TRIVELLATE PER LA PATRIA! – IL GRIDO DELLE IMPRESE ITALIANE: “BASTA RINVII SUL GAS IN SCONTO” – NEL 2019 IL GOVERNO CONTE 1 AVEVA SOSPESO “I NUOVI PERMESSI DI PROSPEZIONE, RICERCA O DI CONCESSIONI DI COLTIVAZIONE DI PETROLIO E GAS” MA ORA CHE PUTIN HA CHIUSO I RUBINETTI TOCCA AL MINISTRO CINGOLANI FAR ACCELERARE LE TRIVELLE ITALIANE (NELL’ADRIATICO E NEL CANALE DI SICILIA) PORTANDO L’ESTRAZIONE DA 2 A 6 MILIARDI DI METRI CUBI PER VENDERLI ALLE IMPRESE ALLA METÀ DEI PREZZI DI MERCATO…

-

Condividi questo articolo


Estratto dell'articolo di Roberta Amoruso per “il Messaggero”

 

IL RITORNO DELLE TRIVELLE CONTRO IL CARO BOLLETTE - LA NUOVA MAPPA DEL GOVERNO PER RADDOPPIARE IL GAS ITALIANO IL RITORNO DELLE TRIVELLE CONTRO IL CARO BOLLETTE - LA NUOVA MAPPA DEL GOVERNO PER RADDOPPIARE IL GAS ITALIANO

«Basta rinvii sul gas a sconto». L'industria italiana non può più aspettare. La promessa di prezzi controllati sulla nuova produzione di gas nazionale contenuta nel decreto Energia di marzo si è inceppata a luglio in una asta del Gse andata deserta, ma si è fermata di nuovo nei giorni scorsi.

 

trivella trivella

Lo stesso ministro della transizione ecologica, Roberto Cingolani, aveva promesso una settimana fa, addirittura un incremento del pacchetto di produzione nazionale aggiuntivo, da 2 a circa 6 miliardi di metri cubi, da destinare per decreto alle imprese vulnerabili. Gas in più da estrarre da giacimenti esistenti tra Adriatico e Canale di Sicilia.  [...]

 

 

Perché va ricordato che nel 2019 è stato il governo M5s-Lega guidato da Conte a decidere di sospendere «i nuovi permessi di prospezione, ricerca o di concessioni di coltivazione di petrolio e gas, di prospezione e di ricerca in essere», fino all'approvazione, appunto del Pitesai, una sorta di mappa con tanto di paletti per esplorazioni ed estrazione. [...]

 

ROBERTO CINGOLANI ROBERTO CINGOLANI

Dunque è arrivato in questi giorni il Decreto che sblocca la vendita a prezzi controllati tramite il Gse di 18 terawattora di energia rinnovabile a 210 euro per megawattora, la metà dei prezzi di mercato. Una buona notizia per le imprese, che però puntavano su un prezzo sotto i 200 euro, e ora si aspettano che l'asticella si abbassi a 180 euro, il tetto all'elettricità green deciso in Europa.

 

Ma non è arrivato il decreto sul Gas releaseper fornire il gas aggiuntivo a prezzo scontato alle aziende in difficoltà, in attesa che arrivi l'accordo sul tetto al gas Ue che Cingolani punta a chiudere a fine mese. Eppure le imprese, da Confindustria a Confartigianato, che vedono all'orizzonte anche il rischio razionamenti, ci contavano davvero.

 

SALVINI PUTIN CONTE DI MAIO SALVINI PUTIN CONTE DI MAIO

Tra i nodi politicamente più delicati c'è quello delle compensazioni da offrire agli operatori per aumentare la produzione, e mettere in campo investimenti forzosamente bloccati da anni e ormai non più così convenienti, senza rimetterci troppo sul prezzo di vendita del gas rispetto a quelli di mercato (intorno a 190 euro). [...]

 

MEME SU PUTIN E IL GAS MEME SU PUTIN E IL GAS

PUTIN E IL GAS - BY EDOARDOBARALDI PUTIN E IL GAS - BY EMILIANO CARLI PUTIN E IL GAS - BY EMILIANO CARLI

 

Condividi questo articolo

business

LA PART-ITA VA AVANTI - PROSEGUONO LE TRATTATIVE TRA IL MEF E IL FONDO "CERTARES" CHE È DECISO AD ACQUISTARE IL 50% PIÙ UN'AZIONE DI "ITA AIRWAYS" E LA PROSSIMA SETTIMANA DOVREBBE INCONTRARE I SINDACATI - LE LINEE GUIDA DEL PIANO INDUSTRIALE SONO GIÀ DELINEATE E NON È ESCLUSO L'INGRESSO DI "DELTA" IN "ITA" DEL 10-15%, BASTERÀ PER UNA POLTRONA NEL CDA DELLA COMPAGNIA? - IL FONDO CERTARES PUNTEREBBE A SVILUPPARE NON SOLO LE TRATTE DEL NORD AMERICA MA ANCHE QUELLE DELL'AMERICA LATINA E AFRICANE

TENERE IN PIEDI L'UCRAINA COSTA TROPPO ALL'OCCIDENTE. LA PACE È SOPRATTUTTO UNA QUESTIONE DI SOLDI – IL GOVERNO DI KIEV SPENDE 5 MILIARDI AL MESE SOLO PER PAGARE STIPENDI E PENSIONI. DENARO CHE IN QUESTI MESI È STATO SGANCIATO DA USA E EUROPA (ANCHE SE CON ESTREMA LENTEZZA, TANTO CHE ZELENSKY S'È LAMENTATO CON BRUXELLES). MA NON SARA' POSSIBILE FINANZIARE L'UCRAINA A LUNGO – DOPO IL CONGRESSO DEL PARTITO COMUNISTA CINESE DI META' OTTOBRE E LE ELEZIONI DI MIDTERM AMERICANE, ASSESTATI I DUE BLOCCHI GEOPOLITICI, SARA' IL CASO DI INTAVOLARE SERIAMENTE UNA TRATTATIVA DI PACE...