STATI FALLITI D’AMERICA – LA SEGRETARIA USA AL TESORO, JANET YELLEN, RIBADISCE IL CONCETTO: IL PIATTO PIANGE! IL PRIMO GIUGNO L’AMMINISTRAZIONE POTREBBE FINIRE LE SUE DISPONIBILITÀ PER FAR FRONTE AGLI OBBLIGHI FINANZIARI: “POSSIBILE UN DEFAULT” – LA STRATEGIA DEL TERRORE SERVE PER FORZARE LA MANO E COSTRINGERE I REPUBBLICANI A TROVARE UN ACCORDO SUL LIMITE AL TETTO DEL DEBITO…

-

Condividi questo articolo


janet yellen janet yellen

1. YELLEN RIBADISCE, 'UN DEFAULT È POSSIBILE IL PRIMO GIUGNO'

(ANSA) – Janet Yellen ribadisce: il Tesoro potrebbe finire le sue disponibilità per far fronte agli obblighi finanziari l'1 giugno, data in cui quindi gli Stati Uniti potrebbero scivolare in default. Intervenendo a un evento del Wall Street Journal, il segretario al Tesoro spiega che è difficile identificare con precisione il giorno in cui le risorse finiranno e si impegna ad aggiornare al riguardo il Congresso in tempi brevi. Un accordo sul tetto del debito è "possibile", mette in evidenza Yellen.

JOE BIDEN KEVIN MCCARTHY JOE BIDEN KEVIN MCCARTHY

 

2. YELLEN,SUI MERCATI C'È STRESS, SERVE INTESA TEMPESTIVA SU DEBITO

(ANSA) - Sui mercati finanziari c'è stress e questo ci ricorda l'importanza di un "accordo tempestivo" sull'aumento del tetto del debito per evitare il default. Lo afferma il segretario al Tesoro Janet Yellen nel corso di un evento del Wall Street Journal.

 

Condividi questo articolo

ultimi Dagoreport

C’EST FINI: DALLA CASA DI MONTECARLO ALLA SEPARAZIONE IN CASA - LA VICENDA MONEGASCA È STATA LA MINA CHE HA FATTO SALTARE IL MATRIMONIO DI GIANFRANCO FINI ED ELISABETTA TULLIANI - NON C’È NULLA DI UFFICIALE MA CHI ERA AMICO DELLA COPPIA DICE: “SI SONO LASCIATI DA UN BEL PO'” – GIÀ, A VEDERLI INSIEME NELL’AULA DEL PROCESSO SULLA CASA DI MONTECARLO, LONTANI E SENZA MAI INTRECCIARE UNO SGUARDO, ERANO LA RAPPRESENTAZIONE DI DUE CHE NON STANNO PIÙ INSIEME – NEGLI ULTIMI TEMPI, ALLA CENE IN CASA DEGLI AMICI, FINI SI PRESENTA SOLO, IL VOLTO SEMPRE PIÙ SOLCATO DA RUGHE E DAL DOLORE DI AVER BUTTATO VIA UNA CARRIERA POLITICA PER AMORE…

GRILLO VS CONTE: NE RESTERÀ SOLO UNO – BEPPE-MAO CHIEDE UN RITORNO ALLE ORIGINI E RIVENDICA IL LIMITE AI DUE MANDATI, MA PEPPINIELLO APPULO VORREBBE CANCELLARLO PER SEDARE GLI EX BIG M5S FINITI AI MARGINI - CONTE HA CAPITO CHE L’UNICO MODO PER SALVARE LA SUA LEADERSHIP È ANCORARSI AL PD, VISTO CHE GRILLO E RAGGI VOGLIONO UN M5S "NE' DI DESTRA NE' DI SINISTRA" - TRAVAGLIO PROVA A FARE IL PACIERE, MA SI CONTRADDICE: PRIMA DÀ RAGIONE ALL’ELEVATO E ALLA RAGGI SULL’EQUIDISTANZA DEL MOVIMENTO DAI PARTITI. POI RICORDA CHE SENZA ALLEANZE NON CI SAREBBERO STATI REDDITO DI CITTADINANZA E SUPERBONUS – GRILLO E' AVVELENATO: NESSUNO GLI HA MOSTRATO SOLIDARIETÀ PER IL PROCESSO AL FIGLIO CIRO

DAGOREPORT - IL 1 LUGLIO DOVREBBE PARTIRE LA NETCO (EX RETE TIM) TARGATA KKR, E LA SQUADRA È GIÀ PRONTA: IL PRESIDENTE SARÀ MASSIMO SARMI, CARO A GIORGETTI; SIMONE BONANNINI, EX OPEN FIBER E AMICO DEL SOTTOSEGRETARIO ALESSIO BUTTI, DOVREBBE DIVENTARE DIRETTORE COMMERCIALE - PATRIZIA RUTIGLIANO DOVREBBE ESSERE LA CAPA DELLA COMUNICAZIONE - DA TIM DOVREBBERO ARRIVARE ELISABETTA ROMANO COME CTO E GIOVANNI MOGLIA COME DIRETTORE FINANZIARIO - A QUESTO PUNTO LA DOMANDA SORGE SPONTANEA MA AL FUTURO AD, CHE DOVREBBE ESSERE L’EX FERROVIERE LUIGI FERRARIS, GLI FARANNO DECIDERE QUALCOSA? AH SAPERLO…