VOLETE FARE I GIORNALISTI? ANDATE IN GERMANIA! - IL COLOSSO EDITORIALE TEDESCO AXEL SPRINGER PROMETTE L'ASSUNZIONE DI CENTINAIA DI CRONISTI PER I PROSSIMI ANNI - IL RESPONSABILE NEWS MEDIA, JAN BAYER: "DI 16 MILA DIPENDENTI, 9 MILA LAVORANO NEL SETTORE MEDIA, 2.400 DEI QUALI SONO GIORNALISTI. E QUESTI, NEL GIRO DEI PROSSIMI 5 ANNI, DOVRANNO DIVENTARE OLTRE 3 MILA" - "POLITICO", APPENA ACQUISITO, NON È INCLUSO NEL CALCOLO...

-

Condividi questo articolo


Da www.primaonline.it

 

axel springer axel springer

Il colosso tedesco Axel Springer pianifica per i prossimi anni l’assunzione di centinaia di giornalisti. L’annuncio arriva direttamente dal responsabile News Media, Jan Bayer, in un’intervista alla Sueddeutsche Zeitung.

 

“Di 16.000 dipendenti, ha spiegato, 9.000 lavorano nel settore media, 2.400 dei quali sono giornalisti”. “E questi, nel giro dei prossimi 5 anni, dovranno diventare oltre 3.000”, ha aggiunto, specificando che ‘Politico‘, il portale acquisito da poche settimane, non è incluso in questo calcolo.

 

Jan Bayer Jan Bayer

Bayer ha fatto anche un riferimento alla Bild e ai nuovi prodotti sviluppati attorno al tabloid tedesco più letto, compreso il canale tv lanciato ad agosto.

 

politico politico

“Noi investiamo nel futuro giornalistico della Bild. Bild Live è parte della nostra strategia digitale. Le immagini in movimento sono sempre più importanti. Nel medio periodo, Bild live diventerà parte della nostra offerta a pagamento”. “Siamo dell’idea che giornalismo di alto livello non possa essere gratuito”, ha concluso.

 

Jan Bayer Jan Bayer axel springer 1 axel springer 1 politico 2 politico 2 politico politico politico. politico. politico 2 politico 2

 

Condividi questo articolo

business

UN BEL BOTIN PER ORCEL - L’EX PRESIDENTE DI UBS AXEL WEBER E IL CAPO DELLA BANCA SVIZZERA, MARK SHELTON, HANNO TESTIMONIATO DAVANTI AI GIUDICI DI MADRID SUL CASO DEI BONUS NON PAGATI DAL BANCO SANTANDER AD ANDREA ORCEL. I DUE NON HANNO POTUTO CHE CONFERMARE CIÒ CHE AVEVANO GIÀ DETTO PIÙ VOLTE, CIOÈ CHE UBS AVEVA AVVISATO IL SANTANDER CHE NON AVREBBERO PAGATO LORO QUEI BONUS - ORCEL ORA INCASSERÀ IL DOVUTO, SI PARLA DI 76 MILIONI DI EURO. E ANA BOTIN? GLI AZIONISTI POTRANNO CONFERMARE UN PRESIDENTE SMENTITO DI FRONTE A TUTTO IL MONDO?

LA MILANO DI MEDIOBANCA HA SCHIFATO DEL VECCHIO E LUI CI RIPROVA A ROMA - IL “PAPERONE DI AGORDO” È PRONTO A DONARE 150 MILIONI PER IL RISANAMENTO DEGLI OSPEDALI CATTOLICI DELLA CAPITALE - UNA PRIMA INIEZIONE DI LIQUIDITÀ DA 25 MILIONI SAREBBE DESTINATA ALLA RISTRUTTURAZIONE DEL FATEBENEFRATELLI, PER IL QUALE È IN ATTO DA MESI UNA TRATTATIVA TRA LA CHIESA E IL GRUPPO SAN DONATO DELLA FAMIGLIA ROTELLI - PER DEL VECCHIO SAREBBE UNA RIVINCITA DOPO NON ESSERE RIUSCITO A PRENDERE IL CONTROLLO DELLO IEO DI MILANO...

ORA CHE LE ELEZIONI SONO ANDATE, SI PUÒ FINALMENTE CELEBRARE IL MATRIMONIO UNICREDIT-MPS. PECCATO CHE LA TRATTATIVA SIA A UN PUNTO MORTO: ORCEL VUOLE CHIUDERE ENTRO IL 27 OTTOBRE, MA C’È ANCORA DA TROVARE UN ACCORDO SULLA "DOTE" E SUI SOLDI CHE IL GOVERNO DOVREBBE INIETTARE NEL MONTE PER RENDERE NEUTRALE L’OPERAZIONE PER UNICREDIT. MESI FA SI PARLAVA DI UN AUMENTO DI CAPITALE DI 3 MILIARDI MASSIMO, ORA IL TESORO SAREBBE PRONTO AD ARRIVARE A 5 (MA SECONDO ORCEL NON BASTA) - IL GIALLO DELLA PROROGA PER L’USCITA DEL TESORO DAL CAPITALE...