E’ INIZIATO IL RISIKO DELLE TELECOMUNICAZIONI - MENTRE TIM ABBRACCIA IL NUOVO AD PIETRO LABRIOLA, PROVE DI MATRIMONIO IN VISTA TRA VODAFONE E ILIAD: L’INTESA PORTEREBBE A RICAVI COMBINATI DI QUASI 6 MILIARDI DI EURO. ILIAD FARÀ IL SUO DEBUTTO NELLA BANDA LARGA FISSA IN ITALIA IL 25 GENNAIO. IL NUMERO UNO DI VODAFONE, NICK READ, AVEVA IPOTIZZATO NUOVE MOSSE IN EUROPA, IN PARTICOLARE IN ITALIA, SPAGNA E PORTOGALLO, DOVE "TUTTI I GIOCATORI STANNO SOFFRENDO"

-

Condividi questo articolo


Fabrizio Goria per www.lastampa.it

iliad vodafone 1 iliad vodafone 1

 

Matrimonio in vista nel segmento delle telecomunicazioni. Il colosso globale Vodafone e Iliad, una delle realtà più innovative nel settore Tlc, sono in trattative per concludere un accordo in Italia che unirebbe le rispettive attività nel tentativo di porre fine alla concorrenza spietata nella terza economia più grande della zona euro.

 

A riferirlo sono state fonti vicino al dossier all’agenzia di stampa Reuters. Le discussioni tra le due società sono in corso ed entrambe le parti stanno attivamente studiando modi per concludere un legame delle rispettive attività in Italia, hanno affermato le fonti parlando in condizione di anonimato a Reuters. 

vodafone vodafone

 

Il 2022 si apre con l’annuncio di possibili nozze fra i giganti delle reti telefoniche. Mentre Tim ha abbracciato il nuovo amministratore delegato Pietro Labriola, Vodafone e Iliad studiano le contromosse. Iliad, che farà il suo debutto nella banda larga fissa in Italia il 25 gennaio, sta lavorando con la banca d'investimento Lazard sui suoi piani strategici in Italia, ha detto una delle fonti a Reuters, avvertendo che un accordo non era certo.

 

vodafone iliad vodafone iliad

In caso di successo, fa notare l’agenzia di stampa anglossassone, l’intesa creerebbe una potenza di telecomunicazioni con una penetrazione del mercato mobile di circa il 36% e ricavi combinati di quasi 6 miliardi di euro. Attualmente sia Iliad sia Vodafone hanno rifiutato di commentare le indiscrezioni, così come Lazard.

 

iliad vodafone iliad vodafone

Oltre all’affare Iliad, Vodafone starebbe analizzando anche altre mosse, sempre in vista di una maggiore concentrazione del settore su scala continentale. Il gruppo guidato da Nick Read ha riaperto il dossier Three Uk, la compagnia telefonica mobile inglese controllata da Ck Hutchinson, dopo il tentativo fallito dello scorso anno. A lanciare la notizia è stata l’agenzia Bloomberg. Lo stesso Read, lo scorso 17 novembre, aveva affermato che il consolidamento è necessario in Europa, in particolare in Italia, Spagna e Portogallo, dove «tutti i giocatori stanno soffrendo». L’impressione è che il risiko sia appena iniziato.

vodafone iliad 2 vodafone iliad 2

 

Condividi questo articolo

business

“L'ALTERNATIVA NON È TRA PACE E CONDIZIONATORI MA FRA PACE E COSA MANGIAMO” - IL “BANCHIERE DI SISTEMA” CARLO MESSINA AVVERTE CHI VUOLE INSEGUIRE BIDEN SULLE SANZIONI A OLTRANZA A PUTIN: “SENZA IL GAS RUSSO ANDREMMO VERSO UNA RECESSIONE CERTA CON UNA PERDITA DI POSTI DI LAVORO SIGNIFICATIVA. UNO SCENARIO DEL GENERE CI VEDREBBE IN SOFFERENZA PER QUALCHE ANNO. PURTROPPO L'AREA DELLA POVERTÀ SI ALLARGHERÀ GIÀ OGGI. DOBBIAMO GUARDARE CON ATTENZIONE A CHI OGGI HA UN REDDITO TRA I 1.500 E I 2.500 EURO AL MESE” - LA BLINDATURA DI DRAGHI A PALAZZO CHIGI: “QUESTO GOVERNO DEVE CONTINUARE NEL SUO LAVORO PERCHÉ STA FACENDO BENE” - LA STILETTATA A COTTARELLI CHE HA INVOCATO LE ELEZIONI IN AUTUNNO: “UNA FESSERIA IL VOTO ANTICIPATO"  

ATTENZIONE ALL’INFLAZIONE! - IL GOVERNATORE DELLA BANCA D’INGHILTERRA, ANDREW BAILEY, LA TOCCA PIANO E PREVEDE AUMENTI “APOCALITTICI” DEI PREZZI DEI GENERI ALIMENTARI: “L’INFLAZIONE RAGGIUNGERÀ IL PICCO DEL 10,25% NELL’ULTIMO TRIMESTRE DEL 2022” - “IL PRINCIPALE MOTORE DELL'INFLAZIONE È IL GRANDISSIMO SHOCK DEL REDDITO REALE CHE PROVIENE DA FORZE ESTERNE E, IN PARTICOLARE, DAI PREZZI DELL'ENERGIA E DAI PREZZI GLOBALI DEI BENI. CIÒ AVRÀ UN IMPATTO SULLA DOMANDA INTERNA E SMORZERÀ L'ATTIVITÀ E TEMO CHE AUMENTERÀ LA DISOCCUPAZIONE. SCUSATE SE SONO APOCALITTICO MA…"

MA CHE DAVERO? L’UOMO PIÙ RICCO DEL MONDO C’HA IL BRACCINO CORTO E VUOLE LO SCONTO - ELON MUSK TORNA A METTERE IN DUBBIO L’ACCORDO CON TWITTER, MA È SOLO UN MODO PER DOVER SGANCIARE MENO SOLDI: “NON PUÒ ANDARE AVANTI FINO A QUANDO NON SARÀ PROVATO CHE GLI ACCOUNT FAKE SONO INFERIORI AL 5%” - PROBLEMA: I DATI SUI BOT SONO NOTI DA TEMPO. IL FONDATORE DI TESLA STA CERCANDO UN MODO PER SALVARE LA FACCIA: SI DEVE ESSERE ACCORTO CHE IL SOCIAL È UN CETRIOLONE CHE COSTA TANTO E NON PORTA PROFITTI - IL TITOLO CROLLA IN BORSA