URBANO CAIRO SPIEGA A DAGOSPIA IL SUO VIDEO AI PUBBLICITARI: ''FUI UNO DI QUELLI CHE CHIESE A GRAN VOCE DI BLOCCARE I MOVIMENTI QUANDO MOLTI VOLEVANO DI TENERE TUTTO APERTO. IL MOMENTO È DIFFICILE MA DOBBIAMO RESTARE POSITIVI E PENSARE ANCHE A RIPARTIRE. DOBBIAMO SAPERE CHE IL GRUPPO CAIRO, RCS, LA7, VIVE MOLTO DI PUBBLICITÀ E HA 4500 DIPENDENTI E 4500 PERSONE NELL'INDOTTO. SE CI FERMASSIMO ORA, QUANDO L'EMERGENZA SARA' FINITA LA SITUAZIONE SAREBBE PEGGIORE PER TUTTI''

-

Condividi questo articolo

L'ARTICOLO CUI FA RIFERIMENTO CAIRO, CON IL VIDEO AI SUOI PUBBLICITARI PUBBLICATO DA ''TPI''

 

https://m.dagospia.com/l-incredibile-video-messaggio-di-urbano-cairo-per-motivare-i-venditori-di-pubblicita-231543

 

La replica di Urbano Cairo: ''Ecco perché ho mandato quel video ai miei pubblicitari''

 

 

 

 

 

Condividi questo articolo

business

SALVA STATI O SALVA BANCHE? – LA RIFORMA DEL MES DI CUI SI PARLA IN QUESTI GIORNI RIGUARDA PRINCIPALMENTE GLI ISTITUTI DI CREDITO (DEGLI ALTRI) E NON C’ENTRA NIENTE CON IL MECCANISMO “SANITARIO” – IL RISCHIO PRINCIPALE A CUI HANNO ALLUSO GALLI E VISCO (MICA BORGHI & BAGNAI) È AVVICINARE UNA RISTRUTTURAZIONE “ALLA GRECA” DEL DEBITO PUBBLICO. IL MES E LA COMMISSIONE EUROPEA AVREBBERO IL COMPITO DI MONITORARE PREVENTIVAMENTE LA SITUAZIONE FINANZIARIA DEGLI STATI MEMBRI, INDIPENDENTEMENTE DALLE RICHIESTE DI SOSTEGNO…

LA RIVOLUZIONE DEI BITCOIN È UNA TRUFFA – CHE SORPRESA: ANCHE GOOGLE È FINITA NEL GIRONE INFERNALE DELLA RETE DEI SITI CHE PUBBLICIZZANO I MIRACOLI DEGLI INVESTIMENTI IN BITCOIN – IL MOTORE DI RICERCA HA RIMOSSO PUBBLICITÀ INGANNEVOLI PER IL VALORE DI 50 MILIONI – IL MERCATO SARÀ FRAUDOLENTO MA È FLORIDO: LA RETE DI SITI DELLA START-UP LONDINESE “FINIXIO” INCASSA CINQUE DOLLARI A OGNI CLICK – IL CASO DI YONKANA, SOCIETÀ DEL GURU DEL MARKETING SERGIO BRIZZO CHE…

UN PAESE IN MUTANDE - LA PANDEMIA TRASCINERÀ ALTRI 5 MILIONI DI ITALIANI SOTTO LA SOGLIA DI POVERTÀ, CHE SI AGGIUNGERANNO AGLI OLTRE 8,8 MILIONI GIÀ CERTIFICATI. ALTRO CHE SHOPPING O SETTIMANE SUGLI SCI: QUESTE PERSONE FATICANO A METTERE IN TAVOLA PASTI DECENTI, FIGURARSI BRINDISI E CENONI – I NUOVI POVERI: QUASI DUE TERZI DI QUELLI CHE SI RIVOLGONO ALLA CARITAS SONO ITALIANI, MOLTI “WORKING POOR”, CETO MEDIO IMPOVERITO E IN ATTESA DI CASSA INTEGRAZIONE O BONUS DA 600 EURO