SCENATE (E SGASATE) DA UN PATRIMONIO! MENTRE GLI EREDI DI LEONARDO DEL VECCHIO LITIGANO E CERCANO DI TROVARE UN ACCORDO PER CHIUDERE LA SUCCESSIONE, IL FIGLIO DEL "PAPERONE DI AGORDO", LEONARDO MARIA, COMPRA LA ROLLS-ROYCE PHANTOM DA 245MILA EURO APPARTENUTA AL PAPA' - IL 28ENNE, TRA I MANAGER DI "ESSILUX", SI È AGGIUDICATO L'AUTO CHE ERA STATA MESSA TRA I BENI IN VENDITA PER FARE CASSA E PAGARE PARTE DEI CREDITORI - TRA LE VETTURE DI DEL VECCHIO SENIOR ANCHE UNA LAMBORGHINI E UNA...

-

Condividi questo articolo


Estratto da www.corriere.it

 

LEONARDO MARIA DEL VECCHIO CON IL FRATELLO CLAUDIO - FOTO DI MARIA SILVIA SACCHI PER THE PLATFORM GROUP LEONARDO MARIA DEL VECCHIO CON IL FRATELLO CLAUDIO - FOTO DI MARIA SILVIA SACCHI PER THE PLATFORM GROUP

Mentre gli eredi di Leonardo del Vecchio cercano, in mezzo a non poche difficoltà di trovare un accordo per chiudere la successione, emergono i nuovi investimenti di Leonardo Maria Del Vecchio, figlio del fondatore di Essilux e della moglie Nicoletta Zampillo. Leonardo Maria ha una vera passione per le auto di lusso, soprattutto se d’epoca.

 

E così come rivelato da MF, mentre segue passo dopo passo le orme del padre con il ruolo a tempo pieno in Essilux (è chief strategy officer) e gli investimenti nel mattone milanese, il 28enne Leonardo Maria Del Vecchio ha rilevato dall’eredità la Rolls-Royce Phantom del genitore, che gli eredi (lo stesso Leonardo Maria e i suoi cinque fratelli) hanno messo fra gli attivi da cedere per fare cassa e pagare parte dei creditori.

 

«Come rivelato a settembre da MF, il patron di Luxottica possedeva anche una Lamborghini Urus 636, ceduta per 205 mila euro, e una Fiat Qubo. Dopo una perizia ad hoc, la vettura è stata venduta a ottobre per 425 mila euro alla holding Lmdv Capital, il veicolo d’investimento di Leonardo Maria, scrive MF —. […]».

rolls royce phantom 1 rolls royce phantom 1

leonardo maria del vecchio con il suo team di auto leonardo maria del vecchio con il suo team di auto AZIONISTI DELFIN AZIONISTI DELFIN leonardo maria del vecchio leonardo maria del vecchio leonardo maria del vecchio leonardo maria del vecchio matrimonio leonardo maria del vecchio e anna castellini baldissera 8 matrimonio leonardo maria del vecchio e anna castellini baldissera 8

ROLLS ROYCE PHANTOM ROLLS ROYCE PHANTOM ROLLS ROYCE PHANTOM ROLLS ROYCE PHANTOM ROLLS ROYCE PHANTOM ROLLS ROYCE PHANTOM

 

 

Condividi questo articolo

ultimi Dagoreport

DAGOREPORT! - FORZA ITALIA, SI CAMBIA MUSICA: LETIZIA MORATTI RITORNA PREPOTENTEMENTE IN FORZA ITALIA MA NON NEL RUOLO DI COMPARSA: PER IMPRIMERE UNA SVOLTA MODERATA AL PARTITO DEL FU CAVALIERE, PIER SILVIO E MARINA HANNO SCELTO UN POLITICO DISTANTE 'ANNI DUCE' DALLA DESTRA DEI FEZ-ZOLARI, UNA CHE NON MANCA MAI DI RICORDARE IL PADRE PARTIGIANO, TANT'È CHE ALLE REGIONALI IN LOMBARDIA SCESE IN CAMPO, E FU SCONFITTA, DA MELONI-SALVINI - L'ADDIO ALL'ERA POLITICA DI SILVIO BERLUSCONI E' GIÀ INIZIATO A MEDIASET CON LO SBARCO DELLA BERLINGUER. SI È AVUTA ULTERIORE PROVA DEL CAMBIO DI STRATEGIA DI PIER SILVIO CON LA MIELOSA PROFFERTA DI ASSUNZIONE RIVOLTA PUBBLICAMENTE A FABIO FAZIO, SBARCATO NON A CASO SU CANALE5 COME CONDUTTORE DELLO SPECIALE IN MEMORIA DI MAURIZIO COSTANZO - IL NUOVO BISCIONE SECONDO IL BERLUSCONINO: MENO TRALLALA' PER CASALINGHE E PIU' PROGRAMMI INTELLETTUALMENTE VIVACI. I TALK DI RETE4? CALMA. FINCHE' C'E' CONFALONIERI... - VIDEO

DAGOREPORT – SOLO IN ITALIA LE ELEZIONI EUROPEE SONO VISTE COME UNA SFIDA DE' NOANTRI PER PESARE IL CONSENSO E ARRIVARE A UN REGOLAMENTO DI CONTI TRA I DUELLANTI MELONI E SALVINI - AL DI LA' DELLE ALPI SONO INVECE CONSAPEVOLI CHE, NELL'ATTUALE DISORDINE MONDIALE, CON STATI UNITI E RUSSIA CHE HANNO DAVANTI LE PIU' DIFFICILI ELEZIONI PRESIDENZIALI, IL VOTO DEL 9 GIUGNO RAPPRESENTA UN APPUNTAMENTO CHE PUO' CAMBIARE LA STORIA DELL'UNIONE - "IO SO' GIORGIA", ATTRAVERSO IL FEDELE PROCACCINI, INVOCA L'ALLEANZA TRA ECR E IL PPE BUTTANDO FUORI I SOCIALISTI. IDEA SUBITO STRONCATA DAL LEADER DEI POPOLARI WEBER. PERCHE' IL CLIMA È CAMBIATO IN GERMANIA: CDU-CSU E SOCIALISTI MIRANO DI TORNARE ALLA 'GROSSE KOALITION' PER ARGINARE L’AVANZATA DEI NEONAZI DI AFD E SFANCULARE I VERDI…