SOTTO UNA CATTIVA STELLANTIS – DOPO LO SCHIAFFONE RIFILATO DA JOHN ELKANN AL GOVERNO "DUCIONI", ADOLFO URSO TORNA A PUNGERE L’AD DI STELLANTIS, CARLOS TAVARES: “MI ASPETTO CHE PRESTO INAUGURI UNA GIGAFACTORY ANCHE IN ITALIA, DOPO QUELLA IN FRANCIA” – MA IL MINISTRO DEL MADE IN ITALY NON FA CENNO AGLI INCENTIVI PER L’ELETTRICO CHIESTI DA YAKI E DA TAVARES. E DIFENDE LA SPARATA DELLA MELONI SUL “MILIONE DI VEICOLI” DA PRODURRE NEL NOSTRO PAESE: “QUANDO HO INCONTRATO TAVARES A ROMA LUI MI ASSICURÒ CHE...”

-

Condividi questo articolo


adolfo urso giorgia meloni question time alla camera adolfo urso giorgia meloni question time alla camera

(Adnkronos) - Il governo si attende che Stellantis realizzi "presto" una "gigafactory" anche in Italia, dopo quella inaugurata in Francia. Lo sottolinea il ministro per le Imprese Adolfo Urso, a Bruxelles a margine di incontri istituzionali.

 

"Mi sono confrontato con Stellantis, come è doveroso, più volte in questi mesi di governo - afferma - ho incontrato due volte Carlos Tavares, una volta a Roma. Lui in quell'occasione assicurò l'obiettivo di raggiungere un livello produttivo in Italia di un milione di veicoli. Lo disse pubblicamente, uscendo dall'incontro, ai giornalisti".

CARLOS TAVARES JOHN ELKANN - STELLANTIS CARLOS TAVARES JOHN ELKANN - STELLANTIS

 

"Poi - aggiunge - l'ho incontrato anche in Francia, quando hanno inaugurato la prima gigafactory. Mi aspetto che presto sarà sia realizzata anche nel nostro Paese. Così come ho incontrato, per tre volte, John Elkann: ci siamo confrontati su quello che noi riteniamo sia un orgoglio dell'industria, del lavoro e della storia del nostro Paese cioè l'industria automobilistica. E vorremmo che rimanesse tale", conclude.

adolfo urso foto di bacco (2) adolfo urso foto di bacco (2) tavares tavares carlos tavares carlos tavares

 

Condividi questo articolo

ultimi Dagoreport

DAGONEWS – COME MAI IL NUOVO ROMANZO DI CHIARA VALERIO, “CHI DICE E CHI TACE”, È STATO PUBBLICATO DA SELLERIO E NON, COME I PRECEDENTI, DA EINAUDI? SCREZI? LITI? MACCHÉ: È TUTTA UNA STRATEGIA PER VINCERE IL CAMPIELLO, PREMIO LAGUNARE PRESIEDUTO DA WALTER VELTRONI – LA VALERIO, SCRITTRICE CON LA PASSIONE PER LE SUPERCAZZOLE (E L’AGLIO, OLIO E PEPERONCINO), È UNA DELLE FIRME PIÙ AMATE DA ELLY SCHLEIN: SE VINCESSE IL CAMPIELLO, SAREBBE UNA FESTA GRANDE PER UOLTER E PER LA SEGRETARIA MULTIGENDER…

SCOOP! GAME OVER FRA CHIARA FERRAGNI E FEDEZ. IL RAPPER, DOMENICA SCORSA, SE NE È ANDATO DI CASA E NON È PIÙ TORNATO. DAL SANREMO DELL’ANNO SCORSO, LA STORIA D’AMORE TRA I DUE S’ERA INCRINATA MA L’INFLUENCER AVEVA RIMANDATO QUALSIASI DECISIONE PER STARE VICINA AL MARITO MALATO. NEL MOMENTO IN CUI LEI SI È TROVATA IN DIFFICOLTÀ, INVECE, FEDEZ SI È MOSTRATO MENO GENEROSO, RINFACCIANDOLE CHE I SUOI PROBLEMI GIUDIZIARI AVESSERO EFFETTI NEGATIVI ANCHE SUI SUOI AFFARI - COSI' FINISCE L'EPOPEA DEI "FERRAGNEZ"

DAGOREPORT! - FORZA ITALIA, SI CAMBIA MUSICA: LETIZIA MORATTI RITORNA PREPOTENTEMENTE IN FORZA ITALIA MA NON NEL RUOLO DI COMPARSA: PER IMPRIMERE UNA SVOLTA MODERATA AL PARTITO DEL FU CAVALIERE, PIER SILVIO E MARINA HANNO SCELTO UN POLITICO DISTANTE 'ANNI DUCE' DALLA DESTRA DEI FEZ-ZOLARI, UNA CHE NON MANCA MAI DI RICORDARE IL PADRE PARTIGIANO, TANT'È CHE ALLE REGIONALI IN LOMBARDIA SCESE IN CAMPO, E FU SCONFITTA, DA MELONI-SALVINI - L'ADDIO ALL'ERA POLITICA DI SILVIO BERLUSCONI E' GIÀ INIZIATO A MEDIASET CON LO SBARCO DELLA BERLINGUER. SI È AVUTA ULTERIORE PROVA DEL CAMBIO DI STRATEGIA DI PIER SILVIO CON LA MIELOSA PROFFERTA DI ASSUNZIONE RIVOLTA PUBBLICAMENTE A FABIO FAZIO, SBARCATO NON A CASO SU CANALE5 COME CONDUTTORE DELLO SPECIALE IN MEMORIA DI MAURIZIO COSTANZO - IL NUOVO BISCIONE SECONDO IL BERLUSCONINO: MENO TRALLALA' PER CASALINGHE E PIU' PROGRAMMI INTELLETTUALMENTE VIVACI. I TALK DI RETE4? CALMA. FINCHE' C'E' CONFALONIERI... - VIDEO