SÌ”)

DAGOREPORT - RIUSCIRÀ ELLY SCHLEIN A FAR FUORI MARIO ORFEO E RICONQUISTARE L’AVAMPOSTO DEL TG3? - QUEL FURBACCHIONE DI ORFEO, DETTO “PONGO” PER LA SUA MALLEABILITA’ VERSO IL POTERE, DOPO UNA INCAUTA SBANDATA PER L’AD IN USCITA ROBERTO SERGIO, HA VIRATO VERSO LE BRACCIA DELL’AD IN PECTORE RAI, GIAMPAOLO ROSSI - ORFEO HA CONVINTO IL FILOSOFO DI COLLE OPPIO CHE LUI HA UN FILO DIRETTO COL PD DI SCHLEIN: ROSSI È CONVINTO CHE QUANDO PARLA CON IL DIRETTORE DEL TG3 PARLA CON ELLY. INVECE, QUANDO GLI VA BENE, ORFEO TELEFONA A FRANCESCHINI CHE, DA PRIMO SOSTENITORE DELLA SCHLEIN, È PASSATO A TRAMARE CONTRO LA SEGRETARIA, REA DI NON VOLER FARE LA PUPA MA LA PUPARA...

DAGOREPORT - L’AMERICA È PSYCHO! I DEMOCRATICI SONO COSI’ TERRORIZZATI ALL’IPOTESI DI TRUMP ALLA CASA BIANCA CHE ORMAI LE SPARANO SENZA RITEGNO - L’ULTIMA? SPINGERE BIDEN A TOGLIERSI DALLE PALLE PER CANDIDARE KAMALA HARRIS AFFIANCATA DA BARACK OBAMA COME VICE - UNO SCENARIO POSSIBILE (OBAMA E' STATO PRESIDENTE PER 8 ANNI MA PUO' FARE IL NUMERO DUE) MA FANTASIOSO: BARACK STAREBBE ALLE SPALLE DI UNA SCARTINA COME KAMALA? E POI: L’AMERICA ACCETTEREBBE MAI DUE NERI ALLA GUIDA DEL PAESE? - L’ENDORSEMENT PELOSETTO DI OCASIO CORTEZ A BIDEN: LA 34ENNE PASIONARIA SPERA CHE IL PRESIDENTE VADA A SBATTERE, CHE VINCA TRUMP, COSI’ TRA QUATTRO ANNI SARA’ LEI A CANDIDARSI…

FLASH! – BRUTTISSIMA NOTIZIA PER L’AD IN PECTORE DELLA RAI, GIAMPAOLO ROSSI. DAJE E DAJE, AMADEUS IN MODALITÀ CATERPILLAR AVREBBE FINALMENTE CONVINTO QUEL CACADUBBI DI FIORELLO, CHE NON AVEVA NESSUNISSIMA VOGLIA DI LAVORARE ANCORA IN RAI, A ENTRARE NELLA FAMIGLIA DISCOVERY (AMADEUS, FAZIO E CROZZA) PER UN PROGRAMMA SUL 9 – ENTRO FINE LUGLIO SAREBBE ATTESA LA FIRMA DEL CONTRATTO, A SETTEMBRE IL DEBUTTO DELLO SHOWMAN SICULO - LA SMENTITA DI FIORELLO: "INDISCREZIONE TOTALMENTE FALSA"